5 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Ri-Giochi@mo

Ri-giochiamo: i giocattoli dismessi non finiranno più nel contenitore dei rifiuti indifferenziati, ma nelle mani di altri bambini.

Con Ri-giochiamo invitiamo gli alunni della scuole a conferire i propri giocattoli che non usano più, e anziché buttarli nella spazzatura invece saranno consegnati a scuola per poi essere destinati ad altri bambini o per organizzare una borsa di scambio tra gli stessi alunni dell’istituto.

Sarà sufficiente raccogliere i giocattoli  in un sacchetto contrassegnato dall’etichetta arancione e conferirli negli appositi contenitori presenti a scuola: i giocattoli verranno selezionati e regalati ai bambini del territorio siciliano tramite la Croce Rossa Italiana.

https://www.facebook.com/RiGiochiAmo

Nell’ottica della riduzione dei rifiuti, del riciclo e del riuso, tutti i giocattoli consegnati saranno sottoposti a controllo e quelli non adatti ad essere donati ai piccoli destinatari naturali verranno inseriti nei diversi circuiti di riciclo. Con l’aiuto degli insegnanti e dei genitori, inoltre, potranno postare una foto del dono, contrassegnato dall’etichetta arancione, sulla pagina Facebook “Ri-giochiamo”.

Ri-giochi@mo

I giocattoli dismessi non finiranno più nel contenitore dei rifiuti indifferenziati, ma nelle mani di altri bambini. E’ lo spirito di Ri-giochiamo, attività di educazione ambientale, con un risvolto sociale, curata dalla Uno@uno differenziata nell’ambito del Festival dello sviluppo sostenibile 2019.I piccoli allievi dell’istituto Comprensivo “Santa Caterina Resuttano” di Santa Caterina Villarmosa sono stati invitati portare a scuola i giocattoli che non usano più, piuttosto che buttarli nella spazzatura, in modo che possano essere destinati in dono ad altri bambini .Sarà sufficiente contrassegnare i giocattoli con l’etichetta arancione messa a disposizione dal sistema uno@uno di monitoraggio ed incentivazione della raccolta differenziata, attivo nel comune di Santa Caterina Villarmosa, e conferirli negli appositi contenitori presenti a scuola.Nell’ottica della riduzione dei rifiuti, del riciclo e del riuso, tutti i giocattoli consegnati saranno sottoposti a controllo e quelli non adatti ad essere donati ai piccoli destinatari naturali saranno avviati nei diversi circuiti di riciclo.

Pubblicato da Ri-giochiamo su Domenica 12 maggio 2019