8 Aprile, 2020

Pasqua in Sicilia

Da Hong Kong a Caltanissetta. Diecimila chilometri, tanti ne hanno attraversati Tang S Yiu e Ivy P Lai, giunti in Sicilia per assistere ai riti della Settima santa di Caltanissetta. Una vacanza attesa e finalmente realizzata per Tang e Ivy vincitori del concorso Taste Selfie e win sicily, il contest lanciato, a Milano in occasione  dell’esposizione della vara de l’Ultima Cena  a   Expo 2015. Un semplice gesto  come scattare un selfie dinanzi a uno dei più celebri gruppi statuari del Biangardi e postarlo su facebook ha permesso loro di vincere  un  tour alla scoperta della Sicilia in una vacanza all’insegna delle tradizioni, delle bellezze artistiche, della natura e dell’ospitalità tutta siciliana.

Sorpresi e incantati dinanzi agli spettacolari riti della Settimana Santa nissena Tang e Ivy non  hanno voluto perdere neanche un momento dalle varie celebrazioni, fin dalla mattina del mercoledi santo con la sfilata della real maestranza che hanno potuto godersi tranquillamente dal balcone del palazzo del comune, e nel pomeriggio la processione serale delle varicedde,  mischiati tra la folla, ammirando le piccole sculture addobbate di luci e fiori  e con i fuochi di artificio ad illuminare la notte.  Poi finalmente hanno potuto rivedere da vicino la vara dell’Ultima cena nella cornice di suggestioni e  colori del giovedì santo di Caltanissetta, la processione che rappresenta la città e la sua storia mentre sfila tra due ali di folla, al suono delle bande musicali in un tripudio di emozioni per il cuore e l’anima, un’immagine che che ha letteralmente incantato i due ospiti, così come il venerdì santo la giornata del silenzio e della commozione vissuta nella processione del  Cristo Nero che muove mentre nell’aria si levano i canti di dolore dei fogliamari.

Ma i due ospiti hanno avuto modo di assistere anche ad altre due celebrazioni della settimana santa siciliana: la processione densa di emozione degli oltre duemila confrati incappucciati di enna, e il signore delle fasce di pietraperzia che nella notte si muove per le vie del paese accompagnata dalle ladate e dalle centinaia di fasce bianche tenute dai fedeli.

Real Maestanza

Real Maestranza

Pubblicato da Taste&Win su Sabato 12 marzo 2016

Affascinati dalle celebrazioni della pasqua siciliana, le emozioni per Tang e Yvi sono continuate nel loro tour alla scoperta dei luoghi turistici più celebrati dell’isola. E come in un viaggio a ritroso nel tempo si sono immersi nelle atmosfere della antica Roma suggerite dalla villa del casale di piazza armerina mentre ad Agrigento hanno potuto ammirare lo splendore della valle dei Templi sullo sfondo di un paesaggio reso ancora più suggestivo dai colori regalati dalla primavera siciliana.

Un salto alla candida scala dei turchi nello spettacolo abbagliante, della scogliera calcarea bianchissima che si staglia su un mare cristallino li ha riportati alla realtà.

La domenica di Pasqua trascorsa in una Palermo seducente e magnetica come sempre li ha letteralmente estasiati con i suoi monumenti, le Chiese, i giardini , le Ville un patrimonio di straordinaria ricchezza e varietà.

Infine, Tag e Yvi non hanno voluto perdere l’emozione di visitare un monumento della natura e della sua imponenza: l’Etna, con i suoi incredibili paesaggi mozzafiato. 

Immancabili e probabilmente indimenticabili anche i sapori della cucina siciliana, gustata e molto apprezzata in tutte le sue varianti così come le delizie gastronomiche offerte da alcuni produttori locali. Ed infine l’ospitalità di quanti li hanno accolti dai proprietari delle strutture ricettive di Caltanissetta alle persone incontrate durante il soggiorno. E’ stato proprio  questo ad aver reso la loro vacanza indimenticabile, il sentirsi a casa ha reso il loro viaggio un’esperienza emozionale fatta di immagini, suoni, sapori, profumi, anima e calore tutti racchiusi in un saluto finale pronunciato poco prima di ripartire “arrivederci Sicilia”.