25 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

A Palermo la collettiva “LiberaMente” a cura di Leonarda Zappulla

Fino al 5 luglio negli spazi di "Experience", in via Croci 16

C’è tempo fino al prossimo 5 luglio per visitare “LiberaMente“, collettiva di arte contemporanea in programma a Palermo nei locali espositivi di “Experience” in via delle Croci 16.
Inaugurata lo scorso 15 giugno, l’esposizione promette un’esperienza coinvolgente, che fa seguito a un’altra mostra corale di successo, “Il flusso delle energie”, tenutasi nelle scorse settimane.
Per “Experience”, spazio espositivo ideato e curato dal critico d’arte Leonarda Zappulla, si tratta del quarto appuntamento dallo scorso 12 aprile, data dell’inaugurazione ufficiale.
“LiberaMente” si propone di offrire al pubblico un indovinatissimo connubio tra arte contemporanea e benessere psicofisico, binomio scelto da “Experience” come filo conduttore di tutti gli eventi culturali che si svolgono in sede.
Il focus della collettiva è la libertà d’espressione declinata attraverso il talento e la creatività delle opere degli artisti: Alice AntiAnna Maria BelliDaniela BiellaLuana Bottallo LuBiLia ChiaMarisa CipollaIvo CompagnoniSebastiana CoppeStefania CorvinoFrancesco Delli NociMarina GattaAntonella Gensale MarìLuigi GrassiaRossella MarinoAntonino MottaAmalia OccelliGiuseppe OlivaImma PegazzaniGennaro PosaDario RomanoPaola Salomè e Davide Romano.
Tra le opere esposte, figura anche un’installazione di Francesca Annaloro.
“Intesa in tutte le sue forme – spiega la dottoressa Leonarda Zappulla – la libertà è quel valore grazie a cui ogni individuo può decidere di pensare, esprimersi e agire sempre nel rispetto del prossimo”.
“E cos’è l’arte – aggiunge – se non il frutto della sana libertà interiore che proprio gli artisti raggiungono coltivando la passione per l’atto creativo?”.
Con la mostra “LiberaMente” lo spazio espositivo “Experience” vuole invitare il pubblico ad aprirsi al pensiero, al dialogo e al dibattito, instaurando un’atmosfera conviviale attraverso cui percorrere insieme le sfumature della riscoperta di sé e della propria individualità in comunione con la collettività.
“L’obiettivo – conclude Leonarda Zappulla – sarà accendere la scintilla e fornire gli spunti che possano portare a una genuina riflessione attraverso cui emanciparsi dai timori che spesso ci trattengono, dalle supposizioni che ci limitano, dalle maschere che indossiamo alla ricerca dell’approvazione”.
La fonte di ispirazione saranno proprio le opere esposte – fruibili fino al prossimo  5 luglio –  protagoniste del percorso sensoriale “Experience” volto a sollecitare i sensi e risvegliare le emozioni.
L’ingresso è libero.

In copertina “Same anger” di Davide Romano