25 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Venerdì 28 giugno al Castello Sforzesco di MILANO la festa in musica dei 40 anni del CPM Music Institute, la Scuola di Musica fondata e presieduta da Franco Mussida, con la consegna dei riconoscimenti PIONIERI DELLA MUSICA.

In occasione del 40° anniversario dalla sua fondazione, il CPM Music Institute di Milano, la Scuola di Musica fondata e presieduta da Franco Mussida, ha istituito Pionieri della Musica, un riconoscimento per dare merito e visibilità a musicisti e operatori del settore Musicale che hanno operato negli anni, con ingegno, dedizione e coraggio, portando importanti innovazioni in ambito didattico, professionale e sociale.

La Cerimonia di Consegna dei riconoscimenti si terrà venerdì 28 giugno al Castello Sforzesco di Milano (Cortile delle Armi)nel corso di La Festa in Musica dei 40 anni del CPM Music Institute, la serata dedicata al passato, al presente e al futuro del CPM Music Institute.L’evento Musicale si intitola “La voce della Musica” e, per il sesto anno consecutivo, vedrà sul palco un centinaio di studenti dei Dipartimenti della Scuola che, con diversi ensemble corali e strumentali, presenteranno 13 brani di un mondo Popular Music colorato di Rock, Soul, Rap e brani della grande tradizione cantautorale italiana. Un momento particolare del concerto sarà dedicato ai tanti insegnanti che hanno accompagnato la vita della Scuola.

«40 anni fa nelle Scuole pubbliche e nei Conservatori non si insegnava né Jazz, né Musica Popolare. Grazie al lavoro di tanti bravi e coraggiosi musicisti, che considero Pionieri, e di poche realtà di cui il CPM Music Institute ne è stato solido e organizzato capofila, la cultura nazionale ha potuto prendere a bordo una parte determinante della storia della Musica extra Classica – dichiara FRANCO MUSSIDA, Fondatore e Presidente del CPM Music InstituteIn occasione dei 40 anni del CPM Music Institute, è un grande onore per me e per tutta la Scuola ringraziare tante delle persone che hanno dedicato la loro vita a dare risalto e valore culturale alla Popular Music e al Jazz, Musicisti che hanno insegnato nel mondo analogico, vissuto la rivoluzione informatica e digitale con tecnologie che hanno generato nuove figure professionali. Nel DNA del CPM Music Institute, oltre alla ricerca dell’eccellenza tecnica, espressiva, artistica, c’è la volontà di offrire l’immenso potenziale umanistico della Musica a chi vive in situazioni di disagio individuale e sociale. Sarà quindi una gioia riabbracciare persone speciali che riteniamo veri e propri “Pionieri della Musica”, ringraziarli per il loro aiuto e sostegno al comparto musicale italiano. La loro saggezza è oggi più che mai preziosa per i giovani musicisti di oggi e di domani».

L’evento, realizzato nell’ambito della rassegna MILANO È VIVA, è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al seguente link per i posti a sedere (posti in piedi disponibili senza prenotazione): https://www.mailticket.it/manifestazione/8U39/40-anni-in-musica-con-il-cpm-estate-al-castello-2024.

Ecco i nomi dei premiati nei diversi settori a cui andranno i riconoscimenti Pionieri della Musica:

IMPRENDITORIA MUSICALE

CATERINA CASELLI

MUSICISTI: TRA DIDATTICA E PROFESSIONE

Voce e canto – GIUSY FERRERI e FRANCO FUSSI

Batteria – WALTER CALLONI e FILIPPO MANGO

Chitarra – GIORGIO COCILOVO e LUCA COLOMBO

Pianoforte – FRANCO D’ANDREA e MARK HARRIS

Basso – ARES TAVOLAZZI e ATTILIO ZANCHI

COMPOSIZIONE E ARRANGIAMENTO

FRANCESCO FUGAZZA e MARCELLO GRILLI, entrambi nel Team di Mahmood, e CORRADO RUSTICI

REGISTRAZIONE E TECNOLOGIA AUDIO

FOFFO BIANCHI e SILVANO RIBERA

MUSICA DI INSIEME

PAOLO JANNACCI e DEMO MORSELLI

IMPEGNO SOCIALE

LUIGI PAGANO, GIACINTO SICILIANO, ALESSANDRA MARZARI e ALBERTO SINIGALLIA

Tutti i PIONIERI riceveranno l’UOMO SUONO, una scultura realizzata da Franco Mussida.

Il CPM Music Institute (riconosciuto Istituto di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica dal MUR) vanta un programma didattico multidisciplinare esclusivo con un monte ore annuo pari a 480 ore. I suoi percorsi Triennali e Biennali consentono di conseguire il Diploma Accademico di 1° e 2° livello, titoli equivalenti ad una Laurea Triennale e Magistrale, riconosciute sul territorio nazionale e in tutti i Paesi Europei. Una particolarità del CPM Music Institute è quella di permettere l’incontro tra studenti, di lavorare in team che sciamano verso la realizzazione di un Sogno. E non è successo solo a studenti eccellenti come Mahmood, Tananai, Renzo Rubino, Chiara Galiazzo, Assurditè, Lucrezia, Chiamamifaro e tantissimi altri. I corsi sono curati da insegnanti e professionisti di bravura e prestigio. Nel corso dei 4 decenni grazie al lavoro degli oltre 1.000 insegnanti, il CPM Music Institute ha formato più di 20.000 studenti. Il CPM Music Institute propone corsi di Basso, Batteria, Canto, Chitarra, Pianoforte&Tastiere, Tecnico del Suono, Composizione Pop Rock, Electronic Music Producer, SongWriting, Arpa, Fiati e Violino Pop Rock e percorsi Accademici, Pre-Accademici, Multi e Monostilistici, Individuali (AFAM, BAC, Diploma, Certificate, Individuali e Master).

Tra i corsi offerti ci sono il Master di Primo livello di Arpa Pop/Rock, il Master di Primo livello in Music Management e il Biennio di composizione Pop Rock riconosciuti dal Mur.

A contraddistinguere ulteriormente il CPM Music Institute sono le concrete possibilità di lavoro e le occasioni per esprimere la propria creatività che sono offerte agli studenti durante il percorso di studio, oltre alle esperienze di palco e di casting nel teatro dell’Istituto. Molti di loro oggi lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano come coristi o musicisti all’interno di band di importanti artisti, da Laura Pausini a Ermal Meta

Dal 1988 il CPM si occupa di portare la Musica in luoghi di disagio sociale. In oltre 35 anni la Scuola di Musica fondata e presieduta da Franco Mussida ha operato in 2 comunità e 15 carceri italiane, mettendo in atto progetti che hanno coinvolto più di 10.000 detenuti. Oggi ilCPM Music Institute segue il progetto CO2 “Controllare l’odio (audioteche di sola Musica divisa per stati d’animo attive in 12 carceri italiane), lavora a San Vittore e collabora con la Comunità di San Patrignano (dove è presente anche un’audioteca attiva). È recente la realizzazione di Wait, il musical rap interpretato da giovani che seguono percorsi riabilitativi, coadiuvati dagli studenti del corso di Composizione Pop Rock.

Dal punto di vista culturale, da diversi anni collabora con il Premio Campiello Giovani e il Festival Giffoni.