22 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Un’elegante fusione di Golf, Competizione e Glamour

Domenica 16 giugno, al Parco di Roma Golf Club, all’interno del prestigioso Parco di Veio, si è svolta La Volpe Argentata Invitational, un grande appuntamento giunto alla sua sesta edizione, dove il mondo dei motori incontra quello del golf.


Ideato da Prisca Taruffi, figlia d’arte e campionessa di rally, per rendere omaggio alla memoria di suo padre il famoso pilota Piero Taruffi considerato a tutti gli effetti  lo stradista più forte del mondo e non a caso chiamato la Volpe Argentata.In programma un’affascinante esposizione di auto storiche, la Volpe Argentata Exhibition con alcuni pezzi di straordinaria importanza storica e di fascino automobilistico di proprietà di vari collezionisti, tra cui Nicola Bulgari grande estimatore di auto d’epoca. Esposte una delle 4 Ferrari 121 LM ( con cui Piero Taruffi vinse il Giro di Sicilia e partecipò alla MM del ‘55) costruita da Enzo Ferrari nel 1955 e la LolaT70 Mk3 Gt del 1967 targa oro . 

Fil rouge di questa sesta edizione la Mille Miglia, che ha visto vincitore proprio Taruffi nel 1957 con la Ferrari 315 S. A Ferrari, a questi anni e allo stesso Taruffi, è dedicato il film di Michael Mann in cui ad interpretare Piero Taruffi è un affascinante Patrick Dempsey. Il film è stato proiettato in loop durante la serata oltre ad un emotional clip dedicato sempre al famoso pilota. 


Cinque delle 50 auto storiche esposte, sono state premiate da una giuria di esperti con un modellino del celeberrimo bisiluro, prototipo da record progettato dall’Ing. Piero Taruffi.

Tra tanta storia, bellezza e fascino anche la prestigiosa gara di golf Amateur Challenge,

considerato l’appuntamento più glamour dell’anno per tutti i golfisti italiani, dove il divertimento si è coniugato con la competizione.

La giornata si è conclusa con un’elegante Cena di Gala alla quale hanno partecipato personaggi dello spettacolo, dello sport e dell’imprenditoria tra i quali Pino  Quartullo, Valeria Fabrizi, Luana Ravegnini con il marito l’imprenditore  Renato della Valle, Milena MiconiMauro Gragnani

Angela Melillo con il marito l’avv. Cesare San Mauro,’MuchMichael Mair campione di sci negli anni 80, Emanuele Pirro ex pilota di Formula 1, Maria Leitner con il marito l’imprenditore Giulio Zumstein, Danilo Coto Cruz che con la sua famosa azienda Pacto, ha realizzato i caschi replica per Patrick Dempsey del film “Ferrari”, Vincenzo Leanza Direttore ACI Storico, Paolo Ciminiello curatore della collezione privata  di auto storiche della  Fondazione Nicola Bulgari.

Charity Hole

Da sottolineare anche la solidarietà grazie alla Charity Hole supportata dall’hotel Hassler a favore di CABSS – Centro Assistenza bambini sordi e sordociechi Onlus.

Inoltre ….

Sempre durante la giornata sono state organizzate attività ludiche, gara di putting green e golf demo per gli ospiti. 

Piero Taruffi

Eclettico pilota e recordman degli anni ’30 -’50, chiamato la Volpe Argentata, che ha progettato e collaudato moto auto e prototipi (tra i quali il bisiluro), stabilendo record mondiali ancora oggi imbattuti. Considerato lo stradista più forte del mondo, è stato vincitore di prestigiose gare, tra cui Targa Florio, Il Giro di Sicilia, la Carrera Panamericana e la Mille Miglia del 1957 con la Ferrari 315 S (esposta al Museo Ferrari di Maranello). 

Per ricordare questa iconica figura, all’evento sono stati esposti alcuni suoi cimeli: la coppa e il road book della Mille Miglia del 1957, il casco, i guanti (attualmente custoditi all’interno dell’autodromo di Vallelunga a lui intitolato).

Prisca Taruffi

Figlia d’arte e campionessa di rally. Puro animo sportivo, Prisca ha praticato molti sport, tutti a livello agonistico tra cui sci, nuoto, tennis, equitazione, pallavolo, golf, ma soprattutto automobilismo, avendo ereditato dal padre la passione per la velocità e per i motori. A soli 9 anni impara a guidare sulle ginocchia di papà Piero, a 18 prende la patente da privatista e, al posto della prima auto, chiede in regalo una moto, a suo giudizio, il massimo dell’espressione della velocità. A 22 anni debutta nel mondo delle corse sul circuito di casa, l’autodromo di Vallelunga, partecipando al Trofeo monomarca 

Renault 5, per poi dedicarsi successivamente ai rally laureandosi campionessa italiana e vice campionessa europea al volante di una potente Ford Sierra Cosworth. Prisca ha poi corso con molte altre case automobilistiche come l’Alfa Romeo, Lancia, Porsche e Ferrari. Gli ultimi cinque anni della sua carriera di pilota, Prisca li ha dedicati a una nuova sfida: i Rally Raid nel deserto africano partecipando a oltre 5 edizioni del Rally desGazelles(Marocco), al Rally dei Faraoni ed al Rally Raid Dubai Desert Classic e recentemente impegnata con Il Rally Maya in Messico.

L’ evento è stato Patrocinato da Regione Lazio, CONI, Comitato Regionale Lazio della Federazione Italiana Golf, ACI, ACI Storico e Museo Mille Miglia Brescia.