22 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Camera, presentato il libro di Segre ‘La cultura della convivenza’.

Ascani: “Il destino dell’umano corre sul filo dell’accettazione delle identità”

“Questo è un libro di grande interesse e di altrettanta complessità, probabilmente in omaggio a una considerazione centrale nella riflessione, e cioè che viviamo un tempo di estrema complessità. È un libro politico, anche se non parla di governo o di opposizione, di questo o quel partito, ma parla di convivenza o, più precisamente, di cultura della convivenza e della sfida ad avviarsi su questa strada senza rinunciare alla propria identità, senza che questa eriga muri invalicabili alla possibilità dello stare insieme”. Lo ha detto la vicepresidente della Camera Anna Ascani introducendo la presentazione del libro ‘La cultura della convivenza’ di Gabriele Segre. Appuntamento a cui hanno partecipato l’autore, con la giornalista Alessandra Sardoni e Corrado Augias, oggi presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto.
“È chiaro che il destino dell’umano corre sul filo sottile e fragile dell’ accettazione delle identità (l’autore parla di ‘celebrazione della dignità dell’identità’) che oggi acquista caratteri di maggiore difficoltà sia a effetto della pervasività della cultura individualista – ha proseguito Anna Ascani – sia perché viviamo una stagione di crisi particolarmente angoscianti.


“Promuovere la cultura della convivenza, proprio in questi tempi – ha concluso – vuol dire portare alla luce le ragioni che ci fanno stare insieme, invece che dividerci, perseguire l’amicizia, la solidarietà, la fratellanza tra le persone, ricomporre fratture e contrapposizioni che disgregano e rinsaldare i valori condivisi. Ed è un merito che mi piace riconoscere a questo libro”.