20 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

SI APRE IL SIPARIO SULLA 120ESIMA STAGIONE ESTIVA DI LIGNANO SABBIADORO

Sulla costa lignanese si apre la bella stagione con una ricca proposta di attività,
tra spettacoli, concerti, manifestazioni culturali e sportive

Lignano Sabbiadoro– La voglia d’estate è ormai irrefrenabile e porta con sé il desiderio di relax e di divertimento: per esaudirlo, si può ad esempio raggiungere la rinomata località balneare di Lignano Sabbiadoro, pronta ad accogliere i visitatori in arrivo per la stagione estiva 2023 con la sua calda ospitalità, una ricca proposta di attività sportive e culturali, musica e divertimento, una laguna con le sue oasi e riserve naturali e, naturalmente, i suoi ben 8 km di costa dalla sabbia dorata.

Da sempre, la più grande località balneare del Friuli Venezia Giulia offre uno straordinario calendario di eventi per promuovere e diffondere la sua storia e le sue tradizioni tra i visitatori. Il prologo della stagione turistica si è tenuto con la Festa delle Cape agli inizi di marzo, seguita da una serie di altre iniziative che hanno preannunciato quelle estive. L’inaugurazione vera e propria è stata la celebrazione in grande stile dei 120 anni dei bagni di Lignano. Attraverso una rievocazione storica, sul lungomare si sono simbolicamente ripercorsi i passi che hanno portato alla fondazione della città in quel lontano 15 aprile 1903: giorno in cui una barca partì da Marano lagunare per portare nella località di Porto Lignano i fondatori di quello che di lì a un anno sarebbe stato il primo bagno di Lignano Sabbiadoro, ponendo le basi dell’ormai affermata destinazione balneare e turistica, uno dei luoghi simbolo della bella stagione friulana e nazionale.

Anche quest’anno, saranno le esperienze a dominare la scena dell’estate lignanese con un ricco calendario di proposte per tutti i gusti.

Avventure formato famiglia

Il profumo di salsedine nei bambini e nei ragazzi ha più che mai il retrogusto della spensieratezza e della libertà. Ecco che un soggiorno a Lignano per loro si trasforma in puro divertimento: dall’animazione presso i miniclub delle spiagge alle attrazioni del lunapark, dall’adrenalina del circuito di Go kart ai 25.000 metri quadrati del Parco Junior pieni di proposte nel verde per i più piccoli. Chi voglia imparare qualcosa in più sulla natura e sulla biodiversità, troverà nel Parco Zoo Punta Verde di Lignano il suo paradiso, con oltre 200 specie tra mammiferi, uccelli e rettili. Qui i piccoli cultori della materia o i semplici curiosi potranno approfondire diverse tematiche grazie agli educatori del dipartimento didattico che saranno loro mentori durante gli incontri ravvicinati con il bradipo, le giraffe, i lemuri e le testuggini delle Seychelles, in programma dal 12 giugno al 28 settembre.

Il divertimento è assicurato anche grazie ai parchi tematici della città. “I Gommosi”, nell’area “Parco del Mare” di Lignano Pineta, regala pura energia ai bambini con i suoi giganteschi palloni ad aria su cui rimbalzare, con un ingresso valido senza vincoli di tempo. Altra oasi di allegria è l’Aquasplash di Lignano Sabbiadoro: scivoli per scendere a tutta velocità, percorsi entusiasmanti e aree idromassaggio lo rendono un vero e proprio paese delle meraviglie acquatiche. Ispirato alle grandi strutture d’oltreoceano, è stato il primo parco acquatico d’Italia, ideale per chi è alla ricerca di emozioni forti. Altro indirizzo per tutta la famiglia è il Parco Termale Riviera Resort. Con i suoi 1.500 mq di piscine di acqua marina e riscaldata a cielo aperto con affaccio sul mare, offre momenti di relax adatti a tutti: una piscina è dedicata ai più piccoli con giochi, molle, altalene e pistole d’acqua; una è dedicata al nuoto libero e alle attività di gruppo; la terza invece è impiegata per sedute idromassaggio, accompagnate dal percorso Kneipp, pratica termale che sfrutta il potere curativo dell’acqua, alternando getti di acqua calda e fredda.

Gli amanti delle due ruote, invece, potranno godere di un’ampia scelta di percorsi bike in un territorio dal panorama unico nel suo genere. Oltre alla pista ciclopedonale sul lungomare che costeggia sia le dune di sabbia sia il verde della rigogliosa pineta lignanese e che consente di respirare il profumo del mare, ci sono anche il lungo laguna e i percorsi che costeggiano la foce del Fiume Tagliamento in un ecosistema di sentieri naturalistici tutti da scoprire.

Vacanze attive per gli amanti dell’adrenalina

Lignano Sabbiadoro, con la sua varietà di paesaggi, le sgargianti aree verdi e l’insolito accordo tra tre tipologie di acqua – la marina dell’Adriatico a sud, la salmastra della laguna di Marano a nord e la dolce del fiume Tagliamento a ovest – non poteva non far sua una forte vocazione sportiva. Numerose sono le attività all’aria aperta da sperimentare.

Chi non riesce a stare fermo sotto l’ombrellone può tentare con il wakeboard, sport nato negli USA alla fine degli anni ’80, dalla fusione dello sci nautico e dello snowboard. Praticato con un bilancino e una tavola simile a quella dello snowboard, chi si cimenta viene trasportato da un motoscafo, compiendo salti ed acrobazie spettacolari.

Da provare anche il SUP (Stand Up Paddle), incontro del surf con la canoa in cui si sta in piedi su una tavola e ci si sposta con una pagaia. Nato in Polinesia e molto diffuso alle Hawaii, è l’ideale per allenare sia i muscoli sia l’equilibrio. Inoltre, può essere la giusta occasione per andare alla scoperta di luoghi insoliti di grande interesse naturalistico e non solo, da un punto di vista nuovo: avvistare i tipici Casoni, le antiche dimore dei pescatori simili a capanne su palafitte, oltre ai canneti del delta del Fiume Stella tra i quali poter scorgere cigni, aironi, rapaci, fenicotteri e molte altre specie avifaunistiche. Per chi vuole godersi il paesaggio in escursioni slow tra mare e laguna ci sono anche i SUP elettrici, capaci di trasportare fino a due persone insieme. Altro mezzo alternativo per spostarsi sono le Fat Sand Bike, biciclette da spiaggia con ruote molto larghe che danno maggiore stabilità sulla sabbia e necessitano una minore quantità di energia rispetto alle bici tradizionali. Dalle prime luci dell’alba è possibile partire alla volta di escursioni inedite lungo tutto il litorale lignanese.

Chi ama l’adrenalina, anche solo da spettatore, potrà inoltre segnare in agenda la data di domenica 9 luglio. Si terrà infatti il tradizionale appuntamento del “W Lignano”, spettacolo mozzafiato con protagonista la Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori, pronta a punteggiare i cieli di Lignano con il tricolore.

Per chi ha il ritmo nel sangue

Non c’è estate senza solstizio, non c’è solstizio senza alba: simboli della luce e della vita che rinasce. E come non parlare di luce in uno dei luoghi più suggestivi di Lignano? Il Faro Rosso, dal suo punto privilegiato in cui tutte le mattine il sole che sorge abbraccia il panorama fin dagli anni ‘20, sarà il setting ideale per il concerto all’alba del 21 giugno, celebrazione del solstizio d’estate a suon di orchestra d’archi. L’evento porta con sé un turbinio di emozioni legate al potere catartico della musica.

L’evento diviene palcoscenico privilegiato anche per gli astri nascenti del violino dell’Accademia d’Archi Arrigoni diretta dal maestro Domenico Mason. Al pubblico basterà accomodarsi in spiaggia e farsi cullare dalle onde delle melodie e del mare, il resto lo fanno la luce unica del mattino, le composizioni, la bravura dei musicisti e la magia di un luogo in cui laguna e mare si accordano all’unisono, proprio come gli strumenti di un’orchestra.

Con la sabbia sotto i piedi o a portata di mano, il Beach Arena Village a Lignano Sabbiadoro e Piazza Marcello d’Olivo a Lignano Pineta sono invece le location del Lignano Summer Live Festival, rassegna di concerti e spettacoli gratuiti di grandi nomi della scena musicale nazionale a partire da giugno. Tra i protagonisti indiscussi c’è Stefano Belisari, in arte Elio, frontman del gruppo Elio e le Storie Tese con il suo “Ci vuole orecchio”, spettacolo in cui recita e canta i capolavori del maestro Enzo Jannacci, fondendo in modo raffinato allegria e tristezza, tragedia e farsa, in programma l’11 luglio. Il 7 agosto, invece, sarà la volta di Alex Britti e del suo concerto con il quale farà rivivere al pubblico le emozioni che da anni suscitano i suoi capolavori.
Infine, la musica pervaderà le strade di Lignano con una serie di concerti di alcuni degli artisti più rinomati dell’attuale scena musicale italiana. Si partirà con Tiziano Ferro, che aprirà il suo tour estivo il 7 giugno dallo Stadio Comunale G. Teghil, e si continuerà con Ultimo che torna a Lignano dopo quattro anni per la data zero del suo tour il prossimo 1 luglio. Mentre all’Arena Alpe Adria sarà la volta di Mr Rain, con il suo “Supereroi Summer Tour” sabato 8 luglio.
In memoria di Hemingway

Se Lignano non è solo mare e salsedine, ma anche cultura, lo deve soprattutto a uno dei suoi visitatori più illustri, Ernest Hemingway. L’autore de ‘Il vecchio e il mare’ ha scelto la penisola friulana come suo ben retiro in diverse stagioni della sua vita, tanto da definirla ‘La Florida d’Italia’. Giunto nel 1954, ne è rimasto colpito per il paesaggio, tra canneti, spiagge selvagge e isolotti.

È proprio in ricordo e in onore di questo rapporto speciale che Lignano ha istituito il
Premio Hemingway, prestigioso evento letterario che ogni anno vanta ospiti di prim’ordine, la cui 39° edizione è in programma da giovedì 22 a sabato 24 giugno.

www.lignanosabbiadoro.it