31 Gennaio 2023

Zarabazà

Solo buone notizie

Da oggi in radio e in digitale “NILO”, il nuovo brano del crooner e cantautore salentino MAURIZIO PETRELLI. Il 27 gennaio esce il nuovo album “SCRIVO CANZONI PER MOSCHE E ZANZARE”.

Oggi,venerdì 20 gennaio, esce in radio e in digitale “NILO https://bfan.link/nilo, il nuovo brano del crooner e cantautore salentino MAURIZIO PETRELLI.

NILO, scritto dallo stesso Maurizio Petrelli, è un brano che nasce dopo un viaggio fatto in crociera sull’omonimo fiume dall’ artista. Nelle parole della canzone emerge il desiderio di riscatto, di riprendere al più presto la vita nelle proprie mani, la voglia di riconquistare la libertà dopo una storia importante finita male.

«La navigazione sul Nilo, in un momento molto particolare della mia vita sentimentale, è stata per me importantissima – racconta Maurizio Petrelli – Mi ha dato un’infinità di sensazioni uniche: il contrasto dei colori, i profumi che venivano dall’acqua, le grida della gente che ci salutava dalla riva durante il passaggio, i ragazzini del posto che, durante le soste per il passaggio da una chiusa all’altra, lanciavano a bordo magliette che tu eri “costretto” a raccogliere ed acquistare. L’osservazione della vita che si svolgeva apparentemente tranquilla, le case bianche lungo gli argini del fiume che lo facevano sembrare ancora più grande. La consapevolezza della storia e della importanza di quel fiume. Tutte sensazioni che mi facevano respirare quell’aria a pieni polmoni nella consapevolezza che, anche quando tutto sembra crollarti addosso, si possono trovare le ragioni per una rinascita personale, perché c’è sempre tanto altro da incontrare, scoprire, conoscere e vivere».

Il brano anticipa il nuovo album “Scrivo canzoni per mosche e zanzare”, in uscita il 27 gennaio per Glider Records e distribuito da Believe, contenente 8 brani inediti scritti dallo stesso cantautore e 2 cover.

A cinque anni di distanza dal precedente album “Scatole Di Vetro”, Maurizio Petrelli si allontana un po’ dagli stili della Big Band e della Jazz Orchestra (che avevano fortemente caratterizzato i suoi precedenti album, sapientemente arrangiati da due rispettati esponenti del jazz italiano come Franco Piana e Vincenzo Presta) a favore di uno stile, sempre elegante e raffinato, ma più intimista.

Complice di ciò sono stati sicuramente i due anni di lockdown, un lungo periodo di intensa introspezione e di profonda riflessione. Nelle tracce dell’album riaffiorano momenti di una giovinezza ormai lontana ma anche il desiderio di libertà, la necessità di dare un senso concreto alla propria vita e un forte senso di solidarietà.

L’artista presenterà dal vivo il suo album questa sera, venerdì 20 gennaio, alle ore 21.00 presso la libreria Liberrima di Bari in Via Calefati 12 (ingresso libero) e domenica 29 gennaio alle ore 20.00 presso il teatro Cavallino Bianco di Galatina (Lecce) in Via Grassi (ingresso a pagamento, biglietti disponibili su CiaoTickets e al botteghino del teatro). Special guest: Valentina Parisse.

Maurizio Petrelli vive a Monteroni di Lecce e la sua carriera artistica ha inizio negli anni ’60. Impara a suonare la batteria come autodidatta, poi passa allo studio del pianoforte. Fonda i SOUL BROTHERS, una band di stampo soul e rhythm and blues, con la quale pubblica il CD live “Supercovers. Ha collaborato a lungo con il trombettista Guido Pistocchi, recentemente scomparso. Con lui ha fatto innumerevoli concerti in Italia ed in Europa e si è esibito anche nel tradizionale concerto di fine anno a Montecarlo, presso la prestigiosa “Salle des étoiles”.

La sua carriera musicale è da sempre andata di pari passo con il suo vecchio lavoro da farmacista. Tecnicamente lo si potrebbe definire un crooner. La sua scrittura, è intrisa di riflessioni sul senso della vita, in cui traspare la nostalgia per un mondo che non c’è più, ma anche una sapiente autoironia e rassegnato disincanto.