4 Febbraio 2023

Zarabazà

Solo buone notizie

Sassonia 2023, la cultura viaggia

Dresda, Best travel destination Lonely Planet 2023 © Oliver Killig


Dresda è tra le “Best travel destination 2023” di Lonely Planet. Nella regale cornice barocca del capoluogo sassone i viaggiatori con sete d’arte e cultura scoprono patrimoni inestimabili. Ma anche tracce di un’eredità grandiosa che sconfina e si estende in tutta la Sassonia, invitando ad esplorare l’intera regione sassone. Dal Vogtland ai Monti Metalliferi, passando per la Valle dell’Elba e l’Alta Lusazia, verso la versatile ed eccentrica Lipsia.

ANCORA TANTO SPLENDORE AL PALAZZO REALE DI DRESDA

Nell’estate 2023 il bellissimo cortile del Palazzo Reale davanti alla torre Hausmann sarà riaperto con una immagine biblica gigantesca affrescata sulla Loggia di quattro piani. Il dipinto lungo undici metri ritrae la visita della regina di Saba al re Salomone nel palazzo reale di Gerusalemme e, al piano sottostante, la visita dei tre re al Cristo bambino nella stalla di Betlemme. All’inizio degli anni Cinquanta del Cinquecento, i fratelli artisti Benedikt e Gabriel Tola dell’Italia settentrionale eseguirono il dipinto della loggia per conto del Principe elettore Moritz von Sachsen.

Tra le ultime opere di restauro concluse ci sono il lungo corridoio che porta alle ex scuderie reali e che ora ospita la Galleria di armi da fuoco, con un inventario di 500 magnifici fucili e armi da fuoco risalenti al periodo storico che va dal XVI al XVIII secolo di proprietà degli elettori sassoni. Il restauro della Galleria dei fucili è durato cinque anni e si è concluso nell’agosto 2021. Fu ricostruito anche il soffitto ligneo rinascimentale del lungo corridoio. Fucili e pistole provenienti da tutta Europa sono esposti in un totale di 18 vetrine da incasso, sul modello degli storici armadi lignei, in ordine cronologico-geografico.

Appartamenti di Stato. Magnifico ovunque si guardi, il paragone con Versailles non è forzato. Augusto il Forte fece allestire nel castello per suo figlio nuove stanze, difficilmente superabili in splendore, che mostrano chiaramente come il principe elettore sia stato ispirato da Versailles. Gli appartamenti reali erano adibiti non solo alla vita privata, ma anche politica. Le camere, rinnovate fedelemente nelle versioni originali dell’epoca, sono state riaperte nell’autunno 2019. Fu uno degli ultimi interventi di ricostruzione del palazzo. La piccola sala da ballo è davvero magnifica. Da vedere inoltre la camera delle udienze e la camera da letto con il pomposo letto di stato.

Interni del Palazzo Reale di Dresda
© Oliver Killig

PRINCIPALI EVENTI MUSICALI 2023

Dresden Music Festival. Dal 18 maggio al 18 giugno 2023, la nuova 46esima della rassegna di musica classica di Dresda si svolge sotto l’egida del motto “BLACKANDWHITE” per definire con la musica un quadro di forti contrasti: cultura e barbarie, luce e oscurità, gioia e dolore – e naturalmente guerra e pace. Nel corso dei suoi 40 anni di storia, il Dresden Music Festival si è affermato come istituzione culturale distintiva di Dresda e attira, tra maggio e giugno in questa città sul fiume Elba, un pubblico proveniente da oltre i confini della Germania. Durante le tre settimane del festival, rinomate orchestre, solisti ed ensemble di prim’ordine vengono a Dresda per esibirsi nei luoghi più belli del centro storico e dei dintorni e riempire la città di musica.
https://www.musikfestspiele.com/en/musikfestspiele/

Palazzo dello Zwinger a Dresda
© Ben Walther

Mahler Festival. Un’emozione fortissima attende gli amanti della musica classica a Lipsia dall’11 al 29 maggio 2023. Lipsia e la Gewandhaus Orchestra omaggiano Gustav Mahler, che proprio a Lipsia trascorse due anni della sua vita come direttore della Gewandhaus Orchestra diventando il celebre compositore che è oggi. Un ambiente unico e autentico in cui ascoltare tutte le opere di Gustav Mahler celestialmente eseguite da 10 orchestre di livello mondiale e dai principali esecutori delle sue sinfonie.
https://www.gewandhausorchester.de/en/mahler-festival/

51st International Dixieland Festival Dresden. Dal14 al 21 maggio 2023 Dresda ospita artisti e musicisti internazionali della musica jazz e dixie, con tante ore di musica live per tutta la città, più della metà gratuite, per la felicità di cittadini e dei turisti che partecipano da anni con grande intensità agli eventi in programmazione. Ci limitiamo a qualche suggerimento come le vibranti corse musicali sui tram di Dresda, ovvero le Dixietram-Stadtrundfahrt, o l’evento clou Dixieland Parade che invade le vie del centro storico con musiche e coreografie jazz. Da menzionare il concerto Blues, Boogie & Swing, se non altro per l’insolita location: l’aeroporto di Dresda con vista sulla pista di decollo! Ma anche la serata Dixieland International al Kulturpalast, con una staffetta di grandi artisti internazionalI.
https://www.dixielandfestival-dresden.com/

Bach Festival Leipzig. Dopo il Mahler Festival, Lipsia è pronta per celebrare l’eredità di Johann Sebastian Bach ospitando, dall’8 al 18 giugno 2023, un’altra grande rassegna musicale che ogni anno raccoglie più di 75.000 visitatori. Il Festival di Bach è uno dei momenti più alti dell’anno musicale della città di Lipsia. Musicisti, orchestre e rinomati cori di fama mondiale interpretano brani selezionati dell’opera completa di Bach, che trascorse gran parte della sua vita a Lipsia. Inoltre, l’edizione 2023 dal motto “BACH For Future” si prospetta davvero speciale perché cade nell’anno del 300esimo compleanno del compositore.
https://www.bachfestleipzig.de/en/bachfest

Moritzburg Festival

Dal 26 al 29 maggio 2023 alla prestigiosa rassegna di musica da camera partecipano musicisti solisti provenienti da tutto il mondo per eseguire la musica senza tempo dei più illustri compositori (L. van Beethoven, Ravel, Schubert, Mozart, Rossini, Brahms e molti altri) nelle affascinanti sale del castello e in altre location ricche di storia. Il festival è un’ottima occasione per visitare il castello. I principali concerti si tengono nelle sue sale: famosa quella della caccia con la collezione di trofei più imponente d’Europa, o la sala con i preziosi arazzi in pelle dorata finemente decorate, simbolo dell’arte barocca.

Mostra di Rosalba Carriera a Dresda dal 9 giugno al 24 settembre 2023

Dopo il successo della mostra di Bernardo Belotto con 115.000 visitatori, la Pinacoteca degli Antichi Maestri di Dresda presenta un’altra eccezionale mostra di un’artista italiana: Rosalba Carriera. In occasione del 350° compleanno della pastellista veneziana, la celebre galleria d’arte che ospita anche la Madonna Sistina di Raffaello, vedrà protagonista la mostra “Incontri Eleganti. Rosalba Carriera – Perfezione in Pastello”. Carriera fu una delle ritrattiste più famose del suo tempo in Europa. Con 73 dei suoi dipinti, Dresda possiede la più grande collezione di Carriera al mondo.
UNO SGUARDO AL 2024…

Non è troppo presto per svelarvi che nel 2024 si terrà a Dresda la mostra speciale dedicata al pittore romantico Caspar David Friedrich in occasione della celebrazione dei suoi 250 anni. Inoltre Lipsia è pronta ad accogliere tifosi di calcio da tutta Europa perché, tra gli stadi ospitanti del Campionato Europeo di calcio 2024, organizzato dalla Germania, ovviamente c’è anche quello di Lipsia!

Castello di Moritzburg
© Franco Cogoli

SITI PATRIMONIO DELL’UNESCO IN SASSONIA

Ogni anno oltre otto milioni di visitatori scelgono di visitare la Sassonia. Il turismo si concentra principalmente nelle città d’arte, presso le maggiori attrazioni culturali di fama internazionale, ma anche nelle regioni naturalistiche. Dal luglio 2019 la regione “Monti Metalliferi / Krušnohoří” è entrata a fare parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO, diventando una delle regioni turistiche più popolari della Sassonia, per via dei paesaggi idilliaci, valli fluviali e insediamenti pittoreschi che sono il risultato di oltre mille anni di attività mineraria, che ha generato ricchezza e fama, segnato la cultura e l’economia dei Monti Metalliferi e plasmato in modo inconfondibile la sua natura. 22 componenti di eccezionale valore storico minerario sono presenti sul territorio tedesco (17) e su quello ceco (5). In Sassonia si contano 400 siti di valore da visitare tra miniere e sistemi di stoccaggio unici, complessi metallurgici, città minerarie storiche, magnifiche chiese, affascinanti opere d’arte con riferimenti minerari e caratteristici paesaggi tipici dell’industria mineraria. In nessun luogo in Germania si incontrano così tante testimonianze dell’epoca mineraria. Appartiene al Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2014 anche il Parco del Conte Pückler a Bad Maskau in Alta Lusazia sul confine con la Polonia. Un immenso giardino che non presenta la stessa geometria barocca del giardinaggio cortigiano degli altri castelli e palazzi sassoni, ma un’arte del giardinaggio ornamentale unica nel suo genere, con piante e fiori disposti con tale ricchezza prospettica da farne un capolavoro naturale.

Parco del conte Pueckle a Bad Maskau in Alta Lusazia
© Rainer Weisflog