31 Gennaio 2023

Zarabazà

Solo buone notizie

SUNS Europe 2022

SUNS Europe, il più grande festival europeo dedicato alle lingue minorizzate, si è tenuto in pompa magna a Udine, Friuli-Venezia Giulia.

La serata conclusiva si è svolta presso il Teatro Giovanni Da Udine.

Certamente quella di sabato 26 novembre è stata una data da non perdersi. Al Teatro Giovanni Da Udine, infatti, si è tenuto il Festival SUNS Europe, arrivato ormai alla sua ottava edizione. A salire sul palco sono stati sei gruppi provenienti da tutta Europa, dal Friuli e anche dalla Sardegna!

Tanta la partecipazione a questa edizione SUNS Europe, organizzata dalla associazione friulana Lenghis Dal Drâc, che si occupa, tra l’altro, di tutela e promozione della lingua friulana. La platea si è riempita di persone di tutte le età e anche di delegazioni dei paesi esteri partecipanti al contest musicale della serata.

Tre i premi per i tre diversi vincitori della serata:

  • Premio del pubblico intitolato a Guglielmo Tonelli, vinto dall’artista friulano Massimo Silverio
  • Premio della giuria internazionale, vinto dal gruppo gallese HMS Morris
  • Premio “Altre Europe”, consegnato a Davyth Hicks, segretario generale di ELEN, per il suo lavoro in merito ai diritti linguistici e di promozione delle lingue minorizzate

I sei gruppi partecipanti

Sei i gruppi che si sono incontrati sul palco del Giovanni Da Udine per partecipare al contest musicale friulano:

  • Ealûs 👉 Giorgia Gungui (voce) e Dominic Sambucco (chitarra) formano un duo avant-garde folk, con melodie ricche di pathos e colori, atmosfere etniche e contemplative
  • HMS Morris 👉 Gruppo art-rock del Galles, con due album già pubblicati, entrambi candidati al Welsh Music Prize. La loro musica è stata definita come pop innovativo che guarda lontano e tocca con mano sonorità inesplorate
  • Massimo Silverio 👉 Arriva dalla Carnia, terra di confine in Friuli, dove ha imparato a sviluppare il suo linguaggio personale, in un’unione tra musica moderna, canto popolare e poesia. Ha pubblicato due EP, manifesto di ricerca istintiva fuori dal tempo e dagli schemi di genere
  • Olatz Salvador 👉 Accompagnata dalla sua chitarra, Olatz Salvador accompagna gli ascoltatori in un labirinto di suoni, in un continuo alternarsi di voci e melodie. Nel 2021 ha pubblicato il suo secondo album in lingua basca
  • Rick Hilberts 👉 cantante e cantautore che da tempo ha deciso di esibirsi in lingua Drèent, una variante della lingua parlata nella Bassa Sassonia. Le sue composizioni sono caratterizzate da testi poetici con profondi significati, musiche d’atmosfera e una voce roca assai riconoscibile
  • Violoncelli itineranti 👉 Un terzetto tutto al femminile di violoncelli e voci che si esibisce con grande repertorio, passando dalle rivisitazioni di canzoni folk fino alle composizioni originali in lingua slovena. Nel 2019 si sono distinte all’International Folkest Festival

Un edizione con artisti ottimi quella del SUNS Europe di quest’anno, che ha visto una grande partecipazione locale e internazionale oltre ad una grande copertura su diversi mezzi di pubblicazione. Il prossimo appuntamento è da segnare per l’estate 2023: sicuramente tanti altri artisti da diverse parti del mondo saranno pronti a calcare i palchi nel nome della musica in lingue minoritarie europee!