28 Novembre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

IL FASCISMO: UN VENTENNIO DI IMMAGINI

Rassegna cinematografica – Giornata di studio

Incontri seminariali – Performance – Presentazione del volume dedicato

Dal 7 al 12 novembre 2022

ROMA

Casa del Cinema

Università Roma Tre – Dams

Sapienza Università di Roma

Libreria Spazio Sette

Ingresso libero

Sesta edizione per il Progetto e le forme di un cinema politico, la manifestazione ideata e organizzata dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e dalla Fondazione Gramsci, che quest’anno volge il suo sguardo sul centenario della marcia su Roma attraverso una serie di appuntamenti culturali che mirano ad approfondire l’eco e gli effetti di un segmento della storia italiana del Novecento – la presa di potere da parte di Mussolini e il delinearsi della categoria politica di fascismo – sul resto dell’Europa e del mondo. In particolare, ad essere investigata sarà la sfera cinematografica nella sua dimensione politica di un uso propagandistico in cui il regime fascista si distinse, alimentando un’industria che pose alcune premesse per la successiva affermazione del cinema italiano e che generò un immaginario collettivo che investì non solo il cinema ma tutte le arti.

Oggetto della manifestazione Il Fascismo: un ventennio di immagini, in programma dal 7 al 12 novembre a Roma in diversi luoghi – Casa del Cinema, Università Roma Tre (Dams), Sapienza Università di Roma e Libreria Spazio Sette – non sarà solo la documentazione audiovisiva della marcia su Roma e il cinema, di propaganda e non, prodotto sotto il regime fascista, ma anche il cinema, non necessariamente italiano, che si è interrogato sui caratteri del fascismo o ha proposto, fino ai nostri giorni, riusi originali delle immagini del periodo fascista, alimentando la rielaborazione della sua memoria storica e del suo immaginario.

Il programma vuole prendere altresì in considerazione le teorie del cinema e le estetiche dell’immagine che hanno trovato nell’ideologia fascista un referente ideale o polemico, ma anche quelle teorie ed estetiche che hanno incrociato l’emergere di un’industria cinematografica italiana negli anni del regime (esempio ne sono gli scritti di Rudolf Arnheim nel suo soggiorno in Italia) e quelle che invece hanno tentato un’interpretazione del posto occupato dal fascismo nell’immaginario novecentesco e contemporaneo.

Ad integrazione della classica formula espressa nelle precedenti edizioni – una cospicua rassegna cinematografica introdotta da esperti e una giornata di studi, con la presentazione di un nuovo volume sull’argomento, saranno organizzati, in sedi universitarie, lezioni seminariali di approfondimento, con proiezioni di documenti dell’epoca, tratti sia dal cinema documentario che da quello di finzione. Un’occasione, dunque, per offrire a un pubblico multigenerazionale – ed in particolar modo ai giovani – una conoscenza trasversale tra storia, ideologia e arte cinematografica, del Fascismo sotto la duplice macchina da presa realistica e di finzione. L’ingresso ai film e agli incontri è libero a tutti.

L’iniziativa, realizzata grazie al sostegno del MIC Divisione Cinema e Audiovisivo, è in collaborazione con il CSC – Cineteca Nazionale, Istituto Luce Cinecittà, la Casa del Cinema, l’Università degli Studi Roma Tre, Sapienza Università di Roma e Libreria Spazio Sette. Media partner: “Il Manifesto” e Radio Radicale.

Il gruppo di studio e lavoro del progetto è composto da: Dario Cecchi, Damiano Garofalo, Maria Chiara Giorgi, Marco Maria Gazzano (in memoria), Alma Mileto, Pietro Montani, Claudio Olivieri, Ivelise Perniola, Giacomo Ravesi, Paola Scarnati (coordinamento), Giovanni Spagnoletti, Ermanno Taviani, Vincenzo Vita (presidente AAMOD), Maurizio Zinni.

IL PROGRAMMA

LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

Casa del Cinema

Largo Marcello Mastroianni, 1 – Roma

Lunedì 7 novembre 2022 – Ore 20:00

Sala Cinecittà

Inaugurazione rassegna cinematografica

Intervengono:

Marta Donzelli – presidente Fondazione CSC – Cineteca Nazionale

Francesco Giasi – Direttore Fondazione GRAMSCI

Vincenzo Maria Vita – Presidente Fondazione AAMOD

Giovanni Spagnoletti illustrerà la rassegna cinematografica

Proiezione di Harlem (regia di Carmine Gallone, 1943, 113’)

Restauro del film a cura del CSC – Cineteca Nazionale

Introduce il film: Alberto Anile – Conservatore della Cineteca Nazionale

Serata ad inviti


Martedì 8 novembre 2022

Sala Cinecittà

16:00 – Gli uomini che mascalzoni (di Mario Camerini, 1932, 67’)

Introduce: Dario Cecchi

17:45 – Camicia nera (di Giovacchino Forzano, 1933, 100’)

Introduce: Ermanno Taviani

20:00 – Rotaie (di Mario Camerini, 1929,74’)

Introduce: Luca Peretti

Sala Kodak

15:30 – Treno popolare (di Raffaello Matarazzo, 1933, 65’)

Introduce: Alma Mileto

17:00 -Stramilano (1929, 10’); Ritmi di stazione (1933, 8’); Il cammino degli Eroi (1936, 68’); Milizie della civiltà (1940-1941, 14’)

Film documentari di Corrado D’Errico

Presentare: Produrre Perniola


Mercoledì 9 novembre 2022

Sala Cinecittà

16:00 – Lo squadrone bianco (di Augusto Genina, 1936, 99’)

Introduce: Maria Coletti

18:00 – Navis Lapidaria – Performance di e con Andrea Aversa (2022, 25’)

Film e lecture tracciano il percorso dell’obelisco Mussolini dalle cave di marmo di Carrara al Foro Italico di Roma. Attraverso le divagazioni del personaggio principale (voce narrante del racconto), memoria personale e memoria collettiva si intrecciano in un unico grande movimento minerario.

19:30 – Vecchia guardia (di Alessandro Blasetti, 1934, 88’)

Introduzione: David Forgacs

21:00 – 1860 (di Alessandro Blasetti, 1934, 80’)

Introduce: Stefania Parigi

Sala Kodak

15:30 Campane a stormo (1932, 16′); La taverna del tibiccì (1935, 8′); Crociato 900 (1939, 8′); Pericolo pubblico n.1. Vita e misfatti del bacillo di Koch (1939, 10′); Colpi d’ariete (1940, 10′); Squilli di vittoria (1940, 10′) Il dottor Churkill (1942, 7’); Il principio della fine (1942, 9’)

Film di animazione di Luigi Liberio Pensuti

Introduce: Giacomo Ravesi

17:45 – I grandi magazzini (Mario Camerini, 1939, 85’)

Introduce: Francesco D’Asero


Giovedì 10 novembre 2022

Sala Cinecittà

16:00 – Terra di nessuno (di Mario Baffico, 1939, 94’)

Entra: Alessia Cervini

18:00 – Mille lire al mese (di Max Neufeld, 1939, 81’)

Entra: Alessia Cervini

19:50 – Passaporto rosso (G. Brignone, 1935, 90′)

Introduce: Michele Colucci

Sala Kodak

15:00 – Scipione l’africano (di Carmine Gallone, 1937, 120’)

Introduce: Damiano Garofalo

17:50 – Teresa Venerdì (di Vittorio De Sica,1941, 87’)

Introduce: Anja Boato


Venerdì 11 novembre 2022

Sala Cinecittà

16:00 – Via delle cinque lune (di Luigi Chiarini, 1942, 81’)

Introduce: Domenico Monetti

17:30 Piccolo mondo antico (di Mario Soldati, 1941, 107’)

Introduce: Alma Mileto

20:30 – Noi vivi / Addio Kira (di Goffredo Alessandrini, 1942, 174’)

Introduce: Vito Zagarrio

Sala Kodak

15:30 – L’assedio dell’Alcazar (di Augusto Genina, 1940, 112’)

Introduce: Luana Fedele

17:30 – Gente del Po (di Michelangelo Antonioni, 1947, 11’); Comacchio (di Fernando Cerchio, 1942, 21’); Come nasce l’E 42 (1942, 14′)

Introduce: Marco Bertozzi


INCONTRI SEMINARIALI

Martedì 8 novembre 2022 – Ore 11:30 / 13:30

Relatore: Giovanni Spagnoletti

Estetizzazioni della politica: cinema e propaganda tra Italia e Germania, totalitarismi a confronto.

Coordinatori: Dario Cecchi e Maria Chiara Giorgi

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA

Villa Mirafiori – Dipartimento di Filosofia – Aula 10

Via Carlo Fea, 2 – Roma

Mercoledì 9 novembre 2022 – Ore 10:00 / 13:00

Relatore: Luca Mazzei

Vedere oltre la luce. Percorsi nel documentario italiano (1922 – 1943)

Proiezioni film documentari e brani film fiction

Partecipa: Patrizia Cacciani (Archivio Luce – Cinecittà)

Coordina: Ivelise Perniola

UNIVERSITÀ ROMA TRE – DAMS – Aula 3

Via Ostiense 139 – Roma

Giovedì 10 novembre 2022 – Ore 14:00/ 17:00

Relatori: Emiliano Morreale e Stefania Parigi

Il cinema pre-neorealista: opere, tendenze e autori che aprono la strada al neorealismo italiano

Coordina: Ivelise Perniola

UNIVERSITÀ ROMA TRE – DAMS – Aula Parco

Via Ostiense 139 – Roma

Venerdì 11 novembre 2022 – Ore 9.00 / 12.00

Il cinema italiano e le avanguardie storiche

Relatori:

Alessia Cervini

Da Marinetti a Ejzenstejn: il montaggio e l’esperienza avanguardista

Andrea Minuz

L’immaginazione futurista nel cinema

Francesco Zucconi

La presa del potere da parte delle immagini di Mussolini

Coordinatori: Damiano Garofalo e Alma Mileto

SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA

Dipartimento di Storia, Antropologia, Arte e Spettacolo – Aula Giorgio Levi Della Vida

via dei Volsci 122 – Roma (Ex Vetrerie Sciarra)


GIORNATA DI STUDIO

Sabato 12 novembre 2022

Libreria Spazio 7

Via dei Barbieri, 7 – Roma

Ore 9:30

Saluti istituzionali

Vincenzo Vita, presidente Fondazione AAMOD

Gregorio Sorgonà, Fondazione Gramsci

Ore 10:00 / 11:30

Presiede Giovanni Spagnoletti

Maurizio Zinni

Lo specchio di un’Italia che fu? Il cinema fascista tra dittatura e modernizzazione

Giovanni de Luna

Il cinema fascista tra militanza e disimpegno

Daniela Manetti

Industria cinematografica e Stato

Pausa caffè

Ore 12:00 / 13:30

Presiede Maria Chiara Giorgi

David Forgacs

La riscrittura del passato in chiave fascista

Ermanno Taviani

Il cinema di una guerra perduta

Damiano Garofalo

Quale Roma? Riflettendo su “Scipione l’Africano”

Pausa Pranzo

Ore 15:00 / 17:00

Presiede Ivelise Perniola

Marco Bertozzi

L’instabile regime delle immagini

Fiamma Lussana

Cinema educatore e cinema di propaganda: l’Istituto Luce nell’Italia fascista

Andrea Mariani

Il ruolo di Agfa e l’Istituto Luce nella istituzionalizzazione del formato ridotto nell’Italia fascista

Giacomo Ravesi

Tra fasci, scudi e caricature. La propaganda animata di Luigi Liberio Pensuti

Ore 17:00 / 18:30

Presiede Dario Cecchi

Raffaele De Berti

Screwball comedy all’italiana

Maria Casalini

La donna nel cinema degli anni Trenta

Sergio Toffetti

Apologia della sconfitta. Il cinema italiano in guerra

Ore 18:30-20:00

Presentazione del volume

Il fascismo italiano attraverso il prisma delle arti contemporanee. Reinterpretazioni, rimontaggio, decostruzione

Introduce e coordina Alma Mileto

Saranno presenti gli autori Luca Acquarelli, Laura Iamurri e Francesco Zucconi