27 Settembre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Il chitarrista RENATO CARUSO in concerto domenica 25 settembre all’Acoustic Guitar Village di CREMONA ospite di FINGERPICKING.NET in occasione di Cremona Musica.

Domenica 25 settembre, alle ore 11.15, il chitarrista RENATO CARUSO sarà in concerto all’Acoustic Guitar Village di CREMONA in occasione di Cremona Musica, tra le più importanti manifestazioni fieristiche dedicate agli strumenti musicali.

L’artista, ospite dello stand di Fingerpicking.net (editore specializzato nella pubblicazione di libri di musica per chitarra), presenterà dal vivo “GRAZIE TURING(distribuito da Believe), il suo ultimo album solo guitar disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download (https://bfan.link/grazie-turing).

Informazioni e biglietti disponibili su https://bit.ly/3SqhK6h.

«Sono molto onorato di poter partecipare a questa stupenda manifestazione musicale, dove il mondo della cultura teorica musicale incontra la realtà pratica, libri, strumenti, editori e liutai, e di farlo con il mio progetto che unisce scienza e musica– afferma Renato Caruso –. Respirare il legno, insieme a pagine di spartiti e libri, è per un musicista il paese delle meraviglie. Cremona poi è una città speciale, che non ha bisogno di presentazioni per liuteria. Tutto diventa fiabesco».

Grazie Turing” è un omaggio a una delle più grandi figure del ‘900, Alan Turing (1912-1954), personalità rivoluzionaria e particolare, sia per le sue scoperte scientifiche che per la sua tormentata vita: ideatore del primo computer, eroe di guerra processato ingiustamente per la sua omosessualità e pioniere dell’intelligenza artificiale che, grazie alla sua macchina, decifrò i codici tedeschi e fece importanti esperimenti di sintesi con la musica.

Il disco è la colonna sonora perfetta per immergersi nella lettura dell’ultimo libro del chitarrista calabrese, “# DIESIS O HASHTAG?”, disponibile nelle librerie e negli store digitali, edito da OneReed. Con la prefazione dello scrittore e giornalista della scienza e dello spazio GIOVANNI CAPRARA, illustre firma del Corriere della Sera, il libro cerca di avvicinare il lettore, tra aneddoti sulla musica e sulla scienza, a queste due discipline che hanno più punti in comune di quanto si potrebbe pensare.

Renato Caruso, classe 1982,suona dall’età di 6 anni: chitarra e pianoforte sono i primi strumenti ai quali si avvicina. Il chitarrista e compositore lavora per cinque anni presso l’accademia musicale di Ron,Una Città Per Cantare”, come docente di chitarra classica, acustica ed elettrica, teoria e solfeggio, informatica musicale e responsabile web. Renato Caruso nel corso della sua carriera si esibisce con artisti del calibro di Ron, i Dik Dik, Red Ronnie, Alex Britti e Fabio Concato. Nel 2015 pubblica il suo primo libroLA MI RE MI (Europa Edizioni). Nel 2016 esce il suo primo album di chitarra acustica “ARAM. Il chitarrista crotonese è l’inventore del genere musicaleFujabocla, che mescola vari stili musicali tra cui il funk, il jazz, la bossa nova e la classica. Nel maggio 2018 pubblica il suo secondo album solo guitar“PITAGORA PENSACI TU”. A luglio dello stesso anno apre il “Fiuggi Guitar Festival”,il più importante festival chitarristico d’Italia, a settembresi esibisce nell’ambito del “City of guitars”, il prestigiosofestival internazionale dedicato alle sei corde di Locarno (Svizzera) e ad ottobre è tra gli ospiti del “MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti” di Faenza. Nel marzo 2019 apre una data di “Off the record”, la serie di concerti di Francesco De Gregori al Teatro Garbatella di Roma. Nel 2022 ha messo in vendita i suoi primi tre NFT sulla piattaforma Mintable, correlati al concetto di “Relatività musicale” da lui stesso introdotto. Il 29 luglio, all’interno de La Milanesiana, rassegna ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, ha inaugurato al Ca’ Sagredo Hotel di Venezia la mostra “Ignazio Stella (Stern). Dalla collezione Cavallini Sgarbi” a cura di Vittorio Sgarbi e Pietro Di Natale, con il concerto “Renato Caruso: da Pitagora a Turing. Un viaggio tra filosofia, scienza e musica”. Renato Caruso è compositore e chitarrista per diversi artisti. Attualmente lavora presso diverse accademie come docente di chitarra classica, acustica, T&S e informatica musicale ed è un ricercatore presso Università degli studi Milano-Bicocca per il progetto Ampel.