27 Settembre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Markus Stockhausen, Petra Magoni e Javier Edgardo Girotto: Santa Croce suona jazz per la terza giornata di “Genius Loci”

Markus Stockhausen, Petra Magoni e Javier Edgardo Girotto: Santa Croce suona jazz per la terza giornata di “Genius Loci”

In programma anche una performance tra musica e letteratura con Antonio Pascale e Ilaria Gaspari e l’evocativo teatro delle ombre di Fossick Project

Uno dei più grandi trombettisti al mondo, Markus Stockhausen, in trio con Lino Capra Vaccina – a lungo al fianco di Franco Battiato – e Alireza Mortazavi – giovane maestro dell’antico strumento persiano santur; la voce inconfondibile di Petra Magoni in duo con la liutista Ilaria Fantin; il suono del sassofonista e polistrumentista Javier Edgardo Girotto.

È all’insegna del jazz, giovedì 22 settembre, la terza serata di “Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce”: l’evento organizzato da Controradio ClubOpera di Santa Croce Controradio che vede il complesso monumentale di Santa Croce al centro del dialogo con musicisti, performer e nomi della cultura internazionale, in collaborazione con associazione culturale La Nottola Di Minerva, con il contributo del Comune di Firenze per Estate Fiorentina 2022 e di Città Metropolitana di Firenze (ingresso libero con prenotazione obbligatoria al sito www.santacroceopera.it).

Promette grandi emozioni l’incontro di musicisti e performer con tre luoghi davvero speciali: il Cenacolo, il Secondo Chiostro e la Cappella Pazzi.

Nel Cenacolo si parte alle 21.00 con “L’epifania nella natura. L’epifania della natura”: spettacolo a due voci in cui lo scrittore Antonio Pascale racconterà, ripercorrendo la storia di una pianta simbolica come il grano, in che modo è cambiata la condizione umana; come siamo cioè passati da Pinocchio a Masterchef, dalla fame all’abbondanza e gli scenari futuri. La filosofa e autrice Ilaria Gaspari proseguirà addentrandosi in un tema speculare: la condizione umana rispetto alla percezione della natura. Dal mito di Demetra e Baubò, che spaventa e fa ridere, fino ad oggi: abbiamo perso il senso del sublime? Con voce e letture della cantautrice Letizia FuochiAlle 22.00, sotto l’affresco di Taddeo Gaddi, uno dei più grandi trombettisti viventi, Markus Stockhausen, in trio con il braccio destro di Franco Battiato Lino Capra Vaccina e con Alireza Mortazavi, maestro dell’antichissimo strumento persiano santur, affronterà tramite musica la metafora del tempo, in una riflessione sul valore astratto del futuro e su quello più doloroso legato al passato.

Nel Secondo Chiostro alle 21.00 andrà in scena “Gilgamesh”, il nuovo spettacolo di Fossick Project, duo composto dall’illustratrice Cecilia Valagussa e dalla musicista Marta del Grandi. Le artiste porteranno in scena una forma contemporanea di teatro delle ombre: un viaggio musicale che racconta storie ispirate alle specie animali e ai paesaggi del mondo, e invita il pubblico a riflettere sul rapporto dell’uomo con la natura. Musica, voce e chitarra e proiezione di disegni e silhouette di figure animate sull’esempio del teatro delle ombre, antichissima forma d’arte diffusa un po’ ovunque in Oriente, dalla Cina all’Indonesia, dalla Turchia alla Thailandia. Alle 22.15, spazio alla voce di Petra Magoni con “Che cosa sono le nuvole”. Emozioni di passaggio, come le nuvole appunto, attraverso le note di Sinéad O’Connor, Fabrizio De André, Domenico Modugno, Joni Mitchell, Deep Purple, in un concerto-racconto dove il suono dell’arciliuto di Ilaria Fantin si fonde con il timbro unico della Magoni, creando una sinergia originale, sempre nella direzione del pubblico.

Nella Cappella Pazzi, alle 20.45. 21.45 e 22.45, il jazzista Javier Edgardo Girotto si esibirà in “Escenas en solo”. Una carriera che parte dall’Argentina e viaggia attraverso gli USA per arrivare in Italia, con all’attivo 50 album come leader e compositore e partecipazioni in più di 150 dischi. Infinite le collaborazioni: Ralph Towner, Bob Mintzer, Randy Brecker, Danilo Perez, Gary Burton, Michael Abene, Antonello Salis, Kenny Wheeler, Jeff Ballard, Ben Street, Ed Simon, Avishai Cohen, Paul Mc Candless, Paolo Fresu, Miroslav Vitous, Quique Sinesi, Michele Campanella, WDR Big Band Koln Germany, Orchestra Jazz Concertgebouw Amsterdam Holland, Alexander Balanescu, Zlatko Caucic, Spok Frevo Big Band (Brasil) e molti altri.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria sul sito www.santacroceopera.it. Giovedì 22 e venerdì 23 dalle 20.30 Controradio seguirà l’iniziativa da Santa Croce in diretta radiofonica (FM 93.6 – 98.9, App e DAB+).

Info:

www.controradio.it

www.santacroceopera.it