1 Ottobre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

‘La ragazza con l’Europa in tasca’, la presentazione a Roma il 20 settembre

L’estate è quasi finita ma non la voglia di partire. Spesso la lettura è un’ottima alleata per visitare luoghi e vivere situazioni: un viaggio alla ricerca di sé e del proprio posto nel mondo, tra nuovi amori e grandi amicizie su e giù per il Vecchio Continente è il percorso che intraprende Ludovica, la protagonista del romanzo di formazione La ragazza con l’Europa in tasca, opera prima di Lavinia Monti che presenterà il libro a Roma il 20 settembre presso la LIBRERIA ELI.

Alle ore 18:30, in Via Somalia 50/A l’autrice incontra i lettori – in un evento gratuito e aperto al pubblico – per svelare le varie anime de La ragazza con l’Europa in tasca: il libro è sì un romanzo di formazione ma anche un ritratto familiare, una storia di amori e di amicizie, una cronaca, ironica e a tratti emozionale, delle difficoltà giovanili di conoscersi e di farsi conoscere.

Il racconto in prima persona della protagonista coinvolge sin dalle prime pagine, permettendo al lettore di ritrovarsi a pescare dalle memorie del passato sensazioni ed espedienti del vissuto personale. Lavinia Monti, attraversola storia di Ludovica “generazione Erasmus”, conduce in un viaggio di emozioni e ricordi attraverso uno stile ironico, brillante e ben ritmato, una storia che prende pagina dopo pagina più sapore, arricchendosi del valore delle persone conosciute e delle situazioni affrontate, incorniciate da riferimenti letterari, cinematografici e musicali.

Alla presentazione dialogano con l’autrice la scrittrice Giulia Alberico e il giornalista Roberto Gagliardini. Firmacopie e brindisi a chiudere.

Per maggiori informazioni: eventi@libreriaeli.it – 06 8621 1712

LIBRERIA ELI
LA RAGAZZA CON L’EUROPA IN TASCA di Lavinia Monti
Martedì 20 settembre ore 18:30
Via Somalia 50 A – 00199 Roma
Evento gratuito e aperto al pubblico

Il romanzo

“Che ci faccio qui?”. Il quesito è semplice ma la risposta è complicata. Se lo chiede spesso Ludovica, nata alla fine degli anni settanta in un elegante quartiere romano con un papà professore universitario, affettuoso ma sempre in ritardo e una madre in carriera con una forte impronta catto-socialista, che la mattina la spedisce a una scuola popolare di borgata e il pomeriggio la trasporta in un quartiere alto borghese, prima a un corso di catechismo snob e poi da un gruppo di scout vetero-comunisti. Ludovica cresce e le sue peripezie si snodano veloci tra due licei romani, l’Università, i primi intrighi sentimentali, le vacanze, l’Erasmus e gli stage all’estero.

Tanti sono i luoghi narrati tra vacanze e viaggi studio e di lavoro, che fanno da sfondo alla narrazione: in dialoghi ed esperienze il Vecchio Continente è sempre presente, compagno fisso delle avventure della protagonista, che partono e tornano a Roma ma la vedonopassare per Grecia, Inghilterra, Francia, Spagna, Norvegia, Austria e Belgio, arricchendo la propria esperienza di tutte le persone incontrate sul suo percorso. Ludovica si ingarbuglia più volte, indecisa tra due amori, ma non si scoraggia e continua a cercare il suo posto nel mondo.

La ragazza con l’Europa in tasca di Lavinia Monti è una narrazione brillante e ironica della “generazione Erasmus”, una prosa scorrevole e ricca di dialoghi e situazioni ben pennellate in cui potersi immedesimare, avvolti dal filo delle emozioni e dei ricordi. Edito da Bookabook, è disponibile in libreria e negli store online a partire dal 14 luglio 2022. Anche in versione eBook bookabook.it

L’autrice

Lavinia Monti è nata a Roma dove attualmente vive e lavora.  Si è laureata con lode in Scienze Politiche con indirizzo internazionale all’Università di Roma La Sapienza e ha poi proseguito con un Master in European Union Policies presso il College d’Europe di Bruges e un Dottorato di ricerca in diritto internazionale e diritti umani e ambiente. Ha viaggiato molto in Europa, anche con soggiorni di studio e di lavoro: a Montpellier (Progetto Erasmus), Vienna (ONU), Bruges (Collège d’Europe), Bruxelles (Commissione europea). Dal 2004 al 2008 ha lavorato al Ministero degli Affari Esteri per la cooperazione allo sviluppo e l’ambiente. Nel 2008 è risultata vincitrice del corso-concorso per dirigenti dello Stato della Scuola Nazionale per la Amministrazione (SNA) di cui ha seguito la formazione biennale. Dal 2010 è dirigente di ruolo al Ministero dell’Economia e delle Finanze, dove ha svolto numerosi incarichi, al Dipartimento del Tesoro e al Gabinetto del Ministro, soprattutto nell’ambito dei rapporti internazionali. Tra il 2018 e il 2021 è stata direttore del Fondo per la prevenzione dell’usura. Attualmente dirige l’Ufficio per l’analisi delle riforme strutturali e la programmazione economica e si occupa di DEF, Recovery Plan e altri temi economici europei.