27 Settembre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Basket Bond: terza tranche del programma da 200 milioni di UniCredit e CDP dedicato alle filiere strategiche italiane

La nuova emissione da 25 milioni favorisce i piani di sviluppo di cinque aziende vitivinicole – due delle quali con sede in Toscana: Barone Ricasoli e Tenute Piccini

Finanziare i piani di sviluppo delle imprese appartenenti alle filiere strategiche dell’economia italiana, sostenere le eccellenze e favorirne l’accesso al mercato dei capitali. Questi i principali obiettivi del ‘Basket Bond di filiera’, il programma da 200 milioni lanciato da UniCredit e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) a marzo 2021 e che, grazie alla terza emissione, arriva a sostenere con 67 milioni 12 imprese: otto del settore vitivinicolo e quattro della produzione cinematografica.

La nuova tranche da 25 milioni riguarda sei imprese appartenenti ai settori del vino e della cultura, che hanno emesso minibond di durata pari a sei anni, raccogliendo risorse utili a finanziare i piani di investimento e sviluppo.

Grazie a questa emissione, le aziende vitivinicole Barone Ricasoli e Tenute Piccini (entrambe in Toscana), Cantine Ermes (Sicilia), Cantine Paololeo (Puglia), Mastropasqua International (Puglia), e la società di produzione e distribuzione cinematografica Minerva Pictures Group  finanzieranno, tra l’altro, l’acquisto di nuovi impianti e macchinari, gli investimenti per l’aumento della capacità produttiva, la promozione e la commercializzazione dei prodotti, i nuovi programmi di sviluppo orientati a sostenere l’espansione delle attività produttive e la crescita aziendale in Italia e all’estero.

CDP e UniCredit, agendo in qualità di anchor investor dell’operazione, hanno sottoscritto ciascuna il 50% dell’ammontare complessivo, così come era avvenuto nelle due precedenti emissioni del programma. La prima operazione, di importo pari a 21 milioni, aveva visto protagoniste tre imprese vitivinicole, mentre la seconda tranche, sempre da 21 milioni, aveva interessato tre imprese attive nel settore della produzione cinematografica e televisiva.

Remo Taricani, Deputy Head di UniCredit Italia, ha commentato: “Con questa nuova tranche di emissioni mobilitiamo importanti risorse per 6 aziende appartenenti a due dei settori più rappresentativi del Made in Italy nel mondo. Anche grazie a questa iniziativa UniCredit si conferma banca leader in Italia nel favorire l’accesso delle PMI e MidCap al mercato dei capitali, favorendo la diversificazione delle fonti di finanziamento e incoraggiando una maggiore maturità finanziaria del nostro sistema imprenditoriale verso forme di finanza innovative”.

Massimo Di Carlo, Vice Direttore Generale e Direttore Business di CDP, ha dichiarato: “Con questa operazione, CDP fa un ulteriore passo nel percorso di sostegno alla crescita e all’internazionalizzazione delle imprese attraverso strumenti di finanza alternativa dedicati alle filiere strategiche, come quelle vitivinicola e culturale, che rappresentano due tra le eccellenze italiane nel mondo. I risultati raggiunti sono un’ulteriore riprova della capacità di innovazione finanziaria di CDP e della volontà di accompagnare sempre più aziende nel mercato dei capitali, in linea con il Piano Strategico 2022-2024”.

“Abbiamo sempre lavorato per diventare un modello di sostenibilità economica nel mondo del vino e nel mondo dell’imprenditoria italiana – spiega Mario Piccini, AD di Tenute Piccini SpA -. Da quando ho iniziato, nel 1982, ho sempre cercato di lavorare con responsabilità e con qualità, dialogando con il mercato e accettando in modo molto aperto le critiche costruttive. Questo perché sono sempre stato guidato dalla convinzione che, per poter dare un reale e significativo apporto ad un settore e ad un intero Paese, servisse operare con un’ottica ben precisa: pianificare guardando ad un futuro dove le aziende sono economicamente sostenibili e con un ruolo sociale delineato”.

***

LE AZIENDE

  • Barone Ricasoli S.p.A., storica azienda vitivinicola toscana del Chianti Classico e tra le cantine più antiche del mondo. La finalità del minibond è sostenere gli investimenti per la realizzazione di un impianto fotovoltaico, la promozione dei prodotti e il miglioramento dell’accoglienza turistica;
  • Tenute Piccini S.p.A., gruppo vitivinicolo toscano con cinque diverse tenute tra Toscana, Basilicata e Sicilia. L’azienda sta implementando molteplici progetti legati alla sostenibilità, con investimenti che puntano a favorire lo sviluppo aziendale;
  • Cantine Ermes, società Cooperativa Agricola fondata in Sicilia nel 1998 e cresciuta fino a operare su tre regioni: Sicilia, Veneto e Puglia; ha emesso un minibond per la realizzazione di investimenti in attrezzature e macchinari destinati a migliorare la qualità dei vini ottenuti e l’efficienza degli stabilimenti produttivi;
  • Cantine Paololeo, cantina a conduzione famigliare nata nel 1989 nel cuore del Salento, oggi affermata a livello nazionale e internazionale; finalità del minibond è sostenere gli investimenti per l’aumento della capacità produttiva e il rafforzamento della rete di vendita;
  • Mastropasqua International S.p.A, azienda nata nel 1964 all’appendice del promontorio del Gargano, da oltre 20 anni promuove un’agricoltura biologica eco compatibile e moderna, specializzata nella produzione di mosto. Il minibond è finalizzato al sostegno del programma d’investimento in vino riserva;
  • Minerva Pictures Group S.r.l., società di produzione e distribuzione cinematografica indipendente, editore digitale, attiva nel mercato cinematografico e audiovisivo da settant’anni; il minibond è finalizzato a sostenere il piano di sviluppo societario incentrato sulla realizzazione e distribuzione di nuovi progetti cinetelevisivi e digitali.