10 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

La Grande Bellezza della Sicilia in tour con il Blues &Wine Soul Festival di Joe Castellano

La Grande Bellezza della Sicilia in tour con il Blues &Wine Soul Festival di Joe Castellano  che quest’anno spegne le sue prime 20 candeline.

Un mix vincente tra musica, vino e territori alla scoperta  dei  luoghi più belli dell’Isola declinati con la “grinta”  del soul e l’ebbrezza dei profumi e sapori del nettare di Bacco siciliano  e non solo.

 ll Festival creato ed animato ogni anno dall’ormai famoso Bluesman Joe Castellano, ha ospitato artisti di rinomanza mondiale ed alcune delle migliori aziende del vino italiano.

Da Earth Wind & Fire a Kool & The Gang, da Millie Jackson a Solomon Burke, alla Band di James Brown, a Gipsy King Family, o ancora Eddie Floyd, Paul Young, Kid Creole & The Coconuts, Junior Watson, Sherman Robertson e decine e decine di altre grandissime Band ed artisti,  hanno fatto la storia di questi primi quattro lustri del Festival.

Al suo esordio,  fu premiato dal Formez e dal Ministero dei BB.CC.  come “evento guida su un nuovo modo di fare turismo”  perchè legava, facendo da apripista, Cultura e Territorio, con i suoi migliori prodotti, pioniere di quel  Turismo Enogastronomico che negli anni successivi è stato poi copiato da tantissimi, in Italia, in Europa e nel mondo.

Musica da bere e da gustare, il Blues &Wine Soul Festival festeggia il suo compleanno con quella miscela di gioia e di allegria, il mood esplosivo della sua formula di successo che, tappa dopo tappa, conquista pubblico ed estimatori di ogni età.  Ed ha solo una controindicazione: libera  endorfine…

Per celebrare questi 20 anni, il Festival ha voluto ripercorrere le più belle strade e tappe che hanno contraddistinto i  concerti ancora oggi nella memoria di tantissimi con due  grandi voci leader come il travolgente Ministro del Gospel, Brian McIntosh,  anche cantante dei nuovi anche cantante dei nuovi Drifters e la calda voce della brava cantante italiana, Alessandra Chiarello.

E cosi se il 28 Luglio l’ouverture è stata nel panoramico  cinque stelle, Grand Hotel S.Pietro di Taormina, la sera successiva, tra degustazioni nello splendido scenario naturalistico delle Cantine Cantine Patria di Castiglione di Sicilia,  con quinta sui filari di vite dell’ Etna Rosso . Il 30 luglio il Festival si è spostato nella suggestiva Abbazia di S.Maria del Bosco di Contessa Entellina .  

Per la 12esima volta, il 31 luglio ha fatto tappa a Cefalù, nell’accogliente e lussuoso  Hotel Sea Palace.

Dal 4 Agosto il Festival vira verso le zone di origine. Se infatti per quella data il Soul Party si svolge sullo splendido mare di Siculiana Marina, presso le terrazze del nuovo ed affascinante Sciala’j”,  domenica 7 Agosto appuntamento al Farm Cultural  Park di Favara e più precisamente nel sempre delizioso giardino del Quid Vicolo Luna, dove trionfa la ottima Cucina del premiato Chef Salvo Failla.

Ma la grande sorpresa è prevista per il 9 agosto con il primo Soul Party in una grande Azienda dell’Olio, quale è il Frantoio Val Paradiso dei fratelli Carlino nei territorio di Naro e Camastra.

Una serata spettacolare con tantissimi Partner e con degustazione di olii, vini e food, che avrà anche degli incredibili momenti musicali con Joe Castellano Super Blues & Soul Band e Special Guests due grandi artisti del Jazz e Blues italiano, come il grandissimo chitarrista Gigi Cifarelli (che ha collaborato con leggende come Chick Corea, Mina, Gerry Mulligan, George Benson e tantissimi altri) o l’emozionante pianista del Boogie, Marco Meucci (Leader di formazioni come Red Wagons o Jump Aces) .

Il 10 Agosto chiusura a sorpresa, con una serata che Joe Castellano ha detto che dedicherà anche all’acqua, bene indispensabile ed essenziale sul quale l’uomo sta cominciando a capire quale immani delitti abbia commesso soprattutto negli ultimi 50 anni.

Ma le emozioni in musica, non finiscono qui  perchè tante altre le tappe  da fine agosto ad ottobre, come quella del Madison presso la Scala dei Turchio come quella nella Valle dei Templi di Agrigento.

 Pur avendo viaggiato per il mondo con la sua band,   Angelo, “Joe” , Castellano non ha però dimenticato le sue origini girgentane.

Porta ancora negli occhi e nel cuore, le estati trascorse in una delle campagne più belle di tutto il territorio agrigentino, la campagna della Noce di Racalmuto, conosciuta ai più per essere il buen retiro di Leonardo Sciascia.

E al grande intellettuale e scrittore, Joe Castellano dedicherà un evento. Avrà, il sapore di quel sale siciliano, pilastro economico di un mondo che ormai non c’è più.

Giusy Messina