10 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

EOLIE MUSIC FEST

Arriva il bilancio della seconda edizione del festival musicale che ha attraversato le Isole Eolie il mese scorso
oltre 20 progetti musicali e 2 panel in 6 giorni su 4 isole

10 location coinvolte tra mare e terra, 170 ospiti accreditati tra giornalisti, partner e istituzioni un’affluenza di oltre 3000 spettatori tra live in acqua e eventi a terra nell’arco del festival

Si è conclusa con successo la seconda edizione di EOLIE MUSIC FEST 2022, il festival musicale che si è svolto tra mare e terra dal 30 giugno al 5 luglio nelle Isole Eolie, ideato da Marea Eventi, patrocinato dalla Regione Siciliana, con la direzione artistica di Samuel Romano e la co-direzione di Andrea Biviano.

Pur non essendo un festival dei numeri, è doveroso a fine manifestazione comunicarli: la manifestazione ha visto la
partecipazione di circa 3000 spettatori che hanno fruito degli show in acqua e a terra, coinvolgendo diversi partner – tra i più importanti si segnalano A|X Armani Exchange e Gruppo Koelliker e diverse figure istituzionali tra i sindaci delle
isole, i rappresentanti della regione e le associazioni del territorio. Per sua natura, l’EOLIE MUSIC FEST si basa su una
fruizione “slow” e non aggressiva delle isole: il programma è stato studiato per consentire ai partecipanti l’esplorazione
dell’arcipelago eoliano attraverso le traversate in mare e la fruizione degli eventi a terra, grazie a un cartellone che ha
toccato le 4 isole coinvolte: Lipari, Vulcano, Stromboli e Salina .


“Siamo soddisfatti di questa seconda edizione di EOLIE MUSIC FEST. Paradossalmente la sfida è stata ancora più
ardua della prima edizione, soprattutto dal punto di vista logistico. Infatti da una parte abbiamo semplificato i live in
acqua, battezzando una delle baie più protette dal vento come venue principale e dall’altra abbiamo inserito tanti eventi a terra fruibili da tutti, per questo il lavoro è stato doppio ma abbondantemente ripagato con l’entusiasmo del pubblico e l’energia degli artisti.” – dichiarano i fondatori di Marea Eventi e proseguono: “Le criticità di un festival così anomalo sono tante, eppure, grazie ai nostri partner e ad alcune realtà del territorio che hanno creduto in noi e ci hanno supportato, tra queste le forze dell’ordine e le amministrazioni comunali, abbiamo portato a termine una fantastica edizione. C’è ancora tanto lavoro da fare, rivedere alcuni aspetti logistici e curare molti dettagli.

Come Marea Eventi siamo consapevoli di dover migliorare tanti aspetti per celebrare al meglio la bellezza di questo territorio e non vediamo l’ora di lavorare alla prossima edizione.”


EOLIE MUSIC FEST ha visto esibirsi i musicisti in concerto a bordo dell’Odysseus, il caicco guidato dal comandante
e chef Nicola Delfino che con il suo equipaggio ha gestito la location protagonista del festival: il caicco è stato palco e
backstage, nonchè ufficio di produzione dei principali concerti della manifestazione. Per portare la musica delle acque
delle Isole Eolie il caicco, una barca a vela turca di 25 metri, ha percorso 180 miglia (di cui il 30% a vela) utilizzando solo
acqua autoprodotta senza utilizzo di bottiglie di plastica, 115kw di energia autoprodotta dai pannelli solari installati sul
caicco e provvedendo a 300 pasti consumati a bordo solo nei giorni della manifestazione.