10 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

BAGHERIA : AL VIA LA STAGIONE DEI GRANDI CONCERTI

Presentata oggi, in conferenza stampa, a Bagheria la stagione dei grandi concerti che si terranno nella “Città delle Ville” a pochi chilometri da Palermo. Presenti, il sindaco Filippo Maria Tripoli, l’assessore al Bilancio Daniele Vella e Giulio Castronovo manager della Gomad concerti

«È una simbiosi fra pubblico e privato che funziona, già rodata da due anni – dice il sindaco di Bagheria Filippo Maria Tripoli -Bagheria sta diventando punti di riferimento  per concerti di caratura nazionale, con due location, il piccolo parco urbano e piazza stazione che stanno funzionando. Sono previste circa 40 mila presenze tra ragazzi e ragazze e famiglie con una ricaduta economica sulla città che è indubbia». 

Ricordiamo le date: dopo il successo al piccolo parco urbano di Chiello e Bresh, il calendario prevede al Piccolo Parco Urbano Franco 126 (5 agosto), Rkomi (9 agosto), Subsonica (11 agosto), La Rappresentante di Lista (12 agosto), Ariete (19 agosto), Rondo (20 agosto),  Carl Brave (8 settembre) ed Ernia (16 settembre) e a piazza Stazione, il 20 agosto Fiorella Mannoia.  I biglietti sono disponibili sul circuito DICE e  Ticketone.
Racconta dei concerti, dei cantanti Giulio Castronovo che non nega la difficoltà nell’organizzare un cartellone così ricco e variegato. Attrarre le agenzie nazionali su Bagheria non è stata una passeggiata ma ci siamo riusciti. Ringrazio l’amministrazione comunale, la Regione e i main sponsor Forst in Sicilia, Grom, Amaro Averna Siciliano, Dental Smile, Twin System, Assicurazione Italiana, sponsor importanti che hanno creduto nel progetto che conta anche su un official Media Partner: Billboard Italia e gli Official Technical Partner: Sinergie Group, MediaCom, Ar.Ma.Rent.  Numerosi anche gli hospitality Partner Bitta, Antica Focacceria, Binario 450, Villa Oltremare Resort, Hotel Principe Alogna, Hotel di Borgo Ciaula, Hotel Villa D’Amato, B&B del Capostazione, Osteria Can Caus Bagheria  che sono appunto la testimonianza di quanto imprenditori, ristoratori, esercenti credano in questo tipo di turismo musicale.

 Castronovo racconta che «in base ai biglietti venduti si è già fatta una stima che più del 50% degli spettatori non sono residenti a Bagheria, molti turisti arrivano su Palermo e Cefalù e apprendendo del concerto a Bagheria scelgono di visitare anche la Città delle ville per venire al concerto e magari visitare la città, pranzare e dormire a Bagheria». 
E a sottolineare nuovamente quanto sia importante per l’amministrazione comunale scegliere con oculatezza di affrontare una spesa con il patrocinio oneroso, seppur con una somma non ingente, le proposte musicali di Gomad anche l’assessore Daniele Vella: Eventi come questi, La via dei Tesori, la Bte, Animaphix, hanno inevitabilmente un grande ritorno sul territorio in termini di indotto, crescita economica e visibilità e immagine – dice Vella – «eventi che portano centinaia di persone a Bagheria che consumano a Bagheria, che spendono a Bagheria, che conoscono Bagheria culturalmente ed artisticamente. Il vantaggio è indubbio soprattutto quanto il nome della città, come  in questo caso gira a livello nazionale».