18 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

LA MILANESIANA 2022: domani, martedì 26 luglio, a LIVIGNO (Plaza Placheda) il concerto di CRISTINA D’AVENA & GEM BOY

Proseguono gli appuntamenti de LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in Plaza Placheda a Livigno (Sondrio) in collaborazione con Comune di Livigno.

Domani, martedì 26 luglio, dialogano le sorelle CRISTINA D’AVENA e CLARISSA D’AVENA con Enrico Dal Buono: Cristina è l’inconfondibile voce che da oltre mezzo secolo accompagna l’infanzia di tutti, grandi e piccoli, celebre per aver interpretato moltissime sigle di cartoni animati, Clarissa invece è protagonista dietro le quinte del mondo dello spettacolo come addetta stampa e manager.

Segue il concerto di Cristina D’Avena & Gem Boy, in cui l’icona amata da migliaia di fan e la band alter-ego più irriverente e sfacciata, sono insieme in uno show tutto da cantare e pieno di sorprese.

Introduce Elisabetta Sgarbi.

Biografia Cristina D’Avena

Nata a Bologna nel 1964, esordisce a 3 anni cantando Il valzer del moscerino alla 10° edizione dello Zecchino d’Oro. Ancora minorenne, firma un contratto con la Five Record: da allora non ha mai smesso di incidere. Pubblica numerosi album, che complessivamente vendono oltre 7 milioni di copie. A partire dal 1986 raggiunge una popolarità ulteriore nei telefilm Love me Licia, Arriva Cristina, Cristina, Cri Cri e Cristina, l’Europa siamo noi. Da sempre tiene concerti in tutta Italia. Nel 2016 partecipa in qualità di super ospite al 66° Festival di Sanremo, dove è consacrata come regina indiscussa delle sigle dei cartoni animati. Nel 2017 firma con Warner Music Italy per Duets – Tutti cantano Cristina e Duets Forever, grazie ai quali riceve due dischi d’oro e un disco di platino. A dicembre 2021 riceve dalla FIMI la certificazione Oro per la storica sigla Occhi di gatto del 1985.

Biografia Clarissa D’Avena

Classe ’74, di Bologna, Clarissa D’Avena partecipa all’età di 4 anni alla ventunesima edizione dello Zecchino d’Oro, classificandosi seconda e rimanendo successivamente nel Piccolo Coro dell’Antoniano per oltre otto anni. Svolge attività di ufficio stampa da quasi vent’anni curando la promozione di alcuni fra i più grandi artisti italiani del mondo pop collaborando con la Red & Blue Music Relations, importante agenzia musicale italiana. Segue inoltre gli impegni professionali della sorella Cristina curandone l’attività di booking, comunicazione e promozione.

La Milanesiana è il più grande festival itinerante che promuove il dialogo tra le arti e quest’anno torna con la sua 23esima edizione dedicata al tema OMISSIONI.

Un festival di respiro internazionale che tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia e sport e che anno dopo anno diventa sempre più protagonista delle estati italiane.

Dal 4 giugno al 3 agosto, La Milanesiana infatti arriverà in 20 città diverse con oltre 60 incontri ed eventi, accogliendo più di 150 ospiti italiani e internazionali.

Come in tutte le edizioni, l’arte ricopre un ruolo importante all’interno del Festival che quest’anno ospiterà ben 9 mostre in tutta Italia, dal 4 giugno al 15 settembre.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli.

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts e Fondazione Elisabetta Sgarbi, con il Patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Main Sponsor de La Milanesiana: Ealixir, Fondazione Cariplo, Comune di Bormio, Rotary Club Bormio Contea, Intesa Sanpaolo, Volvo, Milano Serravalle – Milano Tangenziali, ENEL, Conad, Grafica Veneta.

Partner de La Milanesiana: Regione Emilia-Romagna, APT Regione Emilia-Romagna, Comune di Ascoli Piceno, Regione Marche, Almo Collegio Borromeo Pavia, Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo, Fondazione Banca Popolare di Milano, Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anne Meyer, La Venaria Reale, Fondazione AEM, MM Spa, GfK, Corriere della Sera, Damman Frères, Gerardo Sacco, pba, Galleria Vik Milano.

La Milanesiana ringrazia: Comune di Seregno, Comune di Alessandria, Comune di Sondrio, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Faenza, Comune di Imola, Comune di Bagno di Romagna, Comune di Dozza, Comune di Gatteo A Mare, Comune di Cervia, Comune di Livigno, Comune di Firenze, Palazzo Reale, Fondazione Corriere della Sera, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Teatro Franco Parenti, Spazio Teatro No’hma, Teatro Carcano di Milano, Teatro Gerolamo, Anteo, Cinema Mexico, Conservatorio di Milano, Ca’ Sagredo Hotel – Venezia, Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, Camera di Commercio delle Marche, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Musei Civici di Ascoli Piceno, Fondazione Elisabetta Sgarbi, Fondazione Cavallini Sgarbi, Betty Wrong, Libreria di Quartiere, Giacomo Milano, Studio Volpatti, Francesca Filauri – Circolo Cultural-mente Insieme, Studio Toffeletto De Luca Tamajo, Ciaccio Arte, @Video S.r.l., Piergaetano Marchetti, Netphilo Publishing S.r.l., Raptus&Rose, Galleria Ceribelli, Cenacolo Artom, Salone Internazionale del Libro di Torino, Bookcity Milano, lafeltrinelli.it e IBS.it, Attilio Ventura, A+G Design, Kinéo, Ornella Bramani, Fondazione Fabrizio De André Onlus, Errestampa, Sergio Antolini, Banca Popolare di Sondrio, Fondazione Credito Valtellinese, SEV Sondrio Società Economica Valtellinese, Lions Clubs International, Assicurazioni Schena – Banca Generali Private, Fondazione Pro Valtellina Onlus, BIM, Rotary Club Milano Precotto San Michele.