18 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

“Sette note per l’arte”: Palazzo Abatellis, Palazzo Mirto e Oratorio dei Bianchi

Torna l’incontro tra la musica e le opere d’arte nella splendida cornice della Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis, diretta da Evelina De Castro. Da domenica 17 luglio al 2 agostosi svolgerà, infatti, “Sette note per l’arte”, un’iniziativa che porta la firma della Panastudio con la direzione artistica di Francesco Panasci e la collaborazione di Danilo Lo Piccolo.


Il primo concerto si svolgerà Domenica 17 luglio alle 21.00 a Palazzo Abatellis. In programma Le musiche dei Porti per chitarra sola, di Francesco Maria Martorana. Un melos di suoni portati, di ritmi serrati, sentimenti estremi sublimati in pochi semplici accordi in labirinti armonici: nel porto c’è tutto.

L’itinerario d’arte è collegato alla scoperta della pittura del secolo d’oro “Davide contempla la testa di Golia”.

Il programma – come evidenzia la direttrice della Galleria Regionale, Evelina De Castroprevede sette appuntamenti musicali che saranno collegati ad interessanti percorsi culturali alla scoperta di Palazzo Abatellis, Palazzo Mirto e Oratorio dei Bianchi dove, durante ogni serata, verranno esposte o evidenziate opere scelte da proporre all’attenzione”.


“Palazzo Abatellis – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana Alberto Samonàprosegue in una costante azione di promozione e divulgazione del ricco patrimonio custodito al suo interno e lo fa attraverso diversi linguaggi della cultura: le proposte musicali, infatti, si intersecano, all’interno di questa rassegna, con altrettanti itenarari d’arte che accendono i riflettori su testimonianze e opere di particolare pregio, talvolta poco note. Una nuova occasione per consentire la conoscenza del patrimonio regionale contenuto nei Musei e portare all’attenzione opere d’arte conservate nei ricchissimi depositi della Galleria Regionale, spesso conosciute ai soli addetti ai lavori”.


A Palazzo Abatellis le opere dei pittori secentisti si alterneranno in esposizione nella Sala dei Capitelli. Saranno esposti, in particolare, singoli capolavori che testimoniano la varietà e la ricchezza del patrimonio culturale della Sicilia nei secoli d’oro della pittura. Opere che testimoniano il ricco patrimonio della Galleria, spesso contenuto nei depositi, che ci consente di mettere in luce opere inedite spesso conosciute solo dagli addetti ai lavori.


A Palazzo Mirto l’evento offrirà l’occasione per mettere in mostra il “poema ricamato”, ovvero quella “Gerusalemme Liberata” in pannelli ricamati a “pittoresco” che rivestono le grandi pareti del salone del Baldacchino, sala centrale di Palazzo Mirto e gli affreschi del soffitto che celebrano la gloria di Bernardo Filangeri. Disegni, realizzati a ricamo, ispirati alle illustrazioni che il Piazzetta aveva eseguito proprio per una edizione della Gerusalemme Liberata.


All’Oratorio dei Bianchi sarà presentata l’opera di due dei Serpotta con la serie dei famosi “Putti”, scene di soggetti che giocano, fanno capriole, che si nascondono e la statua del Re opera di Procopio Serpotta figlio di Giacomo, presentata da poco al pubblico dopo i restauri e la nuova collocazione museale avvenuta grazie anche all’intervento degli Amici dei Musei e della Fondazione Sicilia.

Gli spettacoli sono a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per informazioni:

Panastudio Tel. 091325284 – info@panastudio.it

Il Programma:

Sette note per l’arte

Direzione artistica Francesco Panasci

Percorsi culturali a cura di Danilo Lo Piccolo

Domenica 17 luglio 2022 ore 21.00 – Palazzo Abatellis

Le musiche dei Porti per chitarra sola, di Francesco Maria Martorana.

Opera d’arte: Pittura del secolo d’oro: Davide contempla la testa di Golia

Domenica 24 luglio ore 21.00 – Oratorio dei Bianchi

EcuMovieSounds di e con Giorgia Panasci

Giulia Perriera, percussioni

Opera d’arte: I putti di Serpotta

Lunedì 1 agosto ore 19.00 – Palazzo Abatellis

Diario del tempo che verrà

Marco Betta, pianoforte

Opera d’arte: Pittura del secolo d’oro: Povertà nei ricchi d’ingegno

Lunedi 1 agosto ore 21.00 – Oratorio dei Bianchi

FisarVoice

Marianna Costantino, voce

Pierpaolo Petta, fisarmonica

Opera d’arte: La Statua del Re di Procopio Serpotta

Martedì 2 agosto ore 19.00 – Palazzo Mirto

Mangiare mediterraneo

di Carlo Spallino Centonze

Opera d’arte: La Gerusalemme liberata, il poema ricamato

Martedì 2 agosto ore 21.00 – Palazzo Abatellis

Teresa Nicoletti

mezzosoprano e compositrice

Arie liriche e canzoni classiche napoletane e siciliane

Opera d’arte: Pittura del secolo d’oro: San Sebastiano curato dalle pie donne