10 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Sui palchi di Suns Europe arrivano i suoni di Galles e Sardegna

FRIULI – Si alterneranno su ben quattro palchi friulani i sardi Mauro Palmas e Francesco Medda e il gallese Carwyn Ellis! Suns Europe – il festival delle arti in lingua minorizzata organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane, col sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, dell’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e la collaborazione dell’Istituto Basco Etxepare e di numerosi soggetti pubblici e privati, locali e internazionali – prosegue nel suo tour estivo spostandosi a Moruzzo, Artegna, Cormons e Pozzuolo!

IL 7 E IL 9 LUGLIO, I SARDI PALMAS E MEDDA – Il 7 luglio, alle 21, Mauro Palmas a Francesco Medda – con il loro progetto discografico Meigama – saranno in concerto al Forte di Santa Margherita del Gruagno (Moruzzo): questa “strana coppia” rappresenta una delle novità più dirompenti della sempre prolifica scena musicale sarda. Mentre il virtuoso degli strumenti a corda, Mauro Palmas, è ormai un’istituzione della musica tradizionale dell’isola, il composito reel ettronico di Frantziscu Medda ne rappresenta il versante più innovativo. Paesaggi sonori elettroacustici dipinti con estremo gusto e maniacale cura del dettaglio. Sempre loro si esibiranno anche il 9 luglio, alle 21, all’azienda agricola Gradnik, di Cormons, ma in quella circostanza saliranno sul palco assieme ai friulani Franco Giordani e Davide Tomasetig, per una serata di musica a dir poco imperdibile!

L’8 E IL 10 LUGLIO, IL GALLESE ELLIS – L’8 e il 10 luglio, sempre alle 21, sarà la volta di Carwyn Ellis. Il produttore e polistrumentista gallese porterà prima la sua musica al Colle di San Martino, ad Artegna (in caso di pioggia Teatro Lavaroni); poi alla Corte della Casa della Musica di Pozzuolo del Friuli (all’interno in caso di pioggia). Ellis è uno dei pilastri dell’indie pop-rock del Regno Unito. Nonostante le collaborazioni altisonanti con artisti quali Pretenders, Oasis, Saint Etienne… questo artista non ha mai smesso di scrivere canzoni nella propria lingua madre assieme alla sua band Colorama. In anni recenti la sua grande passione per le armonie e melodie del Brasile è sfociata nel progetto Carwyn Ellis and Rio, creando un inedito incrocio fra ritmi latini e lingua gallese.

SUNS EUROPE – Suns Europe (da giugno a novembre 2022) è il festival europeo delle arti performative in lingua minorizzata (termine che indica le lingue cui viene negata la possibilità di essere utilizzate in maniera normale e paritaria in tutti gli ambiti della vita quotidiana). Nato nel 2009 in Friuli, cuore multilingue dell’Europa, Suns (friulano: suoni) era un concorso musicale per le comunità minoritarie dell’Europa alpino-mediterranea. Il festival si è poi evoluto in Suns Europe, un luogo di incontro e di scambio tra artisti di gruppi linguistici minoritari del continente e un’occasione per tutte le comunità europee di prendere coscienza dei propri diritti linguistici, nonché dell’importanza del pluralismo culturale come patrimonio, diritto e opportunità per tutti, in Friuli e non solo. Il Festival è organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane col sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, dell’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e il contributo dell’Istituto Basco Etxepare, delle associazioni Amîs da Mont Quarine e Damatrà, del CEC Centro Espressioni Cinematografiche. Inoltre si avvale della collaborazione di numerosi soggetti pubblici e privati quali i Comuni di Artegna, Mortegliano, Moruzzo, Pozzuolo del Friuli e Romans d’Isonzo, l’associazione Amici del Teatro di Artegna, la Società Filarmonica di Pozzuolo del Friuli, il Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” di Romans d’Isonzo, il circolo Cas*Aupa di Udine e le associazioni Inniò, Babel (Sardegna) e Stichting REUR (Bassa Sassonia). Suns Europe ha il merito di trasformare il Friuli in un crocevia di culture, lingue e artisti, creando contaminazione e confronto, dando spazio a una produzione artistica di assoluto valore.

Tutto il programma e le info sono su www.sunseurope.com e sulla pagina Facebook | Instagram |