1 Luglio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

I Tothem pubblicano il nuovo singolo Celebrate

Tothem

Dal 10 giugno 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e in digitale “Celebrate” (Astralmusic), il nuovo singolo dei Tothem. Il brano è stato presentato a “Una Voce per San Marino”. “Celebrate” vuole celebrare la vita in tutte le sue forme. Il ritornello è un inno sfrenato al vivere la vita e al celebrarla nella sua forma più vivida e aperta verso l’esperienza e l’esercizio della propria libertà: essere “fatti” non significa essere intorpiditi da sostanze stupefacenti, ma essere inebriati dalla vita stessa. “Celebrate” è la sintesi della ricerca del benessere e dell’autenticità. Il filtro, il visore, gli occhiali con cui guardiamo il mondo sono solo lo schermo che ci allontana dalla realtà per quello che puramente è. “Let’s Celebrate this life of mine!”.

Spiega la band a proposito del brano: “Celebrate è un inno all’indipendenza, alla libertà e alla voglia di essere sé stessi lasciando da parte giudizi e stereotipi. Ognuno ha il diritto di essere ciò che è, nella sua forma, colore e personalità. Con questo brano vogliamo dare voce a tutti, celebrando la vita in ogni sua sfaccettatura”.

Il videoclip di “Celebrate” è, come annuncia il testo della canzone, un’ode alla vita. Le innumerevoli personalità che caratterizzano l’essere umano, apparentemente in antitesi l’una con l’altra, nel video si avvicendano, si scontrano, vivono le loro dinamiche che poi trovano una pacifica risoluzione. I personaggi sono estremamente stereotipati: riconoscibili, a volte esagerati nell’esternazione di ciò che portano nel mondo con la loro immagine e le loro caratteristiche. Tutti hanno uno scopo: far valere ciò che rappresentano. Nel momento in cui ciò che sono convinti di essere decade a favore dell’apertura verso l’altro, però, le solide convinzioni sono messe in discussione e ci si ritrova tutti insieme a gioire come in una grande festa. La frase finale, citazione del Guru e mistico indiano Sadhguru, è la sintesi del messaggio che il videoclip si propone di lanciare in modo leggero ma profondo: “If you approach everything in a celebratory way, you learn to be non-serious about life but absolutely involved”.