27 Giugno 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Venerdì 17 giugno a CASTEL BOLOGNESE (RA), come anteprima del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti e in occasione della Festa della Musica, ROBERTA GIALLO porterà sul palco del Molino Scodellino “Omaggio a Lucio Dalla”.

Venerdì 17 giugno a CASTEL BOLOGNESE (RA), come anteprima del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti e in occasione della Festa della Musica, ROBERTA GIALLO porterà sul palco del Molino Scodellino (Via Canale, 7)Omaggio a Lucio Dalla, uno spettacolo omaggio al cantautore bolognese. Ad aprire il concerto ci saranno le cantautrici di Onda Rosa Indipendente Giorgia Montevecchi e Erica Taci.

Inizio serata ore 18.00. Maggiori informazioni su: https://amicimolinoscodellino.it/blog/eventi/omaggio-a-lucio-dalla-cibus-in-fabula.html.

L’evento è organizzato per la Festa della Musica a Castel Bolognese e per l’Unione Romagna Faentina a cura del MEI, insieme all’Associazione Amici del Museo Scodellino presieduta da Rosanna Pasi.

Un diverso spettacolo omaggio al cantautore bolognese, scritto dalla cantautrice Roberta Giallo e dal giornalista Ernesto Assante, intitolato “Il mio incontro con Lucio Dalla,sarà presentato il 19 luglio al MAXXI di ROMA e il 30 settembre a FAENZA (RA) sul palco del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti. In questa occasione, la cantautrice sarà accompagnata dal giornalista ERNESTO ASSANTE.

Il MEI, la più importante rassegna della musica indipendente italiana, ideata e coordinata da Giordano Sangiorgi, dopo il grande successo della scorsa edizione, tornerà il 30 settembre, l’1 e il 2 ottobre nelle piazze centrali di Faenza (RA). Tre giorni di concerti, forum, convegni, fiere e mostre nelle principali piazze, teatri e palazzi e palchi faentini, aggiungendo contenuti Extra MEI online, dirette streaming e contenuti esclusivi sul sito e sulle pagine social ufficiali della manifestazione che festeggia i suoi primi 25 anni.

L’edizione di quest’anno è dedicata a Ivan Graziani, scomparso 25 anni fa. L’1 ottobre il MEI ospiterà un omaggio al cantautore abruzzese realizzato dalla band guidata dal figlio Filippo Graziani. Inoltre, il MEI dedicherà una speciale figurina per omaggiare Graziani, prodotta da Figurine Forever.

Questi i primi nomi che saranno al MEI 2022: Valerio Lundini, C’mon Tigre, Ditonellapiaga, Filippo Graziani, Luca Madonia, Roberta Giallo, Ernesto Assante, iRio, Pierpaolo Capovilla e Doro Gjat.

Di seguito i premi assegnati dal MEI:

  • TARGA MEI – PIMI 2022 ai C’MON TIGRE. Il premio al miglior artista indipendente dell’anno quest’anno è stato assegnato da una giuria coordinata dal giornalista Federico Guglielmi. I C’Mon Tigre saranno premiati sabato 1 ottobre.
  • TARGA MEI – EXITWELL al migliore artista dell’anno a DITONELLAPIAGA, una delle espressioni più interessanti delle nuove generazioni musicali indipendenti. Sarà premiata sabato 1 ottobre dal critico musicale Riccardo De Stefano.
  • TARGA MEI – PREMIO SPECIALE MEI 25 a VALERIO LUNDINI, comico, presentatore, musicista, autore: uno degli artisti più sorprendenti e spiazzanti dell’anno, questa estate in tour con la sua straordinaria band I Vazzanikki.
  • TARGA MEI – PREMIO ALLA CARRIERA a LUCA MADONIA, cantautore che presenterà in anteprima sul palco del MEI il suo nuovo progetto discografico in uscita a fine ottobre e renderà omaggio a Franco Battiato, suo caro amico.
  • PREMIO HIP HOP MEI a DORO GJAT, per il nuovo progetto discografico “Mondonuovo”.
  • PREMIO ALLA CARRIERA ARTISTA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 2022 a iRio.

Ai premi assegnati dal MEI si aggiungeranno:

  • PREMIO DEI PREMI, il contest fra i vincitori dei concorsi di canzone d’autore intitolati ad artisti italiani, ideato da Enrico Deregibus e dal MEI e diretto da Enrico Deregibus. L’edizione di quest’anno sarà dedicata all’amico del MEI Michele Scuffiotti, ideatore di EdicolAcustica.
  • TARGA MEI MUSICLETTER, il premio nazionale per il giornalismo musicale sul web ideato e curato da Luca D’Ambrosio. Come da tradizione il riconoscimento, giunto alla sua decima edizione, sarà assegnato al “Miglior sito collettivo” e al “Miglior blog personale” di informazione musicale e culturale dell’anno. Il Premio speciale -Targa Mei Musicletter quest’anno invece andrà alla “Migliore iniziativa culturale contro la guerra”.
  • PIVI Premio italiano Videoclip Indipendente a cura di Fabrizio Galassi, che riconoscerà anche quest’anno i migliori videoclip indipendenti dell’anno, dal Ministero della Cultura ritenuti di grande valore culturale e degni di sgravi fiscali in quanto opere culturali.

Anche l’edizione del 2022 sarà ricca di omaggi, questi i primi in programma:

  • Omaggio ai dieci anni dalla scomparsa di Lucio Dalla con Ernesto Assante e Roberta Giallo.
  • Omaggio ai 25 anni dalla scomparsa di Ivan Graziani con Filippo Graziani.
  • Omaggio ai 100 anni di Pier Paolo Pasolini con Pierpaolo Capovilla e Paki Zennaro. Aprono l’evento Gian Antonio Mutto, Grazia De Marchi e Enrico De Angelis.
  • Omaggio ai 45 anni dalla scomparsa di Luigi Tenco con Ferdinando Molteni e Elena Buttiero.
  • Omaggio a Franco Battiato con Luca Madonia.

L’edizione del 2022 vedrà il ritorno del Palco Giovani, dal quale negli scorsi anni sono emersi tanti giovani artisti. Anche quest’anno non mancheranno i contest: il MEI Superstage per nuovi talenti, il concorso realizzato da Ticket to Ride di Rai Radio Live che premierà il miglior live, il Meeting Music Contest dedicato alla nuova canzone d’autore, l’Onda Rosa Indipendente per la parità di genere e tanti altri contest che porteranno centinaia di giovani alle fasi finali del MEI25 di Faenza.

La nuova edizione del Mei si aprirà ufficialmente alla Galleria della Molinella di FAENZA (RA) sabato 24 settembre, con la mostra “Crepax a 33 giri”, dedicata a Guido Crepax, il primo copertinista italiano di vinili, e curata dall’Archivio Crepax insieme ai tre figli dell’artista, Antonio, Caterina e Giacomo. In esposizione esclusivi disegni originali, che comprendono alcune copertine, una serie di ritratti inediti di maestri del jazz e una piccola selezione di tavole a fumetti dedicate al jazz e al mondo della musica, oltre a una selezione di circa sessanta copertine presenti nel volume e alcuni spartiti musicali originali. L’idea e il titolo della mostra prendono spunto dal libro “Crepax a 33 giri” (Vololibero edizioni), una raccolta delle copertine di dischi disegnate da Crepax all’inizio della sua carriera. 

Nei tre giorni, inoltre, tra Piazza del Popolo, Piazza delle Erbe, Piazza del Duomo e Piazza della Molinella a Faenza, si terranno la nuova edizione dellaFiera Del Disco E Del Vinile E Degli Strumenti Musicali Di Faenza”, sostenuta da Music Day Roma e Cafim per gli strumenti musicali e tanti alti partner, l’esposizione di libri, figurine e fumetti a cura di Interno 4 e Figurine Forever e la nuova mostra del Vintage a cura di Serena Vintage e di Campagna Amica, promossa da Coldiretti a Km. Zero.

Tre giorni di incontri con i protagonisti del mondo musicale di ieri e di oggi, presentazioni di libri e esposizioni di dischi in vinile, cd, musicassette, poster, riviste, strumenti musicali, libri, fumetti, figurine e tanto altro, provenienti da tutt’Italia per collezionisti, appassionati e amanti della musica.

Tra i primi appuntamenti in programma, il Forum del Giornalismo Musicale a cura di Enrico Deregibus, che si terrà il pomeriggio dell’1 ottobre e la mattina del 2 ottobre, dedicato al giornalista Michele Manzotti, prematuramente scomparso.

Fin dalla prima storica edizione, il MEI,  la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Diodato, Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Brunori Sas, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax, e tantissimi altri) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come Ermal Meta, Fulminacci, Lo Stato Sociale, Ghali, I Cani, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo e tanti altri). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e più recentemente i Måneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime e uniche esibizioni in un festival indipendente fuori da Roma. Durante i suoi 27 anni di attività il MEI, con le sue edizioni ufficiali insieme alle tante edizioni speciali (a Bari, Roma e in altre città), ha registrato un totale di 1 milione di presenze, la partecipazione di 10mila artisti e band dal vivo, 5mila realtà musicali coinvolte in expo e convegni e 1000 giornalisti (più di 100 dal resto d’Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana. Anche quest’anno il MEI trasformerà Faenza per tre giorni in una vera e propria città della musica con concerti, presentazioni musicali e letterarie, convegni e mostre, affiancati da una parte espositiva rivolta agli operatori della filiera musicale con l’obiettivo di sostenere la crescita e la diffusione di una cultura musicale indie ed emergente. Verranno selezionate le migliori realtà indie italiane grazie al circuito di AudioCoop, che rappresenta circa 200 piccole etichette discografiche indipendenti italiane, e saranno presenti, unico caso in Italia, i vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la Penisola e selezionati da AudioCoop, coordinamento etichette indipendenti, dalla Rete dei Festival,dal circuito di AIA – Artisti Italiani Associati, insieme a La Squadra per la Musica, il programma in oltre 150 radio Classic Rock on Air. Quest’estate, inoltre, il MEI 25 realizzerà vari eventi in anteprima in diverse città italiane come Procida, Capitale della Cultura, Rimini e tante altre.

Il MEI 2022 è realizzato con il contributo di Comune di Faenza, Regione Emilia-Romagna, Emilia Romagna Music Commission, AFI – Associazione Fonografici Italiani, La BCC Ravennate Forlivese e Imolese, ERCultura, Camera di Commercio di Ravenna, SIAE, Nuovo IMAIE, Lazio Sound, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Unione Romagna Faentina, Inoltre collaborano Terapia Artistica Intensiva, Esibirsi, SIEDAS, It-Folk e La Squadra per la Musica.