27 Giugno 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Domani al Teatro Franco Parenti di MILANO per LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, “VOCI DELLA LOMBARDIA”: un dialogo sullo stato dell’arte e della cultura a Milano e in Lombardia.

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, domani, martedì 14 giugno, al Teatro Franco Parenti (Via Pier Lombardo, 14 – M3 Porta Romana) con l’appuntamento dal titolo “Voci della Lombardia”: un dialogo sullo stato dell’arte e della cultura a Milano e in Lombardia, sulle sue radici e sulle idee che ne guideranno il futuro, con Stefano Bruno Galli, Giordano Bruno Guerri, Lorenzo Ornaghi, Pier Luigi Vercesi, Ada Gigli Marchetti e Stefano Zecchi.

Interviene Andrée Ruth Shammah (Teatro Franco Parenti).

Introduce Elisabetta Sgarbi.

«Senso del rischio e spirito di impresa, impegno e dedizione, generosità e attaccamento alla comunità, pluralismo: sono questi gli elementi essenziali dello spirito e della cultura lombarda» Stefano Bruno Galli (Assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia).

Inizio ore 18.00. Per prenotazioni: https://teatrofrancoparenti.it/spettacolo/voci-dalla-lombardia/

In collaborazione con REGIONE LOMBARDIA e GFK.

Stefano Bruno Galli

È professore di Storia delle Dottrine e delle Istituzioni Politiche nell’Università degli studi di Milano. Studioso di autonomia e regionalismo, federalismo e costituzionalismo, è autore di numerose pubblicazioni, tra cui Václav Havel Una rivoluzione esistenziale (2019). Dall’aprile 2018 è Assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia.

Giordano Bruno Guerri

Ha diretto “Storia illustrata”, “Chorus” e “L’indipendente”, è stato direttore editoriale di Arnoldo Mondadori Editore, presidente dell’Istituto di alta cultura Fondazione Ugo Bordoni, autore e conduttore di trasmissioni televisive. È presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani e del ForumTAL per il Trattamento Automatico della Lingua, direttore di GardaMusei. Tra i suoi libri, tutti ancora ristampati e tradotti in molte lingue, ricordiamo: Antistoria degli italiani. Da Romolo a Grillo, Disobbedisco. Cinquecento giorni di rivoluzione. Fiume 1919-1920, Il sangue del Sud. Antistoria del Risorgimento e del brigantaggio, Galeazzo Ciano e Gli Italiani sotto la Chiesa. Da San Pietro a Twitter (2021). Il suo ultimo libro è Eretico o santo. Ernesto Buonaiuti, il prete scomunicato che ispira Papa Francesco (2022).

Lorenzo Ornaghi

Ha insegnato Scienza politica e Storia del pensiero politico in diversi Atenei. Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore dal 2002 al 2012, è stato Ministro per i Beni e le Attività Culturali. Attualmente è Presidente della Veneranda Biblioteca Ambrosiana e della Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, oltre che componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Piccolo Teatro di Milano Teatro d’Europa.

Pier Luigi Vercesi

(Corteolona, 23 aprile 1961), giornalista e scrittore, è attualmente inviato speciale del quotidiano Corriere della Sera, dopo aver diretto per cinque anni Sette, il magazine del Corriere della Sera. È autore, tra l’altro, di: Storia del giornalismo americano, Mondadori 2005; Ne ammazza più la penna: Storie d’Italia vissute nelle redazioni dei giornali, Sellerio, 2014; Il marine. Storia di Raffaele Minichiello, il soldato italo-americano che sfidò gli Stati Uniti d’America, Mondadori, 2017; Fiume. L’avventura che cambiò l’Italia, Neri Pozza 2017; Il naso di Dante, Neri Pozza 2018; La notte in cui Mussolini perse la testa, Neri Pozza 2019; Che fantastica vita (con Johnny Dorelli), Mondadori 2020; La donna che decise il suo destino. Vita controcorrente di Cristina di Belgioioso, Neri Pozza 2021. Ha realizzato documentari televisivi di argomento storico sulla Roma di Nerone, sulla Germania del Novecento e sulla Prima guerra mondiale. Dirige la collana di saggi “Colibrì – Il tempo storico” per l’editore Neri Pozza. Dirige, insieme ad Ada Gigli Marchetti, la rivista quadrimestrale di storia dell’editoria PreText. È consigliere centrale della Società Dante Alighieri.


Ada Gigli Marchetti

Ha insegnato Storia del giornalismo e Storia sociale dei media all’Università degli Studi di Milano. Cofondatrice e docente della Scuola di Giornalismo “Walter Tobagi”, fa parte del Comitato di redazione di “Storia in Lombardia. Semestrale dell’Istituto Lombardo di Storia Contemporanea”, è direttrice della rivista “PreText. Libri & periodici, del loro passato del loro futuro” e delle collane editoriali “Studi e ricerche di storia dell’editoria” (FrancoAngeli) e “Il Teatro della Storia” (Sandro Teti Editore). Fondatrice e direttrice del Centro di Studi per la Storia dell’Editoria e del Giornalismo; dal 2012 è presidente dell’Istituto Lombardo di Storia Contemporanea.

Stefano Zecchi

Già professore ordinario di Estetica all’Università degli Studi di Milano, è stato membro del Gruppo di lavoro interministeriale per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Brera in Milano, Consigliere d’amministrazione del Piccolo Teatro di Milano, del teatro La Verdi di Milano, del Teatro Franco Parenti di Milano, del MAXXI (Museo del XXI secolo) di Roma, del FEC (Fondo per gli Edifici di Culto), presso il Ministero dell’Interno a Roma. È Presidente del Consiglio d’amministrazione del Museo delle Scienze di Trento; Membro del Consiglio Superiore della Società Dante Alighieri; Presidente della “Fondazione Accademia Internazionale di Scienza della Bellezza”. È stato Assessore alla Cultura nel Comune di Milano, durante il secondo quinquennio del Sindaco Gabriele Albertini.

Tra i suoi libri, i saggi: Fenomenologia dell’esperienza (1972); Utopia e speranza nel comunismo (1974, 2014); La fenomenologia dopo Husserl (2 voll. 1978); La fenomenologia (1983), La magia dei saggi (1983); La fondazione utopica dell’arte (1984); La Bellezza (1990, 2016); Sillabario del nuovo millennio (1993); Il brutto e il bello (1995); Storia dell’estetica (2 voll., 1995); L’artista armato (1998); Capire l’arte (1999); L’uomo è ciò che guarda. Televisione e Popolo (2005); Le promesse della bellezza (2006); In cammino con l’arte (2008); Dopo l’infinito cosa c’è papa? (2012); Paradiso Occidente (2016).

Ha pubblicato i romanzi: Estasi (1993); Sensualità (1995); L’incantesimo (1997); Fedeltà (2001); Amata per caso (2003); Il figlio giusto (2007); Quando ci batteva forte il cuore (2010); Maria. Una storia italiana d’altri tempi (2011); Rose bianche a Fiume (2014); L’amore nel fuoco della guerra (2018); Anime nascoste. Romanzo di una gioventù incendiata. L’altro Sessantotto (2020); Una vita per Pola (2022).

Elisabetta Sgarbi 

Dopo 25 anni come editor e Direttore editoriale della casa editrice Bompiani, ha fondato nel novembre 2015, assieme ad altri autori tra cui Umberto Eco, Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo Editore, di cui è Direttore generale e direttore editoriale. È Presidente di Baldini+Castoldi e Oblomov Edizioni e Direttore responsabile della rivista “Linus”. Ha ideato, e da 23 anni ne è Direttore artistico, il Festival Internazionale La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro Diritto Economia Sport. Dal 1999 dirige e produce i suoi lavori cinematografici, presentati nei più importanti Festival internazionali del Cinema. Nel 2020 ha presentato alla Mostra del Cinema di Venezia un film sul gruppo musicale Extraliscio, dal titolo Extraliscio – Punk da balera. Il film ha ricevuto il Premio Siae al talento creativo e il Premio FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essais e nel 2021 è distribuito in tutte le sale italiane da Nexo Digital. Nel 2020 ha fondato la Betty Wrong Edizioni musicali che ha esordito producendo il doppio album degli Extraliscio È bello perdersi, che include il singolo presentato al 71^ Festival di Sanremo, Bianca Luce Nera. Nel 2022 ha pubblicato insieme a Margutta 86 il singolo «È così» di Luca Barbarossa e Extraliscio, seguito dall’album di Extraliscio «Romantic Robot». È Presidente della Fondazione Elisabetta Sgarbi che promuove la lettura, la diffusione della cultura e della conoscenza dell’arte. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Paulo Coelho, con sede a Ginevra.

La Milanesiana è il più grande festival itinerante che promuove il dialogo tra le arti e quest’anno torna con la sua 23esima edizione dedicata al tema OMISSIONI.

Un festival di respiro internazionale che tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia e sport e che anno dopo anno diventa sempre più protagonista delle estati italiane.

Dal 4 giugno al 3 agosto, La Milanesiana infatti arriverà in 20 città diverse con oltre 60 incontri ed eventi, accogliendo più di 150 ospiti italiani e internazionali.

Come in tutte le edizioni, l’arte ricopre un ruolo importante all’interno del Festival che quest’anno ospiterà ben 9 mostre in tutta Italia, dal 4 giugno al 15 settembre. I cataloghi delle mostre ospitate quest’anno da La Milanesiana sono editi dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi.  

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli.

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts e Fondazione Elisabetta Sgarbi, con il Patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Main Sponsor de La Milanesiana: Ealixir, Fondazione Cariplo, Comune di Bormio, Rotary Club Bormio Contea, Intesa Sanpaolo, Volvo, Milano Serravalle – Milano Tangenziali, ENEL, Conad, Grafica Veneta.

Partner de La Milanesiana: Regione Emilia-Romagna, APT Regione Emilia-Romagna, Comune di Ascoli Piceno, Regione Marche, Almo Collegio Borromeo Pavia, Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo, Fondazione Banca Popolare di Milano, Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anne Meyer, La Venaria Reale, Fondazione AEM, MM Spa, GfK, Corriere della Sera, Damman Frères, Gerardo Sacco, pba, Galleria Vik Milano.La Milanesiana ringrazia: Comune di Seregno, Comune di Alessandria, Comune di Sondrio, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Faenza, Comune di Imola, Comune di Bagno di Romagna, Comune di Dozza, Comune di Gatteo A Mare, Comune di Cervia, Comune di Livigno, Comune di Firenze, Palazzo Reale, Fondazione Corriere della Sera, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Teatro Franco Parenti, Spazio Teatro No’hma, Teatro Carcano di Milano, Teatro Gerolamo, Anteo, Cinema Mexico, Conservatorio di Milano, Ca’ Sagredo Hotel – Venezia, Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, Camera di Commercio delle Marche, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Musei Civici di Ascoli Piceno, Fondazione Elisabetta Sgarbi, Fondazione Cavallini Sgarbi, Betty Wrong, Libreria di Quartiere, Giacomo Milano, Studio Volpatti, Francesca Filauri – Circolo Cultural-mente Insieme, Studio Toffeletto De Luca Tamajo, Ciaccio Arte, @Video S.r.l., Piergaetano Marchetti, Netphilo Publishing S.r.l., Raptus&Rose, Galleria Ceribelli, Cenacolo Artom, Salone Internazionale del Libro di Torino, Bookcity Milano, lafeltrinelli.it e IBS.it, Attilio Ventura, A+G Design, Kinéo, Ornella Bramani, Fondazione Fabrizio De André Onlus, Errestampa, Sergio Antolini, Banca Popolare di Sondrio, Fondazione Credito Valtellinese, SEV Sondrio Società Economica Valtellinese, Lions Clubs International, Assicurazioni Schena – Banca Generali Private, Fondazione Pro Valtellina Onlus, BIM, Rotary Club Milano Precotto San Michele.