27 Giugno 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Antonio Tagliaferri e l’architettura residenziale nella Milano borghese. Il 15 giugno all’Ateneo di Brescia la presentazione del libro di Irene Giustina

Il rilevante contributo dell’architetto bresciano all’aspetto della nuova Milano borghese di fine ‘800 nel volume
Antonio Tagliaferri e l’architettura residenziale nella Milano borghese
di Irene Giustina, che sarà presentato all’Ateneo di Brescia il 15 giugno 2022

Il 15 giugno 2022 nell’Ateneo di Brescia – Accademia di Scienze Lettere ed Arti, alle ore 17.30, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Brescia e della Fondazione Ugo Da Como, sarà presentato il volume Antonio Tagliaferri e l’architettura residenziale nella Milano borghese. Progetti, stili, alzati (1887-1909) di Irene Giustina, associata di Storia dell’architettura del DICATAM – Università degli Studi di Brescia, pubblicato da Caracol Edizioni di Palermo.

Ritratto fotografico di Antonio Tagliaferri, Achille Ferrario Milano s.d.

Il volume è l’esito di uno dei numerosi percorsi di ricerca sollecitati dalla Fondazione Ugo Da Como e intrapresi dalla prof.ssa Giustina nell’ambito della collaborazione scientifica avviata dal 2011-12 tra l’Università degli Studi di Brescia e l’Ente culturale che ha sede a Lonato del Garda sul Fondo archivistico e librario Tagliaferri, donato alla Fondazione dagli eredi della famiglia nel 2010.

Il libro porta alla luce l’inesplorato versante milanese della produzione di Antonio Tagliaferri (1835-1909), architetto accademico di impronta eclettico-storicista che fu tra le figure di spicco della cultura architettonica bresciana del secondo ‘800.

Antonio Tagliaferri, Casa del Carrobbio a Milano

Attraverso documenti, disegni autografi e fotografie, per lo più inediti, custoditi nell’Archivio Tagliaferri, insieme con quelli ritrovati nell’Archivio Storico Civico – Biblioteca Trivulziana del Castello Sforzesco di Milano, la ricerca ricostruisce la vita e l’attività che, in parallelo a quelle bresciane, Antonio condusse a Milano, dove si affermò guadagnando crescente visibilità sulla scena architettonica anche a livello nazionale. L’esame di ben quattordici progetti, condotti in sodalizio con gli ingegneri Giovan Battista Casati e Giuseppe Magni, per lussuosi edifici residenziali situati in punti nodali del centro (come via Dante e il Foro Bonaparte) di cui Tagliaferri disegnò gli alzati, spaziando dagli stili storici sino al liberty allora in voga, mette finalmente in risalto il rilevante contributo dell’architetto bresciano alla definizione del volto tardo-ottocentesco della nuova Milano borghese.

Antonio Tagliaferri, Casa Laugier in Corso Magenta a Milano

Per i saluti istituzionali di apertura interverranno il Presidente dell’Ateneo di Brescia e della Fondazione Ugo Da Como, prof. Antonio Porteri, e il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Brescia, prof. Maurizio Tira. Presenteranno il volume la prof.ssa Aurora Scotti Tosini (Politecnico di Milano) e il prof. Valerio Terraroli (Università degli Studi di Verona). Sarà presente l’autrice.

Sede: Ateneo di Brescia – Accademia di Scienze Lettere e Arti, via Paolo Tosio 12 www.ateneo.brescia.it
Per informazioni e prenotazioni: tel. 030 41006, mail ateneobs@ateneo.brescia.it

Fondazione Ugo Da Como
Lonato del Garda (Brescia)
Tel. 0309130060 – www.roccadilonato.it – www.lonatoturismo.it