27 Giugno 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

La lectio di Paolo Nori su Dostoevskij conclude la 5/a edizione de La città dei lettori

Nel pomeriggio l’appuntamento con Rossella Miccio, presidente di EMERGENCY, in ricordo di Gino Strada

e le presentazioni in anteprima sull’uscita in libreria dei nuovi romanzi di Simone Innocenti “L’anno capovolto” (Atlantide) e di Antonio Fusco “Io sono l’Indiano, La prima indagine dell’Ispettore Massimo Valeri” (Rizzoli)

Firenze, 11 giugno 2022 – Una lectio sul grande autore russo Fëdor Dostoevskijdedicata al pubblico di Firenze dallo scrittore, traduttore e accademico Paolo Nori a partire dal suo ultimo libro “Sanguina ancora” (Mondadori). Sarà questa la conclusione, domenica 12 giugno alle 21.00 a Villa Bardini (Costa San Giorgio 2), della 5/a edizione fiorentina de La città dei lettori,il progetto culturale promosso da Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, con la direzione di Gabriele Ametrano“Chi ha paura di Dostoevskij’”, questo il titolo dell’intervento. “Delitto e castigo è stato il primo libro russo che ho letto, avevo 15 anni – racconta Nori – e ho avuto la sensazione che quel testo, pubblicato centododici anni prima a tremila chilometri di distanza, mi avesse aperto una ferita che non avrebbe smesso tanto presto di sanguinare. Avevo ragione. Sanguina ancora. Perché?” (tutte le iniziative sono a ingresso gratuito).

Tra gli appuntamenti da non perdere durante la 4/a giornata di festival, due ricordi e due anteprimeAlle 19.30 la presidente di EMERGENCY Rossella Miccio racconterà Gino Strada a partire da “Una persona alla volta” (Feltrinelli), il resoconto in prima persona di una missione lunga una vita, con introduzione di Raffaele Palumbo e letture di Daniela Morozzi. Alle 20.00 “Al titolo ci pensiamo noi”, uno spettacolo in omaggio allo sceneggiatore, commediografo e regista italiano Mattia Torre, recentemente scomparso, noto per aver creato, insieme a Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico, l’iconica serie televisiva “Boris”, e per le collaborazioni con Valerio Mastandrea, Serena Dandini e Corrado Guzzanti. In programma letture a cura della compagnia Teatro a manovella, con Giulio Mayer, Giole Gaggio e Filippo Rusconi, con la direzione di Massimo Alì (per questo appuntamento è consigliata la prenotazione a paesaggiletterari@lacittadeilettori.it).

Inoltre, in anticipo sull’uscita in libreria, arriveranno a La città dei lettori“L’anno capovolto” (Atlantide) di Simone Innocenti (presentazione ore 17.30, in dialogo con Gabriele Ametrano) e “Io sono l’Indiano, La prima indagine dell’Ispettore Massimo Valeri” (Rizzoli) di Antonio Fusco (presentazione ore 19.00, in dialogo con Antonella Mollica).

Tra gli eventi speciali, alle 11.00 Immancabile il “Florence Book Party”, curato da Sara Menichetti del blog “Il bello di esser letti”: l’appuntamento firma copie con più di 30 autrici e autori, spaziando del romance al genere storico, dal click-lit alla narrativa contemporanea, dai romanzi per ragazzi e young adult alla fiction. Alle 18.30 le librerie saranno al centro di “Leggere in libreria, leggere librerie”, un evento nell’evento creato in sinergia con Testo, la fiera dell’editoria promossa da Pitti Immagine e Stazione Leopolda, che vedrà l’intervento di librai e libraie da tutta la Toscana, da Prato a Pietrasanta, da Empoli a Pontedera, con il coordinamento di Pietro Torrigiani della libreria Todo Modo di Firenze.

‘’Il Patrocinio che ha concesso al festival il Ministero della cultura – dichiarano il Presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori e il Presidente della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron Jacopo Speranza – è la conferma del valore della manifestazione ed è una grande soddisfazione per le nostre due istituzioni e per l’Associazione Wimbledon. In pochi anni l’evento ha saputo conquistarsi un suo spazio e una sua autorevolezza tra le grandi rassegne nazionali dedicate al libro e alla lettura ed una unanime stima da parte degli autori, come dimostrato dalle presenze di quest’anno. Ringraziamo ancora una volta l’Associazione Wimbledon, il suo Presidente Gabriele Ametrano e tutto il suo staff per il grande lavoro che hanno fatto e che, siamo certi, continuerà a crescere’’.

La città dei lettori partirà poi per il suo percorso lungo tutta la Toscana, approdando per il secondo anno consecutivo a Grosseto, dal 22 al 23 giugno, e ad Arezzo, dal 25 al 26 giugnoPrima volta a Lucca dal 7 all’8 luglio, mentre in continuità con l’anno passato il festival tornerà a Villamagna – Volterra (PI) dal 9 al 10 luglioAltra prima edizione a Monteriggioni (SI), dal 15 al 16 luglio, mentre in autunno sono riconfermati gli appuntamenti a Calenzano (FI), dal 1 al 3 settembre, a Bagno a Ripoli (FI), dal 9 al 10 settembre, a Campi Bisenzio (FI), dal 15 al 16 settembre, a Montelupo Fiorentino (FI), dal 23 al 24 settembre, e a Pontassieve (FI), dall’8 al 9 ottobre. Conclusione con un’ulteriore prima edizione a Impruneta (FI)il 28 e il 29 ottobre.

Le iniziative a Villa Bardini partiranno alle 8.30 del mattino con “Yoga book”, un momento di pratica meditativa e yogica a cui seguirà prima colazione e conversazione sul nuovo libro di Caterina Soffici “Lontano dalla vetta” (Ponte alle grazie) insieme alla coach Raffaella Martinelli. Alle 11.00, in contemporanea al “Florence Book Party”, “Io Leggo!”: tornano le attività per piccoli lettori, questa volta condividendo l’avventura di un libro game accompagnati da Libreria Farollo e Falpalà (adatto a bambini tra gli 8 e i 10 anni). Alle 11.30 storie pensate anche per i più grandi con “Paesaggi letterari”, che proporrà aneddoti e curiosità legate proprio alla Villa che ospita il festival (per questo appuntamento è consigliata la prenotazione a paesaggiletterari@lacittadeilettori.it), mentre a seguire, alle 12.00 ancora “Io Leggo!”, questa volta con un laboratorio a cura dell’Associazione La sedia blu, che proporrà letture dalla collana per giovani menti “Scatoline” (effequ).

Si riparte nel pomeriggio, alle 16.00 con un evento in collaborazione con il Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia, sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia: l’incontro col vincitore del Premio Ceppo Racconto Giuseppe Zucco, in dialogo con Luca Ricci e con il direttore del riconoscimento Paolo Fabrizio IacuzziAlle 16.30 un nuovo appuntamento targato “Io Leggo!”: letture animate dai 4 ai 6 anni con Libreria Farollo e Falpalà, mentre alle 17.00 la scuola sarà al centro dell’incontro con Laura Marzi, giornalista e insegnante, che al fianco di Caterina Soffici parlerà del suo “La materia alternativa” (Einaudi), cronaca di un anno scolastico e riflessione sul modo di fare scuola in Italia. Seguirà, alle 17.30, l’anteprima con Simone Innocenti, mentre alle 18.00 si terrà la presentazione de “Gli invernali” (La Nave di Teseo), alla presenza dell’autore Luca Ricci e di Fulvio Paloscia, in collaborazione con Fenysia – Scuola di linguaggi per la cultura.

Prosecuzione alle 18.30 con “Leggere in libreria, leggere librerie”alla stessa ora la scrittrice e blogger Enrica Tesio, accompagnata dal direttore del Centro Pecci Stefano Collicelli Cagol, racconterà il suo “Tutta la stanchezza del mondo” (Giunti), in collaborazione con Centro Pecci Books. Si continua alle 19.00 con l’anteprima di Antonio Fuscoalle 19.30 con il ricordo di Gino Strada e alle 20.00 con le letture in omaggio a Mattia Torre. Sempre alle 20.00 sarà ospite al festival Itamar Orlev, esordio letterario dell’anno da Israele, che insieme a Wlodek Goldkorn introdurrà al pubblico “Canaglia” (Giuntina), applauditissimo in Francia e appena tradotto in Italia. Conclusione alle 21.00 con la lectio di Paolo Nori.

La città dei lettori è un progetto di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS.

Con il patrocinio e il sostegno di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze ed Estate Fiorentina (progetto cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020), Comune di Arezzo, Comune di Grosseto, Comune di Bagno a Ripoli, Comune di Calenzano, Comune di Campi Bisenzio, Comune di Impruneta, Comune di Montelupo Fiorentino, Comune di Monteriggioni, Comune di Pontassieve, Comune di Volterra.

Con il supporto e la collaborazione di Fondazione Guido d’Arezzo, Unicoop Firenze, Fondazione Grosseto Cultura, IED, Volterra 22, La Compagnia dell’Elefante. Con la collaborazione di Villa Bardini, Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, Palazzo Pfanner, Arci Villamagna.

Con il supporto tecnico di Antonio Locicero Design, Giunti al Punto librerie, Hotel Silla Firenze, Le Lappe Relais, Taxi Firenze 055 4390.

In partnership con Regione Toscana, Patto Regionale per la Lettura Toscana, Centro per il libro e la lettura, Città che legge, Biblioteche Comunali Fiorentine, Biblioteca Città di Arezzo, Biblioteca di Bagno a Ripoli, Biblioteca Civica di Calenzano, Biblioteca di Pontassieve, Premio Strega, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, Accademia di Belle Arti di Firenze, Museo Stibbert, Centro Pecci Prato, Polo Culturale Le Clarisse, Dalla Macchia alla Città, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Fondazione Accademia dei Perseveranti, Società Canottieri Firenze, Testo, Ceppo Premio Letterario Internazionale, Libernauta, Puerto Libre, Premio Mastercard, Lucca Città di Carta, EMERGENCY, Jump, Fenysia Scuola di Linguaggi della Cultura, Il bello di esser letti, Libreria Farollo e Falpalà, La casa sull’albero, Libreria Lucca Sapiens, Libreria Liberocaos, associazione culturale La sedia blu, Murmuris, Teatro a Manovella, Le Mura, Uscita di Sicurezza, Clan, Busajo ONLUS, Controradio, Rete Toscana Classica, Il Reporter, Lungarno.