3 Luglio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Suoni in movimento: Il Progetto giovani apre a ritmo di percussioni

Quarto appuntamento il 12 giugno prossimo per Suoni in movimento, la rassegna organizzata da N.I.S.I.ArteMusica che spalanca le porte della affascinante Rete Museale Biellese a suon di musica. Appuntamento quindi il 12 giugno alle 16,30 a Netro, presso il Centro di Documentazione sulla Lavorazione del Ferro, per la prima tappa di una delle sezioni che più stanno a cuore a questa poliedrica rassegna, il Progetto giovani che, lo ricordiamo,  è un’iniziativa totalmente dedicata ad interpreti under 35 con una sua direzione artistica dedicata, come per l’anno scorso, è affidata a sua volta a due under 35: Camilla Patria  e Tommaso Fiorini. Sull’insolito palco delle ex Officine Rubino, saliranno infatti Jacob e Ivan Mancinelli, rispettivamente figlio (solo quindicenne) e padre entrambi impegnati – sia in duo che solisticamente – nell’ esecuzione di un  brillante variegato programma per sole percussioni, che si fanno orchestra attraversando autori come Mitch Markovich (1944) con  Just Two, il giovanissimo Takatsugu Muramatsu (1978) con  Land, Casey Cangelosi  in White knuckle stroll, Gordon Stout  (1952)  con le sue Two Mexican Dances, Iannis Xenakis   (1922-2001) in  Rebonds, Toshimitsu Tanaka (1930) con i Two movements for marimba, Mitch Markovich in Tornado e Gene Koshinski  (1980)  con il suo 360.

Il concerto sarà preceduto, come da tradizione, da una visita guidata alle 15,30 presso gli stupendi spazi di questa antica fabbrica che ospita anche una sezione adibita a museo. Immediatamente prima dell’esecuzione musicale, sarà protagonista la lettura dei Racconti di musica e di musicisti: brevi prologhi realizzati con un po’ di fantasia e narranti aspetti inediti, ironici e curiosi della vita di compositori e musicisti o del programma proposto, alla ricerca di quei piccoli particolari in cui la musica si incrocia con le piccole e grandi cose della vita. Protagonista di questo appuntamento un’altra giovanissima, l’attrice Gaia Brunialti, a confermare la passione per una creatività under 35 di questo Festival.

“Il duplice rapporto fra padre e figlio (sia genitoriale che didattico) – ci spiega Ivan Mancinelli –  che si è lentamente instaurato fra me e Jakob, si è sviluppato negli anni ed ha portato a dei risultati pazzeschi. Ha fornito a Jakob un continuo stimolo ed un continuo senso positivo di “concorrenza” con il suo insegnante/padre; dall’ altro ha portato me a sviluppare tecniche di insegnamento sempre diverse e non invasive per poter essere la guida di un giovane così talentuoso ma anche per poter lasciare che il suo estro si sviluppi liberamente. Da tutto questo deriva un mix esplosivo di Feeling, Tensione, Serenità e non ultimo Ritmo. Tutto condito naturalmente da una naturale e logica determinazione a passare il testimone alle nuove generazioni che, con facilità quasi disarmante, infrangono i limiti tecnici e musicali di una vita….in un attimo.”

Il biglietto d’ingresso (prenotazione consigliata tramite SMS o WhatsApp  al 370/3031220 oppure all’indirizzo mail segreteria@nuovoisi.it entro le ore 12.00 del giorno del concerto) è di €. 8,00 euro (ridotto, €. 5,00 euro, per i soci N.I.S.I. e per le convenzioni con Città Studi e UPBEduca; gratuito per i minori di 12 anni).