5 Luglio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

FIERA MEDITERRANEA DEL CAVALLO

La 4a edizione della Fiera Mediterranea del Cavallo è in programma dal 20 al 22 maggio nella Tenuta Ambelia e il 28 e 29 maggio all’ippodromo La Favorita di Palermo

VIA ALLA 4a EDIZIONE DELLA FIERA MEDITERRANEA DEL CAVALLO

È nella cornice cinquecentesca della Tenuta di Ambelia che si dà ufficialmente inizio alla 4ª edizione della Fiera Mediterranea del Cavallo, l’evento simbolo della tradizione siciliana e della cultura equestre organizzato dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Fieracavalli.

Appuntamento doppio quest’anno per la Fiera che, dopo la tappa catanese, si sposterà all’ippodromo “La Favorita” di Palermo il 28 e 29 maggio. È proprio in quest’occasione che “La Favorita” si mostrerà con una veste nuova dopo i cinque anni di chiusura.

Con l’inno d’Italia eseguito dalla fanfara del sesto reggimento dei Bersaglieri, l’alzabandiera, l’inno della Regione Siciliana “Madreterra”, la parata equestre a ritmo di flamenco, oggi pomeriggio ha preso il via la “Fiera mediterranea del cavallo”, nella Tenuta di Ambelia, nel Catanese. La manifestazione, organizzata dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Fieracavalli, è giunta alla quarta edizione e quest’anno prevede un doppio appuntamento: sino a domenica 22 maggio competizioni sportive, spettacoli equestri e attività rivolte al pubblico di appassionati e visitatori sono in programma al Centro equestre mediterraneo della Tenuta di Ambelia.

«Questa quarta edizione della “Fiera mediterranea del cavallo” – ha sottolineato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, durante la cerimonia di apertura della manifestazione – testimonia la perseveranza di noi siciliani. Ad Ambelia quest’anno ci sono alcune novità di rilievo: i cantieri per trasformare l’antico palazzo del principe in un albergo e per realizzare il ristorante sono in fase avanzata. Potenzieremo così la capacità di accogliere turisti e appassionati. Era l’obiettivo che ci eravamo posti sin dall’inizio per valorizzare questa tenuta di proprietà della Regione facendone un impianto per gli sport equestri tra i più importanti del Meridione d’Italia, capace di generare economia per il territorio».

Musumeci si è soffermato con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania impegnati in una estemporanea di pittura e ha voluto ringraziare pubblicamente «i tanti uomini e donne che con grande passione e nel silenzio lavorano tutti i giorni in questa struttura e che ci hanno consentito di dare nuove prospettive a questo angolo di Sicilia».

Alla cerimonia d’apertura, oltre al governatore, tra gli altri erano presenti anche gli assessori regionali all’Agricoltura, Toni Scilla, e alle Autonomie locali, Marco Zambuto, il vice prefetto di Catania, Giuseppina Di Dio Datola, la principessa Caterina Grimaldi di Nixima, presidente dell’Istituto di incremento ippico per la Sicilia, i primi cittadini di Militello Val di Catania, di Scordia e di Sanfratello, dirigenti generali dei dipartimenti della Regione, altre autorità militari, civili e sanitarie.

Una manifestazione votata al territorio, estesa su 75 ettari totali per 4 ring e 9 aree tematiche tra Tenuta Ambelia e Ippodromo di Palermo, più di 700 cavalli, oltre 60 espositori, un ricco palinsesto con 100 esibizioni al giorno e 40 numeri di Arte Equestre in programma.


L’appuntamento è ad Ambelia dal 20 al 22 maggio e all’ippodromo La Favorita di Palermo il 28 e 29 maggio 2022

APPUNTAMENTI DI SABATO 21 MAGGIO

Galiya Khamatshina – Amazzone ucraina – Concorso Arte Equestre

Tante le attività previste nella seconda giornata della Fiera Mediterranea del Cavallo alla Tenuta Ambelia.

Il mattino inizia con il concorso nazionale A2* di Salto Ostacoli FierAmbelia Top Jumping nel Ring Trinacria alle 9:00. A seguire, sempre nello stesso campo, si parla di razze autoctone siciliane con il Cavallo Sanfratellano e il Cavallo da Sella Siciliano. Alle 14:00 è dà spettacolo il concorso Arte Equestre, uno spazio dedicato ai talenti emergenti di un’arte millenaria che si alterneranno in numeri inediti di volteggio, caroselli e doma classica per aggiudicarsi il primo posto nella finale di domenica.

Nel Ring Ambelia sport per i più piccoli con la Prima Manche dei Pony Games alle 15:30 e manovre al millesimo di secondo per l’Italian Drivng Cup – gara amatoriale di carrozze sportive- alle 17:00.

Il Ring Bruno è totalmente dedicato al mondo stelle e strisce. Si inizia alle 9 con le adrenaliniche competizioni western: la gimkana – prova di abilità e velocità – e a seguire una dimostrazione di cutting dove i cowboy a cavallo dovranno separare una mandria di vitelli. Alle 15:00, invece, appuntamento con le razze americane: il Quarter Horse, l’Appaloosa e il Paint Horse.

Divertimento non-stop formato famiglia: dal battesimo della sella con i pony alle attività ludiche e i laboratori didattici con gli asini passando per la Country Music & Line Dance e le esibizioni di Flamenco. Senza dimenticare l’estemporanea di pittura, l’esposizione dei carretti siciliani e l’area food con i prodotti tipici dell’Isola.

Attenzione speciale alla biodiversità con l’esposizione permanente di equidi, bovini e ovini autoctoni siciliani a cura dell’Istituto Sperimentale Zootecnico per la Sicilia. In programma, inoltre, alle ore 11:00 il convegno “I progetti del Piano di Sviluppo Rurale per la Sicilia 2014-22: stato dell’arte e prospettive” a cura dell’Assessorato Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea – Dipartimento dell’Agricoltura Regione Siciliana.

Gran finale serale alle 19:00 con l’attesissimo Gala “Emozioni di una terra”, uno spettacolo di teatro equestre in cui si alterneranno 12 numeri tra spettacolari volteggi acrobatici, scenografici costumi d’epoca, giochi di fuoco e la partecipazione straordinaria di Cordoba Equestre, ospite d’onore della manifestazione.


Con l’inno d’Italia eseguito dalla fanfara del sesto reggimento dei Bersaglieri, l’alzabandiera, l’inno della Regione Siciliana “Madreterra”, la parata equestre a ritmo di flamenco, oggi pomeriggio ha preso il via la “Fiera mediterranea del cavallo”, nella Tenuta di Ambelia, nel Catanese. La manifestazione, organizzata dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Fieracavalli, è giunta alla quarta edizione e quest’anno prevede un doppio appuntamento: sino a domenica 22 maggio competizioni sportive, spettacoli equestri e attività rivolte al pubblico di appassionati e visitatori sono in programma al Centro equestre mediterraneo della Tenuta di Ambelia, il 28 e 29 maggio l’iniziativa si sposterà all’ippodromo della Favorita, a Palermo. 


«Questa quarta edizione della “Fiera mediterranea del cavallo” – ha sottolineato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, durante la cerimonia di apertura della manifestazione – testimonia la perseveranza di noi siciliani. Ad Ambelia quest’anno ci sono alcune novità di rilievo: i cantieri per trasformare l’antico palazzo del principe in un albergo e per realizzare il ristorante sono in fase avanzata. Potenzieremo così la capacità di accogliere turisti e appassionati. Era l’obiettivo che ci eravamo posti sin dall’inizio per valorizzare questa tenuta di proprietà della Regione facendone un impianto per gli sport equestri tra i più importanti del Meridione d’Italia, capace di generare economia per il territorio».


Musumeci si è soffermato con gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania impegnati in una estemporanea di pittura e ha voluto ringraziare pubblicamente «i tanti uomini e donne che con grande passione e nel silenzio lavorano tutti i giorni in questa struttura e che ci hanno consentito di dare nuove prospettive a questo angolo di Sicilia».


Alla cerimonia d’apertura, oltre al governatore, tra gli altri erano presenti anche gli assessori regionali all’Agricoltura, Toni Scilla, e alle Autonomie locali, Marco Zambuto, il vice prefetto di Catania, Giuseppina Di Dio Datola, la principessa Caterina Grimaldi di Nixima, presidente dell’Istituto di incremento ippico per la Sicilia, i primi cittadini di Militello Val di Catania, di Scordia e di Sanfratello, dirigenti generali dei dipartimenti della Regione, altre autorità militari, civili e sanitarie.

La Tenuta di Ambelia, gestita dall’Istituto incremento ippico per la Sicilia, è estesa circa 50 ettari ed ospita un impianto equestre tra i più attrezzati del Sud Italia: quattro i ring che durante la manifestazione ospiteranno competizioni e spettacoli equestri. L’anello e sei aree dedicate, invece, saranno teatro della Fiera all’Ippodromo di Palermo. Oltre 700 i cavalli presenti nelle due tappe di questa edizione, oltre gli 60 espositori coinvolti e un ricco palinsesto con 100 esibizioni al giorno e 40 numeri di arte equestre in programma. 


Il programma della manifestazione, con tutti gli eventi in calendario, è disponibile sul sito web fieramediterraneadelcavallo.com