3 Luglio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

PASQUA 2022: cresce il club dei “fondentisti”, anche i millennials catturati dal cioccolato puro

La food-blogger Benedetta Rossi firma per Dolfin le uova di Pasqua extra fondenti

Crescita esponenziale dell’azienda siciliana nella Pasqua 2021: +58% sul 2019

Cresce in Italia il club dei “fondentisti”, gli amanti delle uova di Pasqua al cioccolato fondente. Lo dicono i dati IRI, piattaforma internazionale leader nelle ricerche di mercato e abitudini di consumo, secondo cui negli ultimi tre anni il fatturato delle uova di Pasqua fondenti è lievitato del +34%, mentre il numero di referenze/prodotti sugli scaffali del supermercato è passato da 44 a 65.

A voler profilare i consumatori del “cibo degli dei” – come gli antichi aztechi chiamavano la bacca del cacao e la sua profumata bevanda – si scopre poi che, insieme a una buona quota di consumatori adulti (54%), figurano anche un 29% di millennials affascinati dalla purezza del gusto “ideale – dicono – per accostamenti culinari inediti”.

Un trend, questo dei “fondentisti”, colto al volo da Dolfin, storica industria dolciaria di Riposto (Ct), che con l’uovo Don Giovanni –  extra fondente arricchito da granella di pistacchio – da qualche anno ha testato e coccolato con successo il mercato e che oggi va incontro alla Pasqua 2022 con un “alfiere” di altissimo livello: un uovo di cioccolato extra fondente affidato all’immagine sorridente e rassicurante di Benedetta Rossi, la popolarissima food creator marchigiana, fra gli influencer più amati d’Italia, che presidia con le sue video ricette tutte le piattaforme social con numeri da capogiro. La sorpresa dentro l’uovo di Benedetta è poi un invito a proseguire il divertimento in cucina sulle orme della food blogger: una sac à poche con quattro beccucci e un ricettario creativo per dolci a base di cioccolato.

Per tutti i “bambini” dai 2 ai 70 anni, poi, la Pasqua 2022 di Dolfin propone una ricchissima collezione di uova in finissimo cioccolato al latte e sorprese di qualità. Accanto ai più popolari brand di cui l’azienda è licenziataria da anni – come Barbie, Bing ed Emoji – tornano per la terza volta i “Me contro te”, i popolari youtuber Luì e Sofì molto amati da bambini e con un canale di quasi 6 milioni di followers che nella Pasqua 2021 hanno consentito a Dolfin di scalare la classifica delle vendite, facendo registrare le migliori performances e superando in percentuale i competitors (+58,5%, 2021 su 2019, dati IRI Distribuzione Moderna).

Fra le new entry 2022 segnaliamo Pinocchio & Friends (il cartoon in onda su Rai YoYo), pensato per il segmento pre-scolare insieme a I cuccioli della fattoria e Zafari. Marchi, questi ultimi, frutto della creatività Dolfin insieme con Principessa dei Sogni, I Love Ballerina, Ovosauro e Polaretti® con il morbido peluche di Mister Polaretto, mascotte dei popolarissimi ghiaccioli al succo di frutta esportati in oltre 50 paesi e che quest’anno compiono 30 anni. Tutti prodotti in finissimo cioccolato al latte che, garantiti dall’impegno di Dolfin, propongono alle famiglie un ottimo rapporto qualità/prezzo. Tutte le uova Dolfin sono senza glutine e inserite nel prontuario AIC (Associazione Italiana Celiachia).

“Con nuovi prodotti e licenze come l’uovo fondente di Benedetta Rossi – commenta Santi Finocchiaro, Presidente di Dolfin S.p.A. e Vicepresidente di Confindustria Catania – guardiamo alla Pasqua 2022 con prudente ottimismo, incoraggiati dagli ottimi risultati dello scorso anno quando Dolfin ha registrato una crescita esponenziale. Un risultato che ci inorgoglisce per la fiducia dimostrata dai consumatori e che è frutto di un grande lavoro di squadra. A cominciare dalla bella intuizione di mio fratello Gaetano, responsabile licensing di Dolfin, e dal suo straordinario “fiuto” per intercettare i brand più attrattivi e di tendenza da portare “a casa”, nella nostra azienda in Sicilia apprezzata anche a livello internazionale per l’innovazione e la ricerca sui prodotti, tanto da essere stata scelta dal colosso canadese Deebee’s per una linea di merende alla frutta, bio e sostenibili. E poi c’è il grande lavoro di chi, materialmente – tra contratti, creatività, promozione, packaging, produzione, acquisti e logistica – mette in piedi le condizioni per il successo di un prodotto: tutte le donne e gli uomini della produzione Dolfin, flessibile e competitiva, del marketing e della rete commerciale, dinamica e capillare. Una successo che condividiamo con gioia con tutti i dipendenti e con i soci”.

La storia di Dolfin s.p.a. inizia nel 1914 a Giarre (in provincia di Catania), dove la famiglia Finocchiaro – giunta oggi alla terza generazione di imprenditori con i fratelli Santi, Gaetano e Rosaria Finocchiaro, ai quali si unisce il Dr. Matteo Cosentino – avvia una fabbrica artigianale di caramelle, confetti e cannellina.

Nel 1948 l’azienda automatizza i processi produttivi; nel 1964 inizia la produzione di cioccolato e si specializza nelle uova di Pasqua. Nel 1990 si dedica a un nuovo segmento di produzione, i prodotti da gelare; nel 1993 nascono i Polaretti, i ghiaccioli per i bambini da gelare a casa: un’idea innovativa e di successo che si rivela vincente perché abbatte la catena del freddo e dunque riduce il costo del prodotto al consumatore; nel 1997 diventa una S.p.A con una nuova struttura organizzativa. Oggi, con il brand Polaretti, Dolfin è leader in Italia nel mercato dei ghiaccioli da gelare. I prodotti Dolfin, presenti nella GDO (grande distribuzione organizzata) e DO (Distribuzione organizzata) italiana, sono venduti in oltre 50 Paesi esteri.

La quota export del fatturato è del 25%, con una stabile presenza in tutti i Paesi dell’Europa comunitaria e in molti Paesi dell’Est; nel Sud Est Asiatico, negli USA, Sud America e Australia. Da sempre impegnata nel campo dell’innovazione e della ricerca per documentare la tracciabilità dell’intera filiera, Dolfin si è posta l’obiettivo della sostenibilità dell’impresa. In quest’ottica di responsabilità sociale è stato realizzato un grande Parco Fotovoltaico che, su una superficie complessiva di oltre 10 mila metri quadrati (960KW di potenza installata) fornisce buona parte dell’energia necessaria allo stabilimento riducendo significativamente le emissioni di anidride carbonica nell’aria. Mentre nel 2019, in anticipo sulle direttive UE, ha introdotto – prima azienda in Italia –  l’ecocannuccia per uno dei suoi prodotti. Tra quelli di punta, oltre ai celebri Polaretti, figurano la nuova linea di prodotti sensofreddo (ghiaccioli e sorbetti con succo di frutta pensati per le pause relax dei grandi) le uova di cioccolato e le calze della Befana. Molti prodotti Dolfin sono senza glutine (e inseriti nel prontuario AIC, Associazione Italiana Celiachia), e hanno certificazioni bio (per granite e ghiaccioli), kosher e halal specifiche per le comunità ebraiche e islamiche.