20 Maggio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

BIT: LE STRATEGIE TURISTICHE DELLA SICILIA OCCIDENTALE

I Comuni di Alcamo, Erice, Castelvetrano e Castellammare del Golfo, Liberty Lines e il progetto Scusi sono stati al centro del secondo giorno della  Bit, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano nell’ambito delprogetto “The Best of western Sicily”. Tredici partner insieme (i Comuni di Marsala, Partanna, Castellammare del Golfo, San Vito Lo Capo, Erice, Pantelleria, Salemi, Alcamo, Castelvetrano, Contessa Entellina, Favignana-Isole Egadi insieme a Liberty Lines e Federalberghi Trapani) promuovono in fiera il meglio della Sicilia Occidentale all’interno di un’unica area espositiva  di circa 150 mq realizzata e progettata dall’agenzia Feedback di Palermo in collaborazione con Telesud di Trapani.

“Alcamo fra Cielo e Doc” – ha detto il sindaco di Alcamo, Domenico Surdi perché con un pizzico di orgoglio e di sana presunzione vantiamo di aver dato i natali a Cielo d’Alcamo, primo cantore in lingua italiana e a cui abbiamo dedicato la piazza principale, rivisitata da Gae Aulenti. Ma questo è solo l’inizio. La nostra Città ha una posizione privilegiata, a pochi km dal mare, con una bellissima spiaggia sabbiosa e dalla montagna, con una splendida riserva naturale sul Monte Bonifato. Il centro storico bellissimo da percorrere anche a piedi possiede tantissime chiese, tutte bellissime e visitabili ed ancora il Museo di Arte Moderna, il museo di strumenti musicali e di arte sacra. Ed ancora un colpo d’occhio il prestigioso Castello dei Conti di Modica, sede dell’enoteca Regionale della Sicilia Occidentale, perché il nostro vino merita una sede Doc. Alcamo è una vera meta turistica fra cultura e natura e per soddisfare anche il gusto ed il palato”.

Natura, storia ma anche cultura e sport tra le direttrici turistiche di Erice.  “Il nostro piccolo borgo rappresenta un brand conosciuto in tutto il mondo – ha detto Daniela Toscano, sindaco di Erice -. Protagonisti della nostra partecipazione in Bit sono anche i giovani, gli studenti con il coinvolgimento in particolare dell’Istituto superiore Ignazio e Vincenzo Florio e dell’Istituto tecnico per il turismo Sciascia e Bufalino”.  L’assessore comunale al turismo Rossella Cosentino ha raccontato le diverse esperienze realizzate in collaborazione con i due istituti grazie ai progetti scuola-lavoro che si sono focalizzate sul turismo naturalistico in collaborazione con il Cai, il Club alpino italiano, enogastronomico e sportivo nell’ambito del quale è nato il Parco ciclistico ericino che, in un futuro, si collegherà con il Parco ciclistico dell’Etna. Una grande mostra di 16 grandi quadri del pittore russo del Novecento Gregorio Sciltian sarà ospitata ad Erice grazie alla collaborazione con il Vittoriale degli Italiani, la casa museo a Gardone Riviera più visitata al mondo.Lo ha annunciato lo storico e saggista italiano Giordano Bruno Guerri, sopraintendente della Fondazione Erice Arte.  “La mostra – ha detto – ospiterà anche 16 bozzetti di costumi, dipinti da De Chirico per l’opera “La figlia di Iorio” di Gabriele D’Annunzio oltre che dei preziosi cimeli del poeta D’Annunzio. Sarà un evento all’insegna dell’eleganza, della bellezza e del piacere. Abbiamo in programma anche di organizzare un premio letterario dedicato alla Sicilia e, a novembre, l’evento Dolcemente Erice, dedicato alla grandiosa tradizione pasticciera del borgo”.

Il parco archeologico di Selinunte, l’olio Nocellara di Belice Dop e il pane nero sono alcune delle eccellenze del territorio di Castelvetrano.  “Stiamo lavorando per la valorizzazione della nostra storia in cui spicca Carlo Luigi d’Aragona Tagliavia,principe di Castelvetrano, e deisimboli del territorio, espressione della nostra identità  – ha detto Enzo Alfano, sindaco Comune di Castelvetrano”. Serafina Di Rosa, portavoce della Comunità Sloow Food per la valorizzazione dell’Alto Belice ha raccontato tutti i progetti mirati alla tutela dell’identità locale e delle sue radici mentre Pierluigi Crescimanno, Accademico dei Georgofili ha raccontato l’incredibile patrimonio del Nocellara del Belice Dop e delle olive da mensa, le migliori in Europa per caratteristiche organolettiche.

Un’estate all’insegna della ripartenza, dei colori e della cultura quella presentata dal Comune di Castellammare del Golfo. Si inizierà già da fine aprile con la borsa del vino italo-francese “San Vincenzo Castellammare” nata dopo il gemellaggio con Beaune, città francese nota per l’arte fiamminga e capitale dei vini di Borgogna; a maggio un evento dedicato ai libri per ragazzi con la partecipazione di Isabelle Adriani, professione attrice, che sulle frequenze di Rai Radio Kids racconta quotidianamente le ‘Favole della buonanotte’.  Ad inizio giugno il ritorno di ‘DisabilidaMare’, il format che l’anno scorso ha avuto importante riscontro con i corsi di apnea per disabili organizzati in collaborazione con la Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee) e il Corpo delle Capitanerie di Porto. Tra luglio ed agosto il clou delle iniziative tra cui il concerto del rapper Bresh, il festival internazionale della danza, incontri, workshop ed esibizioni di jazz, il format “l’arte è fimmina” che prevede street art, talk show ed incontri musicali con la dance, il folk, il soul e il blues nei concerti a mare con la partecipazione anche della cantante Daria Biancardi . Ad agosto l’appuntamento teatrale “ciatu meu” e l’imperdibile concerto di Carmen Consoli con il suo tour “volevo fare la rock star”. “Castellammare del Golfo come meta privilegiata per chi è in cerca di novità e qualità – ha spiegato il sindaco Nicolò Rizzo – perché la crescita, anche culturale della nostra città va supportata. L’obiettivo è quello di unire il nostro meraviglioso mare con l’arte e le note musicali”.  Gli fa eco Maria Tesè, assessore al turismo: “Cinema, i prodotti enogastronomici, le tradizioni popolari. Vogliamo essere promotori di bellezza artistica e creare esperienze di viaggio con la presunzione che siano ‘da ricordare’. C’è un fil rouge che lega ogni iniziativa dove ‘inclusione’, ‘diversificazione’, ‘beltà’ e ‘coscienza’ sono i punti fermi di ogni attività messa in campo”. 

“Trasporti e turismo in sinergia per i territori” è il titolo dell’appuntamento dedicato a Liberty Lines. “Stiamo lavorando ad una serie di progetti – ha dichiarato Nunzio Formica direttore commerciale della Liberty Lines- per offrire al cliente le migliori offerte grazie anche a nuovi partenariati, come con gli aeroporti della Sicilia e le associazioni di categoria come ad esempio la Federalberghi, prevedendo la possibilità di acquistare il biglietto aereo insieme all’ospitalità ed il trasferimento in aliscafo. Un problema siciliano che sicuramente dovrà essere affrontato abbandonando le vecchie logiche – ha continuato – è quello infrastrutturale che non si potrà risolvere in un solo giorno ma il primo passo è la progettualità. Abbiamo visto i lavori del porto di Filicudi dove però non hanno tenuto in considerazione il disagio spesso causato dal forte sole o dalle piogge invernali, che poteva essere eliminato con la costruzione di una semplice pensilina”.

Infine spazio a Scusi – Smart Culture In Sicily, il progetto finanziato dal PO FESR Sicilia 2014-2020 che si propone di valorizzare il patrimonio culturale, naturale e turistico siciliano attraverso lo sviluppo di una piattaforma tecnologica capace di valorizzarne la fruizione da parte di turisti, esercenti e operatori turistici, istituzioni e amministrazioni locali attraverso la cosiddetta “Customer journey”.

Chiudono il programma della Bit domani, martedì 12 aprile alle ore 10:30 “Trazzere e gusto: Contessa Entellina un’emozione da vivere a cura del Comune di Contessa Entellina; alle 11:30 il “San Vito Virtual” a cura del Comune di San Vito Lo Capo con la partecipazione di Francesco Ferla, alle 12:30 “Partanna patrimonio culturale della Sicilia: percorsi archeologici, preistorici, antropologici, di arte moderna e contemporanea” a cura del Comune di Partanna e alle 13:30 l’appuntamento di Federalberghi TrapaniTurismo chiama, Federalberghi risponde”.