27 Giugno 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

I Vintage Violence pubblicano l’autobiografico video di Dicono di noi

Vintage Violence

Presentato in occasione del ritorno dal vivo al Rock’n’Roll di Milano il 10 marzo, i Vintage Violence pubblicano ufficialmente venerdì 18 marzo 2022 il video del loro singolo Dicono di noi, uno dei pezzi contenuti nella tracklist dell’ultimo album Mono. Si tratta di un brano “diversamente autobiografico”, perché il testo è una raccolta di tutte le etichette che nel corso dei tanti anni sono state appiccicate addosso alla band. È anche una delle canzoni più dirette, veloci e divertenti all’interno dell’album.

“Ci siamo voluti togliere un botto di sassolini dalla scarpa elencando i vari epiteti che nel corso della nostra carriera ventennale ci siamo sentiti affibbiare, più o meno direttamente. Questo per sdrammatizzare il tutto facendo però emergere la “guerra tra poveri” che abita il mondo cosiddetto alternativo e che spesso si declina in semplicissima invidia e frustrazione verso chiunque abbia un follower in più. È anche vero che in un mondo di merda non ricevere critiche significa esserne concausa, spiegano i Vintage Violence a proposito di Dicono di noi.

Guarda il video di Dicono di noi:

I Vintage Violence sono una rock band italiana nata a Lecco nel 2001. Con il primo album in italiano Psicodramma la band vince le selezioni di Arezzo Wave e partecipa al festival nell’estate 2005. Il singolo Cristina viene pubblicato da Rocksound in 35.000 copie allegate alla rivista. Nel 2006 la band raggiunge le finali nazionali di Rock Targato Italia e Sanremo Rock e va in tour con il collettivo milanese Cadaveri a Passeggio. Nel 2007 pubblica l’EP Cinema (Goodfellas) e il DVD del videoclip Le cose cambiano, finalista del concorso nazionale Nickelclip per video indipendenti. Nel 2011 i Vintage Violence pubblicano per Popolar Records Piccoli intrattenimenti musicali: undici pezzi inediti, per un disco stampato anche in vinile e accompagnato da 11 videoclip autoprodotti a costo zero. Inizia un tour lungo tutto il territorio nazionale, che porterà la band a condividere il palco con gruppi quali Il Teatro Degli Orrori, Ministri, Vallanzaska e One Dimensional Man. Nel 2012 la band vince il primo premio assegnato dall’ANPI al brano Il processo di Benito Mussolini come migliore canzone sul tema della lotta di liberazione partigiana e il rilancio dei valori della resistenza. Nel 2014 esce Senza paura delle rovine, con la partecipazione di Enrico Gabrielli (Afterhours) e Karim Qqru (Zen Circus), disco acclamato dalla critica che ne parla come di “un disco da sangue al naso” (Rockit), e ancora “il primo ascolto stordisce, il secondo affascina” (Rockerilla), “non ha cedimenti” (Blowup) e “una delle migliori interpretazioni del rock moderno con cantato italiano” (Rock Garage). Nel 2018 i Vintage Violence registrano il primo album in acustico, Senza barrè, che rivisita i pezzi di Piccoli intrattenimenti musicali e Senza paura delle rovine. Con l’uscita dei singoli Piccolo tramonto interiore e Zoloft, la band annuncia per il 19 novembre 2021 l’uscita del tanto atteso nuovo album Mono, sempre in collaborazione con Maninalto! Records.

VINTAGE VIOLENCE

Instagram  |  Spotify  |  YouTube  |  Facebook

Vintage Violence band