8 Dicembre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Giornata di raccolta del farmaco, fino al 14 febbraio sarà possibile fare donazioni in farmacia

UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE L’ASSESSORE FUNARO NEL CONTILE DI MICHELOZZO PER LA GIORNATA DI RACCOLTA DEL FARMACO Foto CGE Fotogiornalismo

L’assessore Funaro: “Gesto concreto per aiutare le persone che hanno più bisogno e le associazioni che si occupano dei cittadini più fragili”

Torna anche quest’anno la Giornata di raccolta del farmaco: sarà possibile donare uno o più medicinali da banco per le persone in difficoltà fino a lunedì prossimo, 14 febbraio, recandosi in una delle 5.000 farmacie che aderiscono in tutta Italia, esponendo la locandina dell’iniziativa (l’elenco è consultabile su www.bancofarmaceutico.org). A Firenze e provincia, la raccolta si svolgerà in 64 farmacie. I volontari del Banco Farmaceutico saranno presenti il 12 febbraio. I farmaci raccolti sosterranno 21 realtà del territorio che si prendono cura dei bisognosi.

L’edizione 2022 della Giornata di raccolta del farmaco è stata presentata dall’assessore a Welfare Sara Funaro, dal presidente nazionale del Banco farmaceutico Dr. Sergio Daniotti, dal responsabile territoriale di Firenze del Banco farmaceutico Maurizio Ghignone e dalla responsabile di Nosotras onlus (in rappresentanza degli Enti che poi daranno ai loro bisognosi i farmaci che verranno donati dalle persone in questa Giornata di raccolta del farmaco) Isabella Mancini.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE L’ASSESSORE FUNARO NEL CONTILE DI MICHELOZZO PER LA GIORNATA DI RACCOLTA DEL FARMACO Foto CGE Fotogiornalismo

“E’ una Giornata molto importante – ha detto l’assessore Funaro -. Firenze ha sempre aderito e cercato di dare massima visibilità a questa iniziativa, che è un gesto concreto per aiutare le persone che hanno più bisogno e le associazioni del territorio che si occupano dei cittadini più fragili. Sappiamo bene che la pandemia ha aumentato le situazioni di difficoltà per cui donare farmaci è un gesto che in questo momento acquista ancora più valore perché va ad alleviare famiglie e persone da spese che possono metterle in difficoltà”.

“La speranza per il nostro Paese è anche responsabilità di ognuno di noi – ha dichiarato il presidente della Fondazione Banco farmaceutico onlus Sergio Daniotti -, e si alimenta anche con piccoli gesti di gratuità. Invitiamo chiunque può permetterselo a donare uno o più medicinali per chi ha bisogno. Perché c’è l’esigenza delle persone indigenti, a cui possiamo rispondere in maniera concreta partecipando alla Giornata di raccolta del farmaco. E perché compiere un semplice atto di altruismo come questo, andando apposta in farmacia per donare un farmaco, è un modo per farci carico ciascuno di una parte della speranza di tutti”.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE L’ASSESSORE FUNARO NEL CONTILE DI MICHELOZZO PER LA GIORNATA DI RACCOLTA DEL FARMACO Foto CGE Fotogiornalismo

“Anche quest’anno le farmacie fiorentine hanno aderito alla campagna promossa dal Banco farmaceutico per la raccolta di farmaci – ha detto il presidente Federfarma Firenze dott. Marco Nocentini Mungai -, dimostrando la propria sensibilità verso i cittadini più bisognosi. Tutto ciò nonostante il grosso impegno profuso per contrastare la pandemia di Sars-Covid 19 che non accenna ad affievolirsi. Tra tamponi, vaccinazioni e assistenza al cittadino molto disorientato nel gestire isolamento e quarantena, è un dovere, ma anche un piacere contribuire alla buona riuscita della campagna annuale di raccolta del farmaco con il prezioso aiuto dei volontari che saranno presenti nelle nostre farmacie. Siamo sicuri che anche quest’anno raggiungeremo un grande risultato a tutto vantaggio delle fasce più deboli a cui ancora una volta rinnoviamo tutta la nostra vicinanza”.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE L’ASSESSORE FUNARO NEL CONTILE DI MICHELOZZO PER LA GIORNATA DI RACCOLTA DEL FARMACO Foto CGE Fotogiornalismo

I farmaci raccolti lo scorso anno (465.019 confezioni, pari a un valore di 3.640.286 euro) sono stati consegnati a 1.800 realtà assistenziali che si prendono cura delle persone indigenti, offrendo gratuitamente cure e medicine.

Durante l’edizione del 2021 nella provincia di Firenze sono state raccolte 6.868 confezioni di farmaci che hanno aiutato 35.265 ospiti di 19 enti. In Toscana, nel 2021, sono state raccolte 29.253 confezioni di farmaci in 296 farmacie. I medicinali raccolti hanno contribuito a curare 139.647 persone aiutate da 110 realtà caritative del territorio regionale.

“Siamo felici e stupiti per l’alta adesione di farmacie alla Giornata di raccolta del farmaco – ha detto Maurizio Ghignone -: nel 2021 erano 59, mentre adesso sono 64. Ci auguriamo che quest’anno il numero di farmaci donati superi quello dello scorso anno, contiamo pertanto sulla generosità dei fiorentini. Gli enti che ne beneficeranno saranno 21 e li consegneranno alle persone in difficoltà che seguono”.

“Sono tante le persone, anche con figli, che hanno bisogno di essere supportate – ha detto la responsabile di Nosotras onlus Isabella Mancini -. Spesso le donne che arrivano dall’estero fanno attività lavorative poco remunerate e quindi sono spesso in difficoltà a esaudire i bisogni, anche di salute, per se stesse e per i propri figli. Vorrei ringraziare i volontari e le volontarie che anche quest’anno ci affiancano in questa Giornata e in modo particolare le stesse utenti che poi ricevono questo tipo di supporto durante il corso dell’anno”.

La Giornata di raccolta del farmaco si svolge con il patrocinio di AIFA e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Egualia – Industrie Farmaci Accessibili e BFResearch. La GRF è realizzata grazie all’importante contributo incondizionato di IBSA Farmaceutici e Teva Italia e al sostegno di EG Stada Group, DOC Generici, DHL Supply Chain, Bausch&Lomb, Unico – La Farmacia dei Farmacisti S.p.A. e Gruppo Comifar.

La raccolta è supportata da Responsabilità Sociale Rai, Mediafriends, La7, Sky per il sociale, e Pubblicità Progresso. L’iniziativa è possibile grazie al sostegno di oltre 17.000 farmacisti (titolari e non) che oltre a ospitare la GRF la sostengono con erogazioni liberali. Anche quest’anno, sarà supportata da più di 14.000 volontari, nel rispetto delle norme a tutela della salute di tutti.

C’è un’emergenza che, con o senza Covid, si protrae da anni, ma con la pandemia si è aggravata: si tratta delle persone in condizione di povertà sanitaria. Nel 2021, erano 597.560, 163.387 in più rispetto alle 434.173 del 2020. Si è registrato, quindi, un incremento del 37,63% delle persone indigenti che hanno chiesto aiuto a 1.790 realtà assistenziali convenzionate con Banco farmaceutico per farsi curare. Per dar loro sostegno, tali realtà hanno chiesto al Banco 980.562 confezioni di medicinali. Attraverso la Giornata di raccolta del farmaco è stato possibile coprire il 47,4% del loro fabbisogno.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI FIRENZE L’ASSESSORE FUNARO NEL CONTILE DI MICHELOZZO PER LA GIORNATA DI RACCOLTA DEL FARMACO Foto CGE Fotogiornalismo