25 Maggio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Decennale collaborazione tra Marina Miliare e Fondazione Rava per tutelare i più deboli.

“Da molti anni la Difesa e in particolare la Marina Militare collaborano in stretta sinergia con la Fondazione Rava per aiutare i bambini che vivono in condizioni di disagio in Italia e nel mondo. Una proficua sinergia iniziata fin dal 2010 quando la nostra Portaerei ‘Cavour’ – appositamente riconfigurata grazie all’intrinseco connotato multidisciplinare che caratterizza le Navi militari – attraversò l’oceano per portare un aiuto concreto alla popolazione colpita dal terribile sisma che il 12 gennaio 2010 devastò la splendida Haiti. Da quel momento la collaborazione tra Marina Militare e Fondazione Rava non si è mai interrotta. Si è, anzi, ulteriormente consolidata l’assonanza tra queste due organizzazioni, favorendo lo sviluppo di numerosi e utili progetti a favore dei più deboli e dei meno fortunati.” – ha detto il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, nel corso della Serata straordinaria del Teatro alla Scala di Milano a favore della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus il cui ricavato è devoluto all’ospedale Saint Damien di Haiti, unica struttura pediatrica nel poverissimo Paese caraibico, che grazie al sostegno della Fondazione dona ogni anno assistenza a 80 mila bambini.
Nel ricordare alcuni esempi emblematici di questo proficuo rapporto decennale tra Marina Militare e Fondazione Rave – citando in tal senso sia i 250 volontari della Fondazione imbarcati tra il 2013 e il 2018 su navi della Marina impegnate in Mediterraneo nel portare primo soccorso sanitario a 150 mila bambini migranti e donne incinte sia la partita di basket Italia-Svezia organizzata nel 2012 sulla portaerei ‘Cavour’ con oltre 1.500 spettatori e un ricavato impiegato per ricostruire un centro per bambini disabili a Stuffione di Ravarino, in provincia di Modena, dopo il sisma di quell’anno – il Sottosegretario Pucciarelli ha proseguito evidenziando come “Difesa e Marina Militare sono determinate a mettere in campo ogni utile risorsa per contribuire a iniziative solidali come quelle della Fondazione Rava; per contrastare la povertà educativa e sanitaria, garantire l’accoglienza ai bambini orfani o in disperato bisogno, assicurare sostegno a minori soggetti a esclusione sociale e l’empowerment di donne e ragazze.”
Pucciarelli ha concluso il suo intervento ribadendo l’impegno della Difesa a favore della Fondazione Rava – “Di fatto una virtuosa collaborazione che prosegue ancora oggi e che continuerà nel tempo” – e rinnovando il proprio sentito ringraziamento al Presidente della Fondazione Rava, Maria Vittoria Rava, a tutto il suo staff, al Direttore dell’Ospedale Saint Damien, Dottor Gaultier, alla Marina Militare – rappresentata dal suo Capo di Stato Maggiore Ammiraglio Credendino – “e a tutti coloro che, impegnati a vario titolo, contribuiscono con passione e professionalità a tutelare i più deboli e i meno fortunati.”