20 Gennaio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Venus in Acqua. Dimensioni liquide

“Venus in Acqua. Dimensioni liquide”, Palazzo Pretorio accoglie le opere di Fiaschi e Pedullà


La mostra, con oltre quaranta quadri, è stata inaugurata oggi, sabato 4 dicembre 2021. A far ‘parlare’ i dipinti anche citazioni di autori fra i quali Boccaccio e Dante

Un taglio del nastro nel segno dell’arte pittorica e dei grandi autori della storia, a partire da Giovanni Boccaccio, padre del Decameron e illustre certaldese, e Dante Alighieri, ancora una volta protagonista nell’anno del 700enario dalla sua morte.

“Venus in Acqua. Dimensioni Liquide”, la mostra che fino al 13 marzo 2022 sarà ospitata nelle sale di Palazzo Pretorio, a Certaldo alto. Protagoniste le opere pittoriche delle artiste visive Cinzia Fiaschi e Rita Pedullà. Il percorso espositivo propone una collezione di quadri in tecniche miste su tela e foto in retouche, creati ‘su misura’ per le prestigiose sale del palazzo simbolo del borgo medievale. Un percorso arricchito da citazioni tratte da testi di Giovanni Boccaccio, Dante Alighieri, Lucrezio e Poliziano, che accompagnano i visitatori nel tour.

Entrando nel vivo del percorso espositivo, che prevede oltre quaranta opere e vuole essere omaggio alla vita, alla sensibilità e alla bellezza, le due artiste toscane hanno presentato un progetto di ricerca pittorica e intellettuale che parte dall’elemento acqua, evidenziandone ciascuna il diverso registro di relazione, letterario e poetico per l’una, empatico e armonico per l’altra. Peculiarità interpretativa suggerita con l’eterea e sospesa figura femminile di Rita Pedullà pronta a dialogare con il dinamismo cromatico e metafisico del segno pittorico di Cinzia Fiaschi.

“Ancora una volta, Certaldo e Palazzo Pretorio – sottolinea il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini –  tornano ad accogliere un progetto artistico prestigioso: ringrazio le pittrici Cinzia Fiaschi e Rita Pedullà per questa interessante collaborazione. Non possiamo che essere orgogliosi di aprire di nuovo le porte all’arte, ribadendo l’attitudine di Palazzo Pretorio a divenire cornice per ogni forma di talento, accogliendo artisti di fama internazionale e artisti locali che hanno conquistato un ruolo importante ben oltre i confini di Certaldo, in ambito nazionale e oltre”.

“Questa mostra è l’incontro di due modi di fare arte differenti che sanno essere complementari e allo stesso modo vincenti – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Certaldo, Clara Conforti – Un progetto artistico che si inserisce nelle sale del palazzo simbolo del nostro borgo medievale, dove la storia la fa da padrona, arricchendo così la nostra offerta museale fino alle porte della primavera”.

“‘Venus in Acqua. Dimensioni liquide – raccontano le due artiste – vede protagonista la Dea Venus Genetrix, immersa in paesaggi acquatici. Dove l’acqua è essenza, elemento e dimensione al tempo stesso. Si tratta di un progetto che affonda le radici nell’agosto 2020, ispirato dal mare della Magna Grecia, partito da una serie di scatti fotografici con protagonista la figura femminile. Un progetto che ‘parla’ anche attraverso frasi tratte da testi di Boccaccio, Dante, Lucrezio e Poliziano per arrivare a contenuti più contemporanei”.

La mostra, patrocinata dalla presidenza del Consiglio regionale della Toscana, è a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Certaldo. Il percorso espositivo, il cui catalogo è disponibile al bookshop di Palazzo Pretorio, sede museale che fa parte del MuDev – Museo diffuso dell’Empolese Valdelsa, è visitabile in orario di apertura dei museo comunali, il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30, il sabato e la domenica invece dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30, il giorno di chiusura è il martedì.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare la biglietteria di Palazzo Pretorio chiamando il numero 0571 661219.