1 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

‘Democrazia in Emergenza’, l’antologia ragionata del professor Ciro Sbailò

«Viviamo in un’emergenza senza fine. Ma l’anarchia e il caos possono essere compresi e dominati. È ora di mettere mano alla nostra cassetta degli attrezzi concettuali». Ne è convinto Ciro Sbailò, ordinario di Diritto pubblico comparato e Preside della Facoltà di Scienze della Politica e delle Dinamiche psico-sociali dell’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT, autore del libro ‘Democrazia in Emergenza. Perché viviamo in un perenne stato d’eccezione’ che, nel testo edito da Paesi Edizioni, analizza tutte le criticità del mondo contemporaneo, dalla crisi pandemica alla catastrofe migratoria, dall’insorgenza islamista agli attacchi informatici.

L’emergenza sanitaria è una conseguenza diretta dei processi di globalizzazione. Vale per il mondo occidentale così come per il mondo islamico. Secondo l’autore emblematico è proprio il caso dell’Italia, dove è tornato d’attualità un problema centrale della dottrina costituzionale del Novecento, ossia la ricostruzione dello stato di eccezione.

Le politiche adottate per affrontare la crisi sono state al centro di un vivace dibattito tra costituzionalisti. I quali per un verso hanno denunciato le gravi criticità di natura costituzionale provocate dalle scelte governative, in particolare per quel che riguarda l’uso delle fonti; per l’altro hanno posto in evidenza il carattere del tutto eccezionale della situazione che ha costretto il decisore politico a fare un uso spregiudicato, ma non per questo illegittimo, degli strumenti giuridici disponibili.

La crisi ha così portato a galla tutti i punti di debolezza dei complessi sistemi di pesi e contrappesi che reggono gli equilibri delle nostre società. Ma questo è anche il momento in cui bisogna andare oltre i limiti palesati dall’emergenza, e sfruttare le importanti opportunità che con essa sono affiorate.  

Il volume raccoglie, in forma di antologia ragionata, i testi prodotti nel primo anno di attività del Centro studi Geodi – Geopolitica e Diritto comparato (nato nell’ambito della Facoltà di Scienze della Politica e delle Dinamiche psico-sociali dell’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT) ed è impreziosito dai contributi di Guido Bertolaso, a lungo a capo della Protezione civile, dell’esperto di sicurezza ed ex capo del Dipartimento Analisi del SISDE (il servizio segreto interno italiano) Alfredo Mantici e dell’ex ministro dell’Interno Marco Minniti.

Edito da Paesi Edizioni e disponibile nelle librerie e negli store online a partire dal 25 novembre, Democrazia in Emergenza. Perché viviamo in perenne stato d’eccezione di Ciro Sbailò verrà presentato a Roma il 23 novembre, presso l’Università degli Studi Internazionali – UNINT, a latere del convegno “Afghanistan. Effetto slavina”.