30 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Palco Off ritorna con un cartellone che tocca temi di attualità e immaginari, vite vissute o nate dall’osservazione di realtà contemporanee

Con la direzione artistica di Francesca Vitale e la direzione organizzativa di Renato Lombardo, riparte una rassegna che grazie anche al consolidato sodalizio con il World Fringe seleziona nei circuiti dei Festival Fringe/Off nazionali e internazionali quanto di più innovativo offra il panorama.

Otto spettacoli in totale in scena da Novembre 2021 ad Aprile 2022.

Due le produzioni interne: Parole Mute 2.0 (sabato 20 e domenica 21 novembre), un grande ritorno, una nuova edizione, completamente rinnovata nella scenografia ed arricchita nei contenuti e Ho Incontrato Dio Online (sabato 18 e domenica 19 dicembre), in prima nazionale, una storia che parla insieme di radicalizzazione, delle insidie e meccanismi di seduzione della rete sugli adolescenti, di rapporti generazionali.

L’Avare: d’après Molière (sabato 4 e domenica 5 dicembre), produzione Tabola Rassa (Francia,) selezionato al Festival D’Avignon dove ha riscosso grande successo di pubblico e critica. Dopo 650 repliche, anche da noi una versione maliziosa, ingegnosa e divertente di un classico del teatro, mai visto prima, che diventa un pretesto per le digressioni più stravaganti. Teatro dell’oggetto dove i personaggi che prendono vita sono semplici “attrezzature idrauliche” ed il bene “prezioso”, il tesoro di Arpagone, è la più importante risorsa del nostro pianeta: l’acqua. Ha girato il mondo in lingua francese ma essendo molto mimato è di facilissima comprensione.

Santa subito (sabato 22 e domenica 23 gennaio), produzione L’Eccezione 2.0 (Cagliari), selezionato al Milano Off Fringe Festival; una “stand-up mistica”, un semiserio prontuario di santi per far fronte alle grandi e piccole tragedie del quotidiano.

La scuola non serve a nulla (sabato 12 e domenica 13 febbraio), produzione Teatro della Cooperativa (Milano). La descrizione di una tagliente quanto comica “buona scuola”. Un professore di frontiera ci conduce in un tragicomico, attualissimo viaggio nel mondo della scuola degli ultimi anni.

Con Sorte (sabato 5 e domenica 6 marzo), produzione La Pentola Nera/Piccolo Teatro Patafisico. Un storia di ordinaria follia nella Sicilia delle estorsioni, dei ricatti e delle intimidazioni. Una parola scissa per le accezioni che le sono proprie: unione e complicità ma anche imprevedibilità del destino. Un testo amaro e cinico.

Il Coro di Babele (sabato 26 e domenica 27 marzo),  produzione Barbe à Papa Teatro (Palermo), selezionato al Milano Off Fringe Festival. Uno spettacolo attuale, dinamico che narra le vicissitudini dei nostri giovani che migrano all’estero in cerca di migliori opportunità di vita, con situazioni che hanno come comune denominatore le difficoltà della lontananza dai luoghi d’origine.

Raffaello Il figlio del vento (sabato 23 e domenica 24 aprile), una produzione Teatro Stabile dell’Umbria e DOC servizi, con Matthias Martelli, accompagnato dalle musiche dal vivo di Matteo Castellan: ci tuffiamo nella sorprendente vita e nelle opere del grande Maestro. E’ un percorso rutilante attraverso la vita di un artista prodigioso, un viaggio appassionante, un’immersione con immagini e parole dentro i capolavori di Raffaello, rendendo vivi i personaggi ritratti.

Tante sono le iniziative proposte agli abbonati: “NoiOff” coinvolgerà il nostro pubblico in un laboratorio di idee: si leggerà, si commenterà e si creerà un testo definitivo partendo da un testo in bozza che diverrà una nuova produzione; “l’Abbonato in scena”, iniziativa sospesa nell’ultima edizione, che attende ancora di essere realizzata e i seminari con  gli artisti.

Le repliche degli spettacoli si terranno il sabato alle h. 21:00 e la domenica, pomeridiana alle h. 18:00.

L’appuntamento tradizionale di incontro con gli  Aut-Attori andati in scena, tanto gradito dal pubblico, sarà confermato ed inoltre saranno sorteggiati omaggi offerti dagli sponsor tecnici.

Tante sono le proposte di abbonamenti e saranno agevolati gli ex abbonati all’ultima e interrotta stagione.

Info e prenotazioni al 342 5572121 anche whatsapp (www. palcooff.it).