4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Questo Green Friday IKEA incoraggia i clienti a risparmiare più del denaro

Basandosi sul successo dello scorso anno, Ingka Group (IKEA Retail) annuncia oggi la sua nuova campagna del Green Friday. I negozi IKEA in 32 paesi incoraggeranno le persone a risparmiare più del denaro, chiedendo ancora una volta ai clienti di riportare i loro prodotti IKEA preferiti in cambio di un buono da spendere quando hanno davvero bisogno di qualcosa. Oltre al ritiro dei mobili, ai clienti verrà offerta la possibilità di scegliere gli articoli pre-amati durante gli acquisti presso IKEA, online e in negozio.

Secondo una recente ricerca di Ingka Group e GlobeScan, 9 persone su 10 sono disposte ad agire sul cambiamento climatico, 7 su 10 ne sono preoccupate, ma solo 4 su 10 stanno intervenendo * . Con il Green Friday, Ingka Group vuole mostrare alle persone che fare passi positivi verso una vita più sostenibile può essere conveniente e conveniente. Dare una seconda vita agli oggetti usati e acquistare prodotti già amati sono solo alcune delle cose che tutti noi possiamo fare per ridurre la nostra impronta climatica.

Durante la campagna del Green Friday, i clienti che rivendono un articolo indesiderato riceveranno un buono IKEA da spendere per qualcosa di cui hanno bisogno o che amano. A seconda delle condizioni dei mobili scambiati e del fatto che il cliente sia un membro della famiglia IKEA, quel buono potrebbe valere fino al 50 percento in più rispetto al solito buono di riacquisto offerto da IKEA. Le date per l’offerta e il valore del buono variano in ogni paese e i clienti sono invitati a visitare il sito web IKEA locale per maggiori dettagli. Per coloro che desiderano acquistare durante il Black Friday, IKEA aumenterà anche la consapevolezza sulla sua offerta di mobili pre-amati, con l’obiettivo di dare una seconda vita a migliaia di mobili.

“Nessuno vuole sprecare. Tutti pensiamo a cosa faremo delle nostre cose quando non ne avremo più bisogno o non le vogliamo. Sappiamo anche che la maggior parte delle persone vuole fare di più per affrontare il cambiamento climatico nella propria vita quotidiana. Attraverso la nostra campagna del Green Friday vogliamo costruire su ciò che abbiamo iniziato l’anno scorso: testare e imparare di più su come IKEA può aiutare i clienti a prolungare la vita di prodotti e materiali passando gli articoli usati e scegliendo gli articoli pre-amati. Questa è una parte di una storia molto più grande di come IKEA è in viaggio per diventare un’azienda circolare”. afferma Stefan Vanoverbeke, vicedirettore delle operazioni al dettaglio, Ingka Group (IKEA Retail).

L’anno scorso, IKEA ha lanciato il suo servizio di riacquisto permanente attraverso la sua campagna BuyBack Friday. Più di 155.000 mobili sono stati restituiti, recuperati e dati la possibilità di una nuova vita durante l’ultimo anno fiscale. Ingka Group sta attualmente implementando hub circolari in tutti i suoi negozi (già in 26 mercati su 32), dove molti più pezzi di prodotti restituiti, riconfezionati o danneggiati costituiranno un’interessante gamma di prodotti di seconda vita a prezzi accessibili. Lo sviluppo di questi servizi risponde al cambiamento dei comportamenti dei consumatori, con una tendenza crescente verso le vendite di seconda mano che è stata solo accelerata dalla pandemia di Covid-19.

“Questo è un decennio fondamentale per affrontare il cambiamento climatico, in cui le azioni parlano più delle parole e continuiamo a spingere in avanti per raggiungere l’ambizione IKEA di diventare un’azienda circolare e positiva per il clima** entro il 2030. Le materie prime sono uno dei maggiori contributori alla l’impronta ecologica IKEA. Mantenendo in uso prodotti e materiali il più a lungo possibile, possiamo dare un contributo significativo alla riduzione dell’impatto climatico dell’attività IKEA. Il nostro servizio di riacquisto è uno dei modi in cui stiamo testando come possiamo consentire ai clienti di prolungare la vita dei loro prodotti IKEA in modo conveniente”. afferma Karen Pflug, Chief Sustainability Officer, Ingka Group (IKEA).  

Quest’anno, la campagna IKEA Green Friday  prenderà il via nella settimana della conferenza COP26 delle Nazioni Unite sul clima a Glasgow, nel Regno Unito. La conferenza è un momento chiave per i leader mondiali di riunirsi e invertire la tendenza sul cambiamento climatico. IKEA è partner ufficiale della COP26.

Ricerca condotta da GlobeScan e Ingka Group in diversi paesi per capire come IKEA può aiutare le persone ad agire per il clima nella loro vita quotidiana.  

** IKEA clima positivo significa ridurre più emissioni di gas serra (GHG) di quante ne emetta la catena del valore IKEA entro il 2030, facendo crescere al contempo il business IKEA. IKEA si impegna a rispettare l’Accordo di Parigi e a contribuire a limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali. Ciò include l’impegno a dimezzare le emissioni nette assolute di gas serra dalla catena del valore IKEA totale entro il 2030. Raggiungeremo questo obiettivo riducendo drasticamente le emissioni di gas serra attraverso obiettivi basati sulla scienza e rimuovendo il carbonio dall’atmosfera attraverso processi naturali e stoccandolo nel terreno, piante e prodotti attraverso una migliore gestione delle foreste e dell’agricoltura all’interno della catena del valore IKEA. Contribuiremo a un’ulteriore riduzione delle emissioni di gas serra nella società andando oltre IKEA, ad esempio consentendo ai clienti di generare energia rinnovabile in casa.

Altre azioni chiave IKEA per il clima:

  • Energie rinnovabili: eliminare gradualmente i combustibili fossili e puntare al 100% di energia rinnovabile (elettricità, riscaldamento, raffreddamento e combustibili) in tutta la catena del valore IKEA entro il 2030. Entro il 2025 Ingka Group mirerà a garantire il consumo di elettricità rinnovabile al 100% nelle proprie attività. 
  • Trasporti e logistica a basse emissioni di carbonio: entro il 2030, IKEA mira a ridurre le emissioni assolute di gas serra derivanti dal trasporto dei prodotti del 15% rispetto al 2017. Il Gruppo Ingka mirerà a consegne a domicilio a emissioni zero del 100% entro il 2025 nei suoi 32 paesi.
  • Approvvigionamento sostenibile e design circolare: IKEA mira a diventare un’azienda circolare, utilizzando solo materiali rinnovabili e riciclati con un impatto climatico inferiore e progettando prodotti per la circolarità entro il 2030.
  • Consentire ai clienti di vivere una vita più sana e sostenibile: entro il 2030, IKEA mira a ispirare e consentire a più di 1 miliardo di persone di vivere una vita migliore entro i confini del pianeta