1 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

DAWN HUDSON, CEO DELL’ACCADEMIA, SCHEMA I PROSSIMI PASSI DOPO LA COSTRUZIONE DI UN’ACCADEMIA INNOVATIVA E IL SUCCESSO DELL’APERTURA DEL MUSEO

LOS ANGELES, CA – Dawn Hudson, amministratore delegato dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, ha annunciato oggi che, dopo un incarico di successo e di trasformazione, questo mandato sarà l’ultimo come CEO dell’Academy.

“Dopo più di dieci anni e l’incredibile successo dell’apertura del nostro nuovo museo, ho deciso che, alla fine di questo mandato, sarà tempo per me di esplorare altre opportunità e avventure, poiché questo non può essere superato”, ha affermato Hudson. “Abbiamo ottenuto così tanto insieme che è stato molto importante per me: il nostro impegno continuo per la rappresentanza e l’inclusione; adattare l’Accademia in un’istituzione globale digitalmente sofisticata; e la creazione del museo cinematografico più importante al mondo che sarà la destinazione degli appassionati di cinema per decenni. Il Consiglio dei governatori e io ci impegniamo reciprocamente per una transizione senza soluzione di continuità verso una nuova leadership. Sono eccitato per quello che riserva il futuro, sia per l’Academy che per me”.



“Dawn è stata, e continua ad essere, una leader rivoluzionaria per l’Accademia. I progressi nella diversità e nella parità di genere della nostra appartenenza, la nostra maggiore presenza internazionale e l’apertura di successo di un Museo dell’Accademia di livello mondiale – un progetto che ha rianimato, guidato e sostenuto – fanno già parte della sua eredità. So che il Consiglio dei governatori si unisce a me nell’attesa della nostra collaborazione con Dawn nei prossimi mesi, mentre elaboriamo un piano per la successione”, ha affermato il presidente dell’Accademia David Rubin.

Hudson è entrata a far parte dell’Academy come CEO nel 2011. Nel suo ruolo, supervisiona lo staff di 450 persone dell’Academy a Los Angeles, New York e Londra; operazioni e divulgazione, inclusi premi, appartenenza, marketing, comunicazioni, finanza e tecnologia; l’Academy Museum of Motion Pictures e la Academy Foundation. La Fondazione comprende iniziative educative, borse di studio e sovvenzioni, la Margaret Herrick Library e l’Academy Film Archive. 



Con Hudson al timone che costruisce e supervisiona le sue risorse finanziarie, inclusi gli Oscar®, l’Academy è diventata più accessibile ai suoi membri e alle persone di tutto il mondo. L’istituzione ha ottenuto progressi nella tecnologia e nella modernizzazione della sua infrastruttura, che hanno consentito una maggiore diffusione globale, comunicazioni ed eventi per i membri, votazione online e streaming sulla Screening Room dell’Accademia e una presenza sui social media notevolmente ampliata.

Sotto la sua guida, Hudson ha promosso importanti iniziative di diversità, inclusione e rappresentanza tra i membri, la governance e il personale dell’Accademia. Di conseguenza, l’Accademia ha più che raddoppiato il numero di donne e comunità etniche/razziali sottorappresentate all’interno dei suoi membri attraverso l’iniziativa A2020, portando la classe più diversificata nella storia dell’organizzazione in quel momento. Hudson ha anche supervisionato la creazione di Aperture 2025, stabilendo standard di inclusione per l’ammissibilità agli Oscar, per promuovere gli sforzi dell’Academy per far progredire la rappresentanza nel settore dell’intrattenimento. 

Hudson è stato parte integrante dello sviluppo dell’Academy Museum, che ha aperto al pubblico a settembre ed è il più grande museo degli Stati Uniti dedicato alle arti e alle scienze del cinema. 

Presto sarà avviata la ricerca del successore di Hudson, che avrà un ruolo vitale nella transizione.