17 Ottobre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

MONDOGENIUS – 2 MONCLER 1952 MAN INSTANT MESSAGE – A ONE-DAY EXHIBITION

Il direttore creativo Sergio Zambon ha condiviso il suo amore per l’arte invitando gli spettatori di MONDOGENIUS alla Stazione Centrale di Milano, dove ha curato una mostra con gli artisti contemporanei Andrea Anastasio, Erwin Wurm e Prem Sahib. Il lavoro di ogni talento riflette la sensibilità di Zambon nell’esplorare i contrasti, nel giocare con le prospettive, nel sovvertire la realtà quotidiana. 


La Fat Mini di Erwin Wurm stravolge la forma e la cache culturale pop di un’auto iconica trasformando il piumino Moncler in una silhouette rosa shocking che provoca un’introspezione sul consumismo, sull’iconografia e sull’arte stessa. 


Puffer Desk di Prem Sahib esamina il concetto di scrivania come moderno artefatto culturale e simbolo di produttività solitaria. Andrea Anastasio applica la curiosità filosofica al simbolismo degli oggetti funzionali: nei vasi Alta Quota, avvolti e decorati con corde da alpinismo, nel vaso Giubbotti, coibentato con i piumini Moncler e nelle sedute Pillow, un interrogativo giocoso, una dichiarazione visiva concisa che fonde le idiosincrasie orientali e occidentali nella forma del cuscino.


La mostra è seguita da un’asta di beneficenza su Artsy – il più importante marketplace di arte online nel mondo – dal 25 settembre all’11 ottobre. I proventi saranno devoluti a favore dell’organizzazione no-profit FREE THE WORK, per conto di The Film Path, con l’obiettivo di supportare e promuovere neri, indigeni, persone di colore (BIPOC -Black, Indigenous and people of color) e transgender nel mondo del cinema.