27 Ottobre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

MONCLER MONDOGENIUS


Il viaggio è la destinazione
5 città nel mondo,
11 collezioni, 11 visioni creative,
più di 30 piattaforme
Milano– Oggi Moncler Genius accorcia le distanze connettendo per la prima volta tutto il mondo
attraverso MONDOGENIUS: un’esperienza digitale immersiva nella cultura del brand che ha portato la
community globale di Moncler in un viaggio attraverso cinque città diverse, condividendo le visioni creative di
11 designer, riuniti in un unico evento.
In diretta da Milano, Alicia Keys – 15 volte vincitrice del GRAMMY® Award – cantante, cantautrice, producer e
partner globale di Moncler, ha dato il via all’evento accogliendo e accompagnando il pubblico nell’universo
MONDOGENIUS. Mentre Alicia Keys interagiva in diretta con la cantante e attrice Victoria Song, collegata da
Shanghai, lo spettacolo è stato trasmesso in live streaming sul sito dedicato https://mondogenius.moncler.com e
su oltre 30 piattaforme globali – tra social media, e-tailer, siti web e canali media – per offrire a tutti la possibilità
di partecipare a questo viaggio straordinario.
Portando gli spettatori da Milano a Shanghai, fino a Tokyo e Seul e poi a New York, Alicia ha invitato tutti ad
essere parte dell’esperienza MONDOGENIUS. Unendo community e generazioni diverse in tutto il mondo, il
viaggio diventa un simbolo di appartenenza all’universo Moncler.
L’esperienza MONDOGENIUS integra perfettamente la dimensione fisica con quella digitale in uno spazio aperto
e condiviso, un luogo in cui generare nuove conversazioni, in cui scambiare idee, in cui dare voce a molteplici
espressioni creative.
“Oggi non basta parlare di prodotto, bisogna saper creare delle community e dare forma ad una cultura condivisa.
Il mondo sta cambiando, le persone desiderano cose diverse da prima e si aspettano e chiedono di più ai brand.
Dobbiamo trovare nuovi modi di coinvolgere, comunicare e dar voce a nuovi messaggi.
Le più grandi fonti di ispirazione della mia vita sono sempre state proprio le persone e in Moncler sappiamo che
più si è capaci di ispirare chi ci sta accanto, più chi ci sta accanto saprà ispirarci.
Credo moltissimo nella forza di unire community diverse attraverso esperienze e visioni creative. E’ questo il
principio che ha guidato Moncler Genius per il 2021”, ha affermato il Presidente e Amministratore Delegato di
Moncler Remo Ruffini.
SHANGHAI
3 MONCLER GRENOBLE
I membri della band INTO1, INTO1-Santa, INTO1-Mika e INTO1-Zhou Keyu hanno aperto lo spettacolo: “Siete
pronti a volare”?, prima che una vetrina strabiliante proiettasse la collezione 3 Moncler Grenoble verso una
dimensione totalmente nuova. Come metafora del tecnicismo e delle prestazioni avanzate di Moncler Grenoble,
12 artisti hanno sfidato la forza di gravità fluttuando nell’aria in uno spettacolo di paracadutismo sopra tre
gallerie del vento.
MONCLER SPA
Via Solari 33, 20144 Milano [p] +39 02 42203500 [f] +39 02 4220451
7 MONCLER FRGMT HIROSHI FUJIWARA
Il sesto senso culturale di Hiroshi Fujiwara ha preso vita a Shanghai, con uno spettacolo magnetico che ha
totalmente colmato il gap tra il mondo fisico e quello digitale. Attraverso una serie di immagini proiettate su uno
schermo a grandezza naturale, il “maestro dello streetwear” ha presentato la collezione 7 Moncler FRGMT
HIROSHI FUJIWARA per le strade di Tokyo, Londra, Milano, Bristol e Vancouver – città simbolo del suo legame
con l’universo metropolitano. Gli schermi posizionati in uno spazio buio, collegati con cavi vintage luminosi,
hanno sottolineato l’unione tra la dimensione umana e quella digitale fungendo al tempo stesso da ostacolo per i
modelli in movimento. In linea con la sensibilità della collezione di Fujiwara, funzionale e insieme misteriosa, il
celebre architetto Qi Shanshan, fondatrice dello ‘Studio QI, ha navigato attraverso lo spazio spiegando a Victoria
Song che “l’architettura è una forza per la creatività”, capace di connettere il mondo e i suoi abitanti.
MONCLER + DINGYUN ZHANG
DingYun Zhang ha giocato con i contrasti per una produzione elettrizzante che ha trasformato Tank 5 in una
tundra di montagna sotto un cielo drammatico e carico di nuvole. L’emozione del momento si è amplificata
quando l’attrice GUAN Xiaotong ha presentato la collezione di DingYun Zhang con il suo spirito positivo e
vibrante. Il richiamo sottile tra Moncler e la sua tradizione legata alla montagna si è tradotto nella sovrapposizione
tra l’ambientazione teatrale e l’estetica subacquea e futuristica della collezione. La nuova collaborazione di
Moncler Genius racchiude una visione a più strati scandita dalle sfumature acquatiche, dalle stampe organiche e
dai color-block visibili attraverso i fori sui tessuti. Con questa presentazione il designer emergente esplora
l’esistenza armoniosa dell’uomo e della natura in condizioni estreme, ispirandosi al modo in cui le sculture
sommerse possono trasformarsi nella fusione con le forme di vita sottomarine.


MILANO
1 MONCLER JW ANDERSON
All’interno di un cinema, per 1 Moncler JW Anderson, il designer nord irlandese ha presentato un cortometraggio
esclusivo ideato con il celebre regista italiano Luca Guadagnino, nell’atmosfera intima e accogliente del Cineclub
Il Cinemino di Milano. Nel film, l’attrice inglese Sophie Okonedo interpreta un’insegnante che libera la sua
passione per l’arte dopo un incontro casuale con un carismatico sconosciuto, mentre visita un museo con i suoi
studenti, tutti vestiti con capi della collezione 1 MONCLER JW ANDERSON. Il risultato è uno scambio di
ispirazioni straordinariamente potente tra l’insegnante e gli studenti. Il film rispecchia i contrasti della collezione
1 Moncler JW Anderson, concepita come un’evasione colorata attraverso l’impatto visivo delle narrazioni astratte.
2 MONCLER 1952 MAN
Il direttore creativo Sergio Zambon ha condiviso il suo amore per l’arte invitando gli spettatori di
MONDOGENIUS alla Stazione Centrale di Milano, dove ha curato una mostra con gli artisti contemporanei
Andrea Anastasio, Erwin Wurm e Prem Sahib. Il lavoro di ogni talento riflette la sensibilità di Zambon
nell’esplorare i contrasti, nel giocare con le prospettive, nel sovvertire la realtà quotidiana.
La Fat Mini di Erwin Wurm stravolge la forma e la cache culturale pop di un’auto iconica trasformando il
piumino Moncler in una silhouette rosa shocking che provoca un’introspezione sul consumismo, sull’iconografia
e sull’arte stessa.
Puffer Desk di Prem Sahib esamina il concetto di scrivania come moderno artefatto culturale e simbolo di
produttività solitaria. Andrea Anastasio applica la curiosità filosofica al simbolismo degli oggetti funzionali: nei
vasi Alta Quota, avvolti e decorati con corde da alpinismo, nel vaso Giubbotti, coibentato con i piumini Moncler
e nelle sedute Pillow, un interrogativo giocoso, una dichiarazione visiva concisa che fonde le idiosincrasie orientali
e occidentali nella forma del cuscino.
La mostra è seguita da un’asta di beneficenza su Artsy – il più importante marketplace di arte online nel mondo

  • dal 25 settembre all’11 ottobre. I proventi saranno devoluti a favore dell’organizzazione no-profit FREE THE
    MONCLER SPA
    Via Solari 33, 20144 Milano [p] +39 02 42203500 [f] +39 02 4220451
    WORK, per conto di The Film Path, con l’obiettivo di supportare e promuovere neri, indigeni, persone di colore
    (BIPOC -Black, Indigenous and people of color) e transgender nel mondo del cinema.
    5 MONCLER CRAIG GREEN
    Sempre all’avanguardia nel suo approccio non convenzionale alla funzionalità, Craig Green ha esaltato
    l’ispirazione della sua collezione portando in scena, alla Stazione Centrale di Milano, strutture architettoniche
    scultoree ed estreme che ricordano macchine progettate per volare. L’unione e la forza della collaborazione
    proiettate attraverso la possibilità di lavorare all’unisono con gli elementi della natura.
    8 MONCLER PALM ANGELS
    Affiancato dall’artista visivo e regista pluripremiato Akinola Davies Jr, il designer di Palm Amgels Francesco
    Ragazzi ha reso omaggio allo stile americano e alla cultura vintage accogliendo personalmente gli spettatori
    presso lo Spazio Maiocchi di Milano con The Dune, in un’ambientazione che reinterpreta le atmosfere del classico
    negozio vintage richiamando i paesaggi desertici di Santa Fe. L’alternanza eclettica tra i capi della collezione 8
    Moncler Palm Angels e i pezzi vintage definisce la magia di una collezione che mixa e accosta elementi diversi e
    disparati. Andando oltre i codici stagionali, Ragazzi ha spontaneamente rimescolato il familiare col sorprendente,
    elevando i materiali, i volumi e i dettagli per conferire ai capi classici una nuova freschezza ispirata dalla varietà
    e dalla vivacità dei negozi dell’usato.

TOKYO
4 MONCLER HYKE
In netto contrasto con le performance straordinarie di MONDOGENIUS, 4 Moncler Hyke ha scelto di esprimere
la sua essenza funzionale e la sua semplicità radicale attraverso una sfilata. Presentato dall’attrice giapponese
Anne e dall’attore Sota Fukushi, lo show si è svolto presso l’atrio del Telecom Center Building di Tokyo. La sfilata
di Moncler Genius ha portato in passerella lo stile propositivo e pragmatico di HYKE, mentre una gigantesca
installazione, simile a una cupola di neve, evoca il legame di Moncler con il mondo della montagna.

SEOUL
MONCLER + GENTLE MONSTER
La prima collezione di Gentle Monster per Moncler Genius ha debuttato presso il Dongdaemun Design Plaza con
un’installazione esclusiva, una performance influenzata dal modo in cui la nostra società digitale misura le
emozioni.
L’idea dello swipe, utilizzata per rappresentare l’espressione emotiva, caratterizza una collezione formata da
sacchi a pelo giganti, piumini, occhiali e accessori, in una palette totalmente nera.
La modella, attrice e cantante Lee Sungkyung e l’attore K-pop Hwang Minhyun hanno accolto il pubblico in una
sala buia con 16 modelli posizionati sotto una serie di schermi luminosi su cui scorrevano diverse immagini tra
cui una luce bianca abbagliante, il logo Moncler + Gentle Monster e i primi piani dei volti dei modelli. Sopra gli
schermi, 16 manichini statici.
Mentre l’installazione si trasforma in performance, i modelli si muovono nello spazio e gli schermi tagliano
bruscamente l’oscurità in una continuità intensa e drammatica.


6 MONCLER 1017 ALYX 9SM
Deliberatamente dirompente e fieramente metropolitana, la visione del direttore creativo Matthew Williams è
stata brillantemente contestualizzata in un atto energico e intimo, ritmato dall’artista e musicista Teezo
Touchdown. La performance di Teezo canalizza l’approccio DIY all’arte o, come lui stesso preferisce definirlo,
l’approccio DIWYF (Do It With Your Friends). L’artista descrive questa prospettiva come una conversazione nel
retro di un taxi, che poi termina con il trasporto di 30 ventole di raffreddamento attraverso tre rampe di scale,
per poi passare in una stanza senza aria condizionata dove realizzare qualcosa che perpetuerà il divertimento
dell’atto creativo. Ambientato in un appartamento di New York, l’evento entra nel mondo dell’arte musicale con
un’interpretazione totalmente aperta che riflette la sintonia tra i capi di Matthew Williams e il contesto urbano.
L’artista ha debuttato oggi con il suo nuovo singolo I’M JUST A FAN.
2 MONCLER 1952 WOMAN
In diretta da New York, gli spettatori sono stati trasportati in un viaggio avvincente attraverso lo spettacolo
dell’artista discografica e visiva Solange Knowles, invitata dalla designer di 2 Moncler 1952 Veronica Leoni. Con
la potente performance vocale del video Rest Your – diretto da Khalik Allah (Black Mother), regista americano
il cui lavoro è stato descritto come “street opera” – la cantante porta in scena un rituale mistico, in un climax
emotivo che genera un momento di profonda riflessione. Il dualismo, l’emozione e la forza della performance
sono un riflesso toccante della visione di Veronica Leoni per 2 Moncler 1952 Woman. In equilibrio tra praticità
e sensualità, concretezza e avventura, la collezione esplora la bellezza dei contrasti femminili guardando
all’estetica tradizionale degli anni ‘50 attraverso una rappresentazione energica dello spirito dinamico e volitivo
del presente.