17 Settembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

2 MONCLER 1952

2 MONCLER 1952 SERGIO ZAMBON UNA COLLABORAZIONE ISPIRATA ALL’ATMOSFERA DI TOKYO

La città di Tokyo è l’ispirazione per la nuova collezione 2 Moncler 1952 uomo disegnata da Sergio Zambon. Il designer supera i confini della metropoli ipercinetica per immergersi nella sua atmosfera più intima, dove la mentalità attenta all’ambiente permea il ritmo veloce della vita moderna.

La collezione definisce una nuova idea di comfort proiettando il concetto di relax oltre lo spazio domestico, nella vita pubblica.

Zambon collabora con due marchi cult giapponesi, And Wander e Suicoke, specializzati rispettivamente in abbigliamento outdoor e calzature, per creare un guardaroba rilassato, visivamente vibrante e profondamente accogliente.


Zambon si avvicina alla moda con la curiosità di un antropologo e lo sguardo vivo di un appassionato d’arte. Mantiene un tono esuberante, diretto e carico di allusioni pop, elevando e proiettando il concetto di collaborazione in inaspettate direzioni. Il designer ama coinvolgere gli artisti nello sviluppo delle sue stampe e in questo caso ha scelto di lavorare con l’artista nigeriano Karo Akpokiere che, con i suoi disegni umoristici e coinvolgenti, infonde una nota energica al dialogo su Tokyo. Le decostruzioni a fumetto del logo Moncler di Akpokiere e le grafiche che riportano gli avvenimenti storico-sociali più importanti del 1952 attribuiscono ai capi un ulteriore significato pop.

L’idea del relax all’aria aperta è al centro della collezione: la tuta in maglia è pensata per uscire, i pantaloni sono lavorati a coste, la gonna si avvolge intorno ai fianchi come un asciugamano, i poncho e i piumini hanno orlature a trapunta, mentre le pantofole sono progettate per camminare sulla strada. I look sono pop e vibranti, essenziali nel design e naturalmente genderless. Lo spirito metropolitano giapponese parte dai motivi trapuntati total-black, passa per l’iper-tecnicismo dei piumini riflettenti e si evolve in una variazione di verdi alternati a mix vivaci di tonalità sature e luminose come il rosa.

Il connubio tra la performance Moncler e la visione fashion-forward di Sergio Zambon avviene in modo naturale, con sottili colpi di scena, in un ampio susseguirsi di tessuti di nylon, organza tecnica, cotone e maglie a coste.

Gli accessori includono i cappelli di peluche, i berretti con maxi pompon, le stringate in pelle martellata, le pantofole trapuntate, i sandali co-ed con Suicoke, le borse imbottite e i marsupi.

Nota sulla sostenibilità: in linea con l’impegno di Moncler per un futuro sostenibile, la Collezione 2 Moncler 1952 uomo include piumini, gilet, parka e pantaloni creati con materiali a minor impatto ambientale rispetto a materiali convenzionali come i tessuti e gli accessori realizzati in nylon e poliestere riciclato.