29 Settembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Barbablù fest Gaetano Savatteri e Tuccio Musumeci raccontano “Màkari”

Barbablù fest nell’area archeologica di Morgantina (EN)

Cosmos, concerto del pianista Roberto Cacciapaglia


E’ stata la fiction campione di incassi della scorsa primavera, e ha fatto giungere carovane di curiosi nella minuscola Màkari affacciata sul mare, a pochi chilometri da San Vito Lo Capo, nel Trapanese. Nata dai volumi Sellerio del giornalista Gaetano Savatteri, la fiction racconta le avventure di Saverio Lamanna (Claudio Gioè), giornalista sei generis che si trova immischiato suo malgrado in indagini abbastanza complicate. Nei panni del padre del giornalista, un Tuccio Musumeci autenticamente e bonariamente siciliano: e sarà proprio l’attore catanese ad affiancare Savatteri e raccontare aneddoti legati alle riprese – in vista della nuova serie della fiction di Rai1 –  (venerdì 27 agosto), alle 18,30 nei giardini del museo di Aidone, nuovo appuntamento del Barbablùfest.

Alle 20, nell’area archeologica di Morgantina, il compositore e pianista milanese Roberto Cacciapaglia presenterà Cosmos, il suo concerto per piano solo. Nella musica del pianista milanese convivono l’età classica, la tradizione, le avanguardie, la contemporaneità. La sua esplorazione continua ha toccato tutti i generi e tutti i campi per scoprirne l’essenza, il principio che va oltre le divisioni. Il suono diviene sguardo profondo davanti al mistero delle cose, esperienza e risveglio nel viaggio evolutivo. Oggi Roberto Cacciapaglia è tra i protagonisti della scena musicale internazionale più innovativa: molto amato negli Stati Uniti, si collega alla tradizione colta classica, ma sempre sul filo della sperimentazione.  Da sempre sensibile ai temi dell’ecologia, ha spesso collaborato con l’Earth Day – giornata mondiale per la salvaguardia del pianeta. Il suo  “Celebration Tour 2018” – partito da Mosca e proseguito per tutta la Russia fino in Siberia, Europa, America, Cina, per concludersi a Istanbul –  è approdato alla Carnegie Hall di New York ed è statovotato dalla rivista Bluebird reviews e dai suoi lettori “Best Live Act 2019”. Nello stesso anno ha registrato “Diapason” con la Royal Philharmonic Orchestra – Abbey Road Studios, Londra – presentato ancora una volta in concerto in tutto il mondo con il “Diapason Worldwide Tour”. Biglietti: 12 euro.

Il cartellone del Barbablù Fest, fortemente voluto dall’assessore regionale ai Beni culturali e Identità siciliana Alberto Samonà, nasce da un’idea di Pietrangelo Buttafuoco; la direzione artistica è del regista Giuseppe Dipasquale, l’organizzazione di Terzo Millennio.

Ieri sera intanto, l’attore ragusano Roberto Nobile (che interpreta un altro giornalista legato alle fiction, visto che dà il volto a Nicolò Zito, l’amico del commissario Montalbano) ha proposto una sua particolare rilettura contemporanea di alcuni passi dalle Metamorfosi di Ovidio. Mutazioni, magarìe, eroi, centauri, satiri, ninfe … “Le storie del mondo” sono state molto applaudite dal pubblico.

PROSSIMI APPUNTAMENTI.  Sabato (28 agosto) alle 19,30 si ritorna al teatro con un grande attore come Mariano Rigillo che cercherà di cogliere Il soffio degli Dei calandosi nel dolore tangibile delle Troiane di Seneca: al suo fianco Anna Teresa Rossini, Silvia Siravo, Massimo Reale e Barbara Giordano in una lettura teatrale di grande impatto sul tema delle deportazioni, ieri come oggi. Biglietto: 8 euro. Domenica (29 agosto) alle 18,30, il giornalista e scrittore Alberto Samonà parlerà dell’”Horcynus Orca. Miti intorno al ponte”, a partire dal monumentale romanzo di Stefano D’Arrigo che racconta l’odissea di ‘Ndrya Cambrìa, il marinaio che decide di percorrere a piedi le devastate coste calabre nel 1943, pur di rivedere la sua terra oltre lo Stretto. Alle 20, il grande tributo a Franco Battiato di Juri Camisasca e dei Radiodervish. Un tributo che Camisasca sente come dovuto sin da cui Nomadi e Torneremo ancora. Saranno proposti brani di Juri Camisasca, dei Radiodervish e nuove interpretazioni delle canzoni di Franco Battiato. Biglietto: 12 euro.

INFO PRATICHE

Gli spettacoli teatrali inizieranno alle 19,30, i concerti alle 20, e si divideranno nei due siti all’interno del Parco archeologico di Morgantina. Ingresso: 8/12 euro (teatro: 8 euro, musica: 12 euro). Le presentazioni di libri e gli incontri saranno sempre alle 18,30 nel giardino adiacente al Museo di Aidone, ad ingresso libero. L’accesso seguirà le regole previste dalla normativa anticovid, quindi con green pass o tampone.