23 Settembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

I sogni degli aquilani nell’installazione sonora notturna di Ernesto Pugliese

Il giorno 26 agosto 2021 alle ore 20.00, durante i giorni della Perdonanza Celestiniana, Ernesto Pugliese presenta l’installazione L’Aquila dei sogni, presso il Cortile di Palazzo Ciolina, nel cuore del centro storico de L’Aquila. 

Tornare a L’Aquila dopo un decennio, ripercorrendo i luoghi degli anni di studi universitari in una città ancora segnata dagli effetti del terremoto, ha suscitato in Ernesto Pugliese emozioni discordanti ed un interrogativo: quale aspetto va assumendo la città nei sogni dei suoi abitanti? E così, l’artista e neo studente dell’Accademia di Belle Arti de L’Aquila ha trascorso intere giornate registrando, in forma anonima, racconti di sogni passati e recenti dei cittadini aquilani che avessero come contesto la città, le sue immagini oniriche e gli stati d’animo da essa evocati. Il progetto si è rivelato laborioso e sorprendente: volendo far emergere un’intimità nascosta della città, ha svelato sincronicità premonitrici, angosce personali e collettive ancora soggiacenti, nostalgie, auspici e tracce di un ritrovato senso di comunità e di normalità. Sebbene la ricerca sia ancora in itinere, l’artista ha raccolto materiale per una sua restituzione alla città, nella convinzione che condividere narrazioni aiuti a sanare ferite passate e a germinare rinascenze future. 

L’Aquila dei sogni è un’installazione sonora notturna rischiarata da luci flebili quanto i sussurri dei sogni degli aquilani che affiorano nella memoria e che chiedono di essere ascoltati e protetti.

L’installazione è visitabile dal 26 al 31 agosto 2021 dalle ore 20.00 alle ore 24.00: sul luogo verranno raccolti nuovi racconti anonimi. 

Ernesto Pugliese è nato a Chieti ed attualmente risiede a Roma. Nel 1996 si laurea in ingegneria meccanica a L’Aquila e inizia una esperienza di progettista a Milano in aziende di furniture design e illuminazione. Frequenta corsi di disegno, pittura, scultura e ceramica nelle scuole degli Artefici di Brera, San Luca di Milano, San Giacomo di Roma, Minardi di Faenza ed inizia a lavorare materiali come la ceramica. Nel 2008 si laurea in Psicologia clinica a Roma ed inizia la libera professione di psicoterapeuta. Nel 2020 si iscrive all’Accademia di Belle Arti de L’Aquila, indirizzo Pittura. Tra le più importanti presenze: 2004 1° Premio XXXIV Mostra di artigianato artistico di Guardiagrele; 2004 espone le ceramiche nella galleria Blanchaert di Milano; 2005 espone le sculture nella galleria Il Saggiatore di Roma.