21 Settembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

L’Università Cattolica al Meeting di Rimini

Anche quest’anno l’Ateneo partecipa alla manifestazione culturale con dibattiti, mostre e uno stand dedicato

alle iniziative del Centenario

Dal ruolo della ricerca scientifica alle sfide future dell’Università nell’epoca del cambiamento e dell’incertezza. Sono i temi con cui l’Università Cattolica partecipa alla quarantaduesima edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, dedicata a “Il coraggio di dire «io»”, titolo tratto da un testo del filosofo danese Kierkegaard, che quest’anno si terrà in presenza alla fiera di Rimini da venerdì 20 a mercoledì 25 agosto.

La manifestazione culturale, che sarà inaugurata venerdì 20 agosto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, prevede un calendario ricco di tavole rotonde, confronti, dibattiti, mostre tutti in presenza ma trasmessi anche in diretta su più canali digitali e in più lingue.

La ricerca scientifica, insieme con l’istruzione, costituisce uno dei pilastri del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Quali sono, dunque, gli strumenti a disposizione? Quali sono le aspettative? Come raggiungere obiettivi rilevanti nei tempi previsti dal PNRR? Come promuovere il trasferimento tecnologico per trasformare la ricerca in innovazione e valore per la società? Nell’anno del Centenario il rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli parteciperà a un dibattito martedì 24 agosto con Maria Chiara Carrozza, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), e Ferruccio Resta, rettore del Politecnico di Milano. A introdurre l’incontro “Università e ricerca nell’epoca del cambiamento” Davide Prosperi, docente di Biochimica all’Università di Milano-Bicocca (Auditorium Intesa Sanpaolo D1, ore 17.00).

L’Università Cattolica dà il suo contributo scientifico al Meeting con due mostre. La prima, “Vivere senza paura nell’età dell’incertezza”, mette a fuoco l’irriducibilità dell’umano, e ha tra i suoi curatori la docente di Filosofia morale nella facoltà di Scienze della formazione Alessandra Gerolin. Il tema sarà ripreso nell’omonimo dialogo di venerdì 24 agosto (Auditorium Intesa Sanpaolo D1,ore 15.00)tra Julián Carrón, docente di Teologia all’Università Cattolica e presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, Charles Taylor, professore emerito di Filosofia alla McGill University di Montreal e vincitore Premio Ratzinger 2019, Rowan Williams, professore emerito di Pensiero Cristiano Contemporaneo alla University of Cambridge, già arcivescovo di Canterbury. Moderati dalla giornalista Monica Maggioni, i tre relatori rifletteranno sull’incertezza del presente e sul fenomeno della secolarizzazione.

La seconda mostra, “L’alleanza scuola lavoro. Non è mai troppo tardi”, è promossa tra gli altri dalla Fondazione Costruiamo il Futuro, il cui comitato scientifico è presieduto da Lorenzo Ornaghi, già rettore dell’Università Cattolica, e curata dal giornalista Ubaldo Casotto.Il percorso, articolato in dieci pannelli, illustra attraverso immagini storiche l’importanza che l’educazione e la formazione hanno avuto per il rilancio del nostro Paese, declinando concretamente il concetto di investimento nel capitale umano.

Un’ulteriore iniziativa che coinvolge l’Università Cattolica è il dibattito intitolato “Covid-19, il ruolo centrale della ricerca scientifica: la sfida del vaccino e di una terapia efficace”, che si terrà venerdì 20 agosto con lapartecipazione di Walter Ricciardi, presidente della World Federation of Public Health Associations e professore ordinario di Igiene e Medicina Preventiva presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia della sede di Roma. Con lui dialogheranno Stefano Bertuzzi, Chief Executive Officer at American Society for Microbiology (ASM), e Skhumbuzo Ngozwana, CEO and President Kiara Health. Modera Riccardo Zagaria, amministratore delegato di DOC Generici (Auditorium Intesa Sanpaolo D1, ore 19.00).

L’Università Cattolica sarà presente al Meeting di Rimini anche con uno stand istituzionale dedicato alle celebrazioni del Centenario. Uno spazio fisico dove, grazie all’aiuto di studenti Unicatt, sarà possibile raccogliere materiale informativo sia sull’offerta formativa 2021/2022 sia sulla vita universitaria nei cinque campus dell’Ateneo: Milano, Brescia, Cremona, Piacenza, Roma. Nello stand saranno distribuiti gadget dedicati alla Cattolica e proiettati filmati e video che raccontano tutte le iniziative finora organizzate per celebrare il suo primo secolo di storia.

Per non perdere gli appuntamenti gli hashtag ufficiali del Meeting di Rimini sono #meeting21 e #ilcoraggiodidireio.