21 Settembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

La Democrazia Cristiana e nessuno tocchi Caino s’incontrano

il Casale Santa Ida ha ospitato l’evento promosso dalla Democrazia Cristiana e da Nessuno Tocchi Caino.


Tanti i temi trattati dai relatori, dalle Carceri alle misure di prevenzione per approdare all’evento referendario attraverso la raccolta di oltre 150 firme in una sola giornata, per la riforma del sistema giudiziario

I


Siamo partiti dai simboli di entrambi i promotori La Democrazia Cristiana nuova che ha in se gli ideali Cristiani di Don Sturzo, di Moro di Fanfani, di Alessi guarda al futuro consapevole che la società è in continua evoluzione, scegliendo di sposare le grandi battaglie Radicali sul tema della Giustizia e trovando affinità col mondo laico del partito Radicale e di nessuno Tocchi Caino i quali contestualmente e paradossalmente fanno proprio il principio cattolico enunciato nella lettera di San Paolo ai Romani “spes contra spem” essere speranza non avere speranza.


Emblematico e fondamentale l’intervento di Rita Bernardini.
Emozionante e vera l’apertura dell’evento da parte del padrone di casa, Commissario Regionale della Democrazia Cristiana, Totó Cuffaro.


Democristiani e Radicali uniti in un solo grande abbraccio suggello di un nuovo cammino della DC nuova nella politica dei nostri giorni.