4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

L’ACCADEMIA ANNUNCIA le BORSE DI STUDIO DI FILM 2021

LOS ANGELES, CA – Samantha N. Sheppard e JE Smyth sono stati nominati 2021 Academy Film Scholars dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. La sovvenzione annuale viene assegnata a studiosi affermati i cui progetti sono incentrati su alcuni aspetti del cinema e dell’industria cinematografica. I loro rispettivi libri sono intitolati A Black W/hole: Phantom Cinemas and the Reimagining of Black Women’s Media Histories e Maisie: The Rise and Fall of Hollywood’s Most Powerful Woman . Il comitato per le sovvenzioni educative dell’Accademia assegnerà a Sheppard e Smyth $ 25.000 ciascuno sulla base delle loro proposte.  

“Per il terzo anno consecutivo, siamo lieti di sostenere la brillante ricerca di due studiose”, hanno affermato Marcus Hu e Sara Rose, co-presidenti del Comitato per le sovvenzioni dell’Accademia. “Gli approfonditi esami di Sheppard e Smyth sui rispettivi argomenti saranno contributi significativi allo studio della storia del cinema, del cinema e dell’industria nel suo insieme. Non vediamo l’ora di vedere il risultato del loro duro lavoro”.

Sheppard è professore associato alla Cornell University. Ha conseguito un dottorato di ricerca. e Master in Cinema e Media Studies presso l’Università della California, Los Angeles e un BA in Film and Television Studies e Women and Gender Studies presso il Dartmouth College. Il suo progetto di libro, A Black W/hole: Phantom Cinemas and the Reimagining of Black Women’s Media Histories, affronterà i vuoti nella borsa di studio del cinema e dei media relativi alle pratiche creative, alle storie, alle tradizioni e ai discorsi delle donne nere. Attraverso una serie di casi di studio, il libro di Sheppard fornirà storie e rivisitazioni dell’impatto delle donne nere sul cinema americano. È autrice di Sporting Blackness: Race, Embodiment, and Critical Muscle Memory on Screen e ha pubblicato saggi su film e media neri su Film Quarterly , The Atlantic , Flash Art International e Los Angeles Review of Books . 

“Sono entusiasta di ricevere il riconoscimento e il sostegno dell’Accademia per questo progetto di libro, soprattutto perché la crescente visibilità delle donne nere davanti e dietro la telecamera fornisce un’occasione, se non l’imperativo, per esaminare la produzione culturale e l’impatto delle donne nere su il panorama dei media passato, presente e futuro”, ha affermato Sheppard.

Smyth risiede in Inghilterra dove è professore all’Università di Warwick. È autrice di diversi libri sull’industria dell’intrattenimento, tra cui Nessuno’s Girl Friday: The Women Who Ran Hollywood , ed è una scrittrice di Cineaste . Il suo progetto per il libro, Maisie: The Rise and Fall of Hollywood’s Most Powerful Woman, è la prima biografia in assoluto di Mary C. McCall Jr., la prima donna ad essere eletta presidente della Screen Writers Guild (nel 1942). McCall ha guidato gli sceneggiatori di Hollywood attraverso le loro prime negoziazioni contrattuali e controversie sul credito e ha guidato il Council of Hollywood Guilds and Unions alla fine della seconda guerra mondiale. Ha costruito una rete di femministe che hanno combattuto per il riconoscimento nell’industria cinematografica americana, ma alla fine ha sacrificato la sua carriera per difendere gli ultimi resti del contratto della Gilda e l’impegno per la libertà di parola durante la lista nera di Hollywood. Smyth ha conseguito un dottorato di ricerca. in studi cinematografici e studi americani, un M.Phil. in studi americani e un master in storia dell’arte presso la Yale University, nonché una laurea in storia dell’arte presso il Wellesley College.

“Oggi, molte persone pensano che la Golden Age Hollywood fosse dominata dagli uomini. Hanno dimenticato Mary C. McCall Jr., il tre volte presidente della Screen Writers Guild che ha avuto il coraggio di citare in giudizio Howard Hughes al culmine della lista nera”, ha detto Smyth. “È tempo di ricordarla e sono elettrizzato e onorato che l’Academy sostenga la sua biografia”.

Sheppard e Smyth si uniscono a 16 Academy Film Scholars che stanno attualmente lavorando a progetti e ad altri 21 studiosi i cui lavori sono già stati pubblicati. Gli studiosi di cinema dell’Accademia con progetti in corso includono Charles Musser, Emily Thompson, Stuart Liebman, John Belton, Cari Beauchamp, Dan Streible, Thomas Schatz, Laurence Kardish, Ellen Scott, Donna Kornhaber, Ross Melnick, James Andrew Tweedie, Allyson Nadia Field, Melinda “Mindy” Johnson, Racquel Gates e Rebecca Prime. 

Istituito nel 1999, il programma Academy Film Scholars è progettato per supportare nuove importanti opere di borse di studio cinematografiche. L’ala culturale ed educativa dell’Accademia, la Fondazione dell’Accademia, assegna annualmente sovvenzioni a studiosi di cinema, organizzazioni culturali e festival cinematografici negli Stati Uniti e all’estero. Attraverso la Fondazione, l’Accademia presenta anche un ricco assortimento di proiezioni e altri programmi pubblici ogni anno. 

Per le linee guida sulle sovvenzioni e informazioni sul programma Academy Film Scholars, contattare il direttore delle sovvenzioni Shawn Guthrie all’indirizzo sguthrie@oscars.org o visitare www.oscars.org/filmscholars .