4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

“La lezione di Marco”, Alfonso Pecoraro Scanio racconta Pannella

A cinque anni dalla scomparsa del leader del Partito Radicale, il libro edito da Paesi Edizioni ripercorre il vissuto del politico italiano, puntando l’attenzione sulla sua grande passione e le lotte per l’ambiente. Pane, Lavoro, Ecologia: dal No alla partitocrazia ai 5 Stelle

«Noi non facciamo i politici, i deputati, i leader: lottiamo, per quel che dobbiamo e per quel che crediamo. E questa è la differenza che prima o poi, speriamo non troppo tardi, si dovrà comprendere». Lo sosteneva con convinzione Marco Pannella, scomparso il 19 maggio del 2016, il guerriero dei diritti civili, grande politico e attivista, raccontato da Alfonso Pecoraro Scanio nel nuovo libro ‘La lezione di Marco. Pane, Lavoro, Ecologia: dal No alla partitocrazia ai 5 Stelle’.

Della formidabile storia politica del leader del Partito Radicale tanti ricordano le campagne e i referendum per il divorzio, i diritti civili, l’antiproibizionismo, lo stop ai finanziamenti ai partiti, e ancora il suo spirito ghandiano e l’impegno su carceri e giustizia. Nel saggio edito da Paesi Edizioni, l’autore – fondatore dei Verdi nonché radicale della prima ora, che con Pannella ha condiviso tante di queste battaglie – prova però a far emergere anche la passione e le lotte per l’ambiente: dalla spinta contro il nucleare al no alla caccia, dagli appelli per tamponare il dissesto idrogeologico del Paese ai cento giorni in cui, da presidente del Municipio di Ostia, azionò le ruspe per abbattere gli abusi edilizi e denunciò per primo la presenza della Mafia a Roma.Senza dimenticare il suo metodo nuovo di fare politica, post-partitico e post-ideologico. Molti si chiedono cosa si sarebbe inventato oggi Marco Pannella nell’era della pandemia, della transizione ecologica invocata da tutti e della degenerazione della classe politica. Di sicuro non se ne sarebbe restato a guardare. Ma, da far suo, avrebbe agito con un «furore laico» interessato solo al bene della collettività e alla salute del pianeta in cui viviamo. È questa la più grande lezione che Marco Pannella lascia in eredità.
Il libro – impreziosito dalla prefazione del Segretario del Partito Radicale Maurizio Turco e dalla postfazione del magistrato e ambientalista Giancarlo Amendola – presenta anche una raccolta di foto che raccontano alcuni dei momenti più iconici delle battaglie politiche di Marco Pannella, le provocazioni, le manifestazioni, le copertine a lui dedicate.
 
Edito da Paesi EdizioniLa lezione di Marco. Pane, Lavoro, Ecologia: dal No alla partitocrazia ai 5 Stelle di Alfonso Pecoraro Scanio, è disponibile nelle librerie e negli store online a partire dal 29 luglio.

Alfonso Pecoraro Scanio – Campano, avvocato, giornalista pubblicista, ideatore di Radio Radicale Salerno e, nel 1980, presidente del Partito radicale della Campania. Tra i fondatori dei Verdi italiani nel 1986 e del partito verde europeo nel 2004, è stato consigliere comunale a Salerno e a Napoli, consigliere regionale, parlamentare, ministro delle Politiche Agricole del Governo Amato II e ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nel Governo Prodi II. Presidente della Federazione dei Verdi dal 2001 al 2008, oggi presiede la Fondazione UniVerde, è coordinatore del comitato scientifico della Fondazione Campagna Amica e docente in Turismo e Sostenibilità alle Università di Milano Bicocca, Tor Vergata di Roma e Federico II di Napoli. Nel 2019 è stato premiato da GreenStyle quale Top italian green influencer per la categoria «Circular Economy».