Agosto 2, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

A San Martino nasce il progetto “Barefoot Trail”, tre sentieri da percorrere a piedi nudi

Una bella novità arrivata proprio nel cuore dell’estate. Ai piedi delle Pale di San Martino si inaugura il progetto “Barefoot Trail – Sentieri da percorrere a piedi nudi”, realizzato dalla Barefoot Academy “Il silenzio dei passi” dello scrittore Andrea Bianchi in collaborazione con l’ApT di San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi. Andrea Bianchi, che da anni scrive e si occupa di barefoot hiking, – traducibile in italiano come “escursionismo a piedi nudi” – in diverse zone d’Italia, dalle Dolomiti alla Via Francigena, ha scelto proprio il nostro territorio per avviare questo progetto, che consiste nell’individuazione di sentieri – già mappati e conosciuti nella tradizionale attività escursionistica – che per le loro caratteristiche si prestano ad essere percorsi almeno in parte scalzi, anche per chi è nuovo a questa pratica e desidera provare a togliersi le scarpe solo per qualche breve tratto.

I sentieri individuati nelle scorse settimane a San Martino di Castrozza sono tre e sono stati segnalati ad inizio e termine del percorso con una tabella dedicata riportante indicazioni in italiano e in inglese, e un QR code, inquadrando il quale è possibile visionare con lo smart phone un video tutorial realizzato sullo stesso sentiero, in cui Andrea illustra i tratti principali del percorso fornendo utili consigli tecnici e pratici per affrontarlo a piedi nudi, e suggerendo dove e quando è eventualmente opportuno rimettersi le scarpe. Questi i Barefoot Trail a San Martino di Castrozza: – Sentiero del Cervo – da Malga Ces (+ 250 m – 3,2 km) – Sentiero del Cacciatore – da Maso Col (+ 370 m – 4 km) – Anello di Pian di Cavallazza – da Malga Ces (+ 470 m – 6,3 km).

In particolare, il “Sentiero del Cervo” è stato pensato come un vero e proprio percorso didattico per il barefoot, prestandosi particolarmente bene alla pratica del cammino a piedi nudi in natura, in quanto lungo di esso sono stati posizionati ogni circa 50 m di dislivello 6 paletti con QR code per visionare brevi video tutorial realizzati in quello stesso punto, che mostrano specifici esercizi barefoot da eseguire sul posto.I Barefoot Trail sono quindi pensati per invitare gli escursionisti a provare autonomamente l’esperienza del camminare scalzi in natura, fornendo loro le adeguate informazioni anche dal punto di vista tecnico e della sicurezza. Gli stessi sentieri saranno inoltre utilizzati dalla Barefoot Academy “Il silenzio dei passi” come sede privilegiata per i propri workshop estivi. Un bel modo per avvicinarsi ad una pratica che aumenta il benessere psicofisico e permette di riconnettersi con la natura e con sé stessi.E proprio a proposito di benessere psicofisico da questa primavera 2021 a Primiero, esattamente in località Navoi sono aperti al pubblico i Giardini Belvedere Enrica, un’oasi di benessere ‘open air’ con Acqua Therapy, percorso Kneipp, aromaterapia, aiuole fiorite e passaggi multisensoriali, in armonia con lo spettacolare ambiente circostante, dominato dal profilo inconfondibile delle Pale di San Martino. Il parco è immerso nella natura, in luogo fresco ed ombreggiato, a pochi minuti dal centro di Fiera di Primiero. Al suo interno si trovano anche dei percorsi salute, con attrezzi per il fitness e una pedana per praticare lo yoga, utilissima per rigeneranti risvegli mattutini in armonia con Madre Terra! I Giardini Belvedere Enrica sono inoltre la meta perfetta per un po’di relax dopo una pedalata lungo il percorso ciclopedonale che collega i borghi della Valle di Primiero, grazie ad una rilassante zona solarium e alla rest area con zona pic nic per golosi spuntini a base di prodotti locali ed è stato arricchito con un balcone panoramico sospeso, punto di osservazione privilegiato sulle Dolomiti Patrimonio Unesco!