Luglio 25, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Creare un futuro senza sprechi: l’impresa sociale messicana vince il premio Nestlé Creazione di Valore Condiviso

Promesa, un’impresa sociale con sede a Città del Messico incentrata sull’educazione dei giovani per combattere la sfida globale dei rifiuti, è la vincitrice assoluta del Premio Nestlé per la creazione di valore condiviso (CSV) 2021.

Il Premio CSV è attivo da oltre 10 anni e ha identificato molteplici iniziative per alcune delle questioni ambientali e sociali più critiche di oggi in tutto il mondo. Il concorso di quest’anno, condotto in collaborazione con l’organizzazione no-profit Ashoka , era intitolato “Come creiamo un futuro senza sprechi?”. Mirava a identificare e premiare soluzioni innovative con un approccio di cambiamento di sistema e un forte potenziale di crescita, o un modello replicabile per altri contesti sociali, culturali o geografici. Queste iniziative aiuteranno ad accelerare la visione di Nestlé di creare un futuro senza sprechi, chiudendo il ciclo sui rifiuti di imballaggio e trovando soluzioni di imballaggio alternative.

“Nestlé ha annunciato l’anno scorso che avrebbe intensificato il suo percorso di confezionamento sostenibile”, ha affermato Rob Cameron, Global Head of Public Affairs di Nestlé. “Da allora, abbiamo implementato molti nuovi materiali riciclabili, ampliato le opzioni di riutilizzo e ricarica e cercato modi per sensibilizzare e supportare i consumatori nella gestione appropriata dei rifiuti. Promesa è un ottimo esempio di come educare i consumatori e fornire loro modi semplici per riciclare possono avere un grande impatto sulla riduzione degli sprechi.”

Con la sua rete di 168.000 studenti attivi in ​​500 scuole, Promesa ha riciclato negli ultimi due anni oltre 3.000 tonnellate di rifiuti, impedendo il rilascio di oltre 5,5 milioni di tonnellate di CO2 che sarebbero arrivate dalle discariche. Nestlé Messico ora collaborerà con Promesa per includerlo nella sua strategia di raccolta di capsule di caffè e amplificare la sua campagna di riciclaggio delle capsule dal portale web di Promesa.

“L’istruzione è il motore per risolvere le sfide ambientali di oggi e del futuro”, ha affermato il co-fondatore di Promesa Julio Alvarez. “Il Premio CSV è un ottimo modo per le aziende responsabili e i responsabili del cambiamento globale di co-creare”.

Sono state quasi 200 le iniziative provenienti da oltre 60 paesi che hanno partecipato al concorso di quest’anno. I dipendenti di Nestlé e i rappresentanti di Ashoka sono stati coinvolti nella valutazione dei progetti e nella selezione dei dieci finalisti. Questi finalisti hanno beneficiato delle risorse online di Ashoka, del programma di mentoring e dei workshop con i dipendenti Nestlé per esplorare opportunità di collaborazione e co-creazione con Nestlé.

I cinque vincitori, che sono stati selezionati dal Consiglio CSV di Nestlé in base alla loro capacità innovativa e al potenziale di avere un impatto positivo, hanno inoltre ricevuto un premio in denaro per aiutarli ad amplificare il loro impatto e ad ampliare le loro soluzioni. Gli altri quattro vincitori speciali di quest’anno includevano:

  • DreamRider of Canada, una piattaforma di educazione digitale per i bambini per imparare a proteggere l’ambiente dai supereroi
  • Kudoti of South Africa, una rete digitale di parti interessate al riciclaggio che facilita l’acquisto e la vendita redditizi e tracciabili delle risorse di rifiuto recuperate
  • RecyGlo di Singapore, una piattaforma a circuito chiuso business-to-business che facilita le stazioni di rifornimento, la consegna porta a porta e i servizi di raccolta dei rifiuti
  • Ricron of India, una start-up manifatturiera che converte rifiuti di plastica difficili da riciclare in materiali da costruzione sostenibili