17 Ottobre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Il debutto di Baccanti al Teatro Greco di Siracusa

Applausi e ovazioni per Carlus Padrissa e La Fura dels Baus

Grandi applausi e ovazioni per il debutto di Baccanti di Euripide, domenica sera, al Teatro Greco di Siracusa, nella seconda giornata di rappresentazioni classiche prodotte dalla Fondazione Inda.

Lo spettacolo diretto da Carlus Padrissa, uno dei fondatori della compagnia catalana La Fura dels Baus, ha stupito con evoluzioni aeree, un coro sospeso di 32 interpreti, quasi tutti allievi dell’Accademia d’arte del dramma antico e con il pubblico circondato in più momenti dalla forza fisica degli attori e immerso nella rappresentazione. A seguire la messa in scena, Marta Cartabia, ministro della Giustizia, l’ex presidente del Senato Pietro Grasso e l’attrice Lella Costa.

Il regista Carlus Padrissa ha sottolineato come i greci con le loro feste dionisiache avessero “già inventato l’opera d’arte totale; in seguito inventarono anche il Deus ex machina che, con le sue carrucole di legno, faceva volare gli attori trasformandoli in dèi”. “Il Deus ex machina – sono le parole di Padrissa – converte il teatro greco in un teatro sferico. Un quarto della sfera è occupato dal pubblico e gli altri tre quarti dagli attori e dall’immensità del paesaggio. Il Teatro Greco di Siracusa in questo senso ha la dimensione perfetta”.

La traduzione del testo di Euripide è di Guido Paduano, la regia, le scene e le luci sono di Carlus Padrissa, le coreografie di Mireia Romero Miralles, i costumi di Tamara Joksimovic; Emiliano Bronzino è il regista assistente, Maria Josè Revert assistente alla regia mentre Simonetta Cartia ha curato la direzione dei cori. Toni Garbini e Michele Salimbeni hanno collaborato alla drammaturgia.

Nel cast, Lucia Lavia (Dioniso), Ivan Graziano (Penteo), Antonello Fassari (Tiresia), Linda Gennari (Agave), Stefano Santospago (Cadmo), Antonio Bandiera (secondo messaggero), Simonetta Cartia, Elena Polic Greco (corifee), Rosy Bonfiglio, Ilaria Genatiempo, Lorenzo Grilli, Cecilia Guzzardi, Doriana La Fauci, Viola Marietti, Katia Mirabella, Giulia Valentini (coro di Baccanti), Spyros Chamilos e Francesca Piccolo (primo messaggero), Domenico Lamparelli (rapper). Nello spettacolo sono coinvolti gli allievi dei tre anni di corso dell’Accademia d’arte del dramma antico: Giulia Acquasana, Livia Allegri, Eleonora Bernazza, Virginia Bianco, Guido Bison, Victoria Blondeau, Vanda Bovo, Valentina Brancale, Sebastiano Caruso, Serena Chiavetta, Valentina Corrao, Gaia Cozzolino, Gabriele Crisafulli, Rosario D’Aniello, Simona De Sarno, Matteo Dicannavo, Tancredi Di Marco, Gabriele Enrico, Carolina Eusebietti, Manuel Fichera, Caterina Fontana, Manfredi Gimigliano, Enrica Graziano, Giorgia Greco, Althea Maria Luana Iorio, Federica Leuci, Emilio Lumastro, Matteo Magatti, Alessandro Mannini, Roberto Marra, Carlotta Maria Messina, Francesca Piccolo, Edoardo Pipitone, Rosaria Salvatico, Jacopo Sarotti, Maria Chiara Signorello, Flavia Testa, Francesca Trianni, Gloria Trinci, Damiano Venuto, Gaia Viscuso.

Baccanti resterà in scena fino al 20 agosto. Lo spettacolo, grazie all’accordo di media partnership con Rai cultura, sarà tramesso integralmente da Rai 5.

La 56° Stagione 2021 della Fondazione Inda ha ricevuto il sostegno da Camera di Commercio del Sud Est, Erg, Unicredit, Fondazione Sicilia e Fondazione Nobis.